In ricordo di Gianni Versace, per i suoi 70 anni

di AGATA PATRIZIA SACCONE

Quando si parla di Versace viene subito in mente la creatività del grande maestro Gianni che indubbiamente è stato il fautore della moda anticonformista. Oggi Gianni avrebbe compiuto, anzi preferisco scrivere compie 70 anni!

gianni-versace

Personalmente non l’ho conosciuto, ero ancora troppo giovane e impegnata nei miei studi universitari quando la follia umana ha fatto spegnere la sua fiamma. Se oggi ho l’onore di scrivere della bella traccia da lui lasciata lo debbo al fratello e caro amico Santo. Circa 15 giorni fa, infatti, durante una delle nostre velocissime conversazioni telefoniche mi ha detto “Agata, giorno 2 Dicembre Gianni compie 70 anni!”. Colta alla sprovvista a quella affermazione intrisa di determinazione, affetto e rabbia, non ho saputo cosa rispondere se non che avremmo celebrato il suo compleanno parlandone. Dopo, riflettendoci mi sono chiesta come avrei fatto a parlare di una persona che non ho mai conosciuto se non attraverso i media…

Ebbene oggi, nel giorno del suo compleanno, timidamente e in punta di penna, ho deciso di scrivere del grande stilista Gianni Versace, colui che è stato il protagonista indiscusso della moda degli anni ‘90 e che con i suoi straordinari abiti ha fatto sognare tutte noi allora ragazzine. Ricordo ancora quando a passeggio per le vie di Taormina ammiravo le sue collezioni esposte nelle vetrine di una storica boutique sognando (come ogni teenager) di poter comprare uno, due o tutti gli abiti della collezione di ogni stagione. Al suo nome ricollego tanti volti di top model grazie a lui divenute celebri, tra queste Naomi Cambpell (con cui aveva un feeling particolare), Claudia Schiffer, Carla Bruni, Linda Evangelista,Christy Turlington…

Read More

Pirelli The Cal 2017 con gli scatti di Peter Lindbergh

Presentato a Parigi il Calendario Pirelli 2017 realizzato da Peter Lindbergh, uno dei più affermati fotografi a livello internazionale. Con l’edizione 2017, che segue quella firmata da Annie Leibovitz nel 2016, il maestro tedesco diventa l’unico fotografo a essere stato chiamato a realizzare il Calendario Pirelli per la terza volta, dopo il 1996 scattato in California nel deserto di El Mirage e il 2002 realizzato negli Studios della Paramount Pictures a Los Angeles. Nel 2014, inoltre, era stato sempre Lindbergh, insieme a Patrick Demarchelier, a realizzare gli scatti celebrativi dei 50 anni del Calendario che, nato nel 1964, è giunto quest’anno alla sua quarantaquattresima edizione (tenuto conto di alcune pause nella sua pubblicazione).

peter_lindbergh_by_stefan_rappo_2015A spiegare il filo conduttore del Calendario Pirelli 2017 è lo stesso fotografo: “In un’epoca in cui le donne sono rappresentate dai media e ovunque come ambasciatrici di perfezione e bellezza, ho pensato fosse importante ricordare a tutti che c’è una bellezza diversa, più reale, autentica e non manipolata dalla pubblicità o da altro. Una bellezza che parla di individualità, del coraggio di essere se stessi e di sensibilità”. Il titolo “Emotional” scelto da Lindbergh vuole quindi sottolineare come l’intento dei suoi scatti sia stato quello “di realizzare un Calendario non sui corpi perfetti, ma sulla sensibilità e sull’emozione, spogliando l’anima dei soggetti, che diventano quindi più nudi del nudo”.

Per rappresentare la sua idea di naturale bellezza e femminilità Lindbergh ha ritratto 14 attrici di fama internazionale: Jessica Chastain, Penelope Cruz, Nicole Kidman, Rooney Mara, Helen Mirren, Julianne Moore, Lupita Nyong’o, Charlotte Rampling, Lea Seydoux, Uma Thurman, Alicia Vikander, Kate Winslet, Robin Wright, Zhang Ziyi. Alle attrici ha inoltre affiancato Anastasia Ignatova, docente di Teoria Politica presso la MGIMO, l’Università Statale di Mosca per le Relazioni Internazionali.

Scelte che testimoniano, ancora una volta, l’amore di Lindbergh per il cinema e che hanno reso la ‘Cité du Cinéma’ di Saint Denis, uno degli studio di produzione cinematografica più importanti d’Europa, la location naturale per la tradizionale cena di gala in cui viene presentato il nuovo Calendario.

“L’ob...

Read More

La prima collezione Stella McCartney Menswear

La prima collezione Stella McCartney Menswear si ispira all’arte iconica e alle sub culture che attraversano periodi diversi, per dare una nuova energia creativa ai classici senza tempo. La nuova collezione, combinando la quintessenza dello stile British, unisce funzionalità e moda, look formali e capi sportivi.

image002Il rapporto tra la donna Stella McCartney e l’uomo Stella McCartney gioca su una sensibilità maschile e un senso di leggerezza. Un’attitudine rinvigorente rimane fedele ai principi etici del brand attraverso l’uso di materiali sostenibili, tra cui: cotone organico, jersey e denim eco, cashmere rigenerato, viscosa sostenibile e nylon riciclato.
Abiti classici dalle proporzioni inaspettate – sia mono che doppio petto – nelle tonalità del nero, blu inchiostro e verdone, hanno uno stile moderno e naturale.
L’ispirazione delle camicie Vintage proviene da un guardaroba eclettico: slim, oversize, a maniche corte, classiche e d’ispirazione militare.

Diversi i modelli di pantalone nella collezione: cargo, chino e pigiama a righe, tute da lavoro in aggiunta a pantaloncini con coulisse. Cotone organico, denim e cotone misto lino conferiscono alla collezione un tocco di praticità.

Questo slideshow richiede JavaScript.

I capispalla sono funzionali con un’enfasi su proporzioni e tasche. Il Mackintosh in cotone gommato è interamente realizzato a mano nel Regno Unito. I trench si declinano nelle tonalità del kaki, grigio, blu notte e sono decorati da linee pastello. Impermeabili, giacche a vento e mantelle sono realizzati in tessuti tecnici mentre colletti di velluto e check Principe di Galles aggiungono un tocco sartoriale. I bomber e le giacche da baseball sono ricamati.

La maglieria offre una ...

Read More

Intervista audio a Franca Sozzani

di AGATA PATRIZIA SACCONE

Read More

I MAGNIFICI QUATTRO SITI DEL PARCO ARCHEOLOGICO NAXOS

Parco Archeologico Naxos – Teatro Antico Taormina – Isola Bella – Villa Caronia

Il Direttore, architetto Vera Greco: “Apriremo ancor più questi luoghi alla gente: il Teatro Antico è già noto in tutto il mondo, mentre negli intenti c’è dare al Parco di Naxos un’impronta più contemporanea per farlo conoscere maggiormente e meglio; stessa cosa per Villa Caronia a Taormina, adatta a eventi di nicchia per il suo paesaggio unico; infine l’ambizione: destagionalizzare Isola Bella con iniziative legate all’ambiente in quanto riserva naturale”

Read More

Le note di Paolo Buonvino e la voce di Skin per il film tv “I Medici”

foto-paolo-buonvinoPaolo Buonvino firma la colonna sonora del film per la tv “I medici” prodotto dalla Rai. Il brano principale è scritto e cantato da Skin, le note sono del maestro siciliano: “Sin dal primo momento che mi hanno commissionato la colonna sonora del film ho pensato subito a lei -afferma Buonvino- e così da questa collaborazione è nato il brano Renaissance. La sinergia con Skin è stata un’esperienza molto intensa, è un”artista  disponibile e di grande talento, una persona straordinaria!”

foto-skin-e-paolo-buonvino

Che sia cinema o tv, la colonna sonora di un film per l’autore delle musiche è un lavoro impegnativo…

“L’intensità è uguale, cambia il tempo impiegato...

Read More

La leggerezza di Stella McCartney per l’estate 2017

La collezione estate 2017 di Stella McCartney cattura lo spirito della vita e dell’amore con la leggerezza dell’estate. La diversità nelle forme, che s’incontrano e completano tra di loro, creano morbidezza e serenità in movimento.
Corsetti intarsiati di puro cotone. Spalle dal taglio sartoriale e maniche a palloncino vengono arricchite da pantaloni e gonne arricciati in vita.
All in one e pantaloni in ultra-suede, eco-friendly beige e marroni fanno eco ad un sentimento di libertà in linea con la filosofia cruelty free del brand.

Tessuti organici in mussola di cotone lavato, nelle tonalità naturali di cedro e kaki, formano volumi ricchi su abiti asimmetrici e ampi pantaloni accompagnati da cinture con ...

Read More

La bellezza ispira la ss17 di Ermanno Scervino

woman_ss17-5La collezione Ermanno Scervino Donna per la primavera/estate 2017 è percorsa da una tensione continua verso la bellezza oggettiva, ottenuta attraverso una meticolosa cura per i dettagli nella costruzione dei capi e nella scelta dei materiali. Manualità sartoriale, contemporanea e affinata da un continuo processo di sperimentazione, al servizio del bello. La bellezza, prima di tutto e sopra tutto. Una bellezza incontestabile, sempre riconoscibile, mai nostalgica. Non solo attuale, ma addirittura proiettata nel futuro.

Tutto è nuovo. Il pizzo plissettato – tratto iconico della Maison – è più moderno, lavorato a nido d’ape con tecniche sartoriali d’avanguardia. Le righe, accostate verticali e orizzontali, creano nuovi effetti optical...

Read More