tagged posts

Chicche di Natale, dal look agli accessori

Le festività natalizie sono firmate in grande stile da Carlo Pignatelli che propone una Collezione Cerimonia Donna che si distingue per un’identità elegante e preziosa, all’insegna di una femminilità affascinante e sofisticata. I dettagli sartoriali sottolineano le silhouette: volants, spacchi e asimmetrie valorizzano gli abiti lunghi da gran sera, insieme contemporanei e classy. La palette natalizia si declina in fantasie tinta unita nei toni rosso, smeraldo, viola del pensiero e bianco/nero, d’impeccabile raffinatezza.

Mentre Cividini dà vita a un nuovo minimalismo grafico grazie a materiali che si incrociano in un contrasto raffinato per vivere le feste nel segno della magia. La maison di pret à porter ha pensato ad abiti realizzati nelle texture più pregiate che ricordano le atmosfere principesche. Una golden age nel segno della ricchezza e dello sfarzo caratterizza lo shift dress in lurex impreziosito da intarsi geometrici e motivi diagonali di frange: per stupire i familiari a Natale e gli amici a capodanno, puntando a un look elegante e ricercato.

La seduzione? Il trend alert delle feste è firmato Pierre Mantoux, che crea il connubio perfetto tra lingerie e luxury à porter nella sua proposta natalizia all’insegna del pizzo. Il risultato è una femminilità intensa ad alto tasso di eleganza che si declina in top sottogiacca, body, collant, socks e guanti in cui la morbidezza dei tagli e la purezza delle texture incontrano la sensualità del tulle extrafine reso elastico dal Lycra e da applicazioni velvet effetto pizzo a balze.

La borsa è la WIREBAG SERATA firmata Anteprima, perfetta per accompagnare gli evening dresses più eleganti. La bag è valorizzata da cristalli di diverse dimensioni applicati sulla parte alta che impreziosiscono lo speciale filo in pvc dall’effetto metallico lavorato a tricot esclusivamente a mano, firma stilistica della Maison. Una zip in nylon tono su tono chiude la borsa, sottolineata dalla finitura con Logo Ring.

La clutch ...

Read More

Fabiana Giacomotti: “Le diverse prospettive della moda: storia, arte, artigianato, economia”

E’ giornalista, scrittrice, docente universitaria, innanzitutto è donna di grande cultura. Lo stile e l’eleganza appartengono in assoluto a Fabiana Giacomotti, non soltanto per quell’universo moda che descrive e racconta con dovuto piglio critico, la giusta competenza e ben oltre quella semplice proiezione di lustrini che arriva al consumatore. Lo dettaglia ne ‘La moda è un mestiere da duri’, suo ultimo libro edito da Rizzoli, presentato di recente anche a Taormina nell’ambito della Taomoda capsule.

La moda talvolta non è presa troppo sul serio dai non addetti ai lavori, che piuttosto la considerano una “schiumevole frivolezza”...

Read More

La donna Ermanno Scervino dell’inverno 2017/18

Creatività e modernità: sono i valori per i quali combatte la donna di Ermanno Scervino. Da un costante, ricercato gioco di contrasti con capi e texture d’ispirazione militare emergono, con piena forza, la sua sensualità e bellezza. Il dialogo tra maschile e femminile è incessante. Cappotti e parka dalla vestibilità over, decorati come uniformi, hanno intarsi di pelliccia oppure sono proposti in nuances delicate.

ES_BKS_FW1718_12

Il tailleur si rinnova e diventa capo icona. La donna Scervino lo indossa nella variante in Principe di Galles, rilavorata e alleggerita con fili di lino, oppure in impalpabile macramè, anche con revers effetto smoking, e in velluto a macro coste. Il cinturone militare, morbidamente allacciato, è pretesto per esaltare il punto vita.

Questo slideshow richiede JavaScri...

Read More

Scocca l’ora di San Valentino…

ANTEPRIMA_12.01_303-2cTempo di San Valentino e Anteprima rilegge la sua borsa-icona, la Wirebag. Disegnata all’insegna del romanticismo in chiave contemporanea, è realizzata a mano in tricot con un particolare filo metallico, il pvc, dall’inconfondibile effetto metallic-glitter. Due le proposte della “lovely” Wirebag: una, in rosa metallico, è un delizioso bon-bon con tracolla in metallo, tasca centrale – davanti e dietro – e chiusura a pallina; l’altra, in cipria opaco, è morbida e MANGANO_ABITO SHOALintimamente tasty, con chiusura a lucchetto e impreziosita da una catenella in pelle e metallo dal tocco soft pop.

Per il look, se la donna è attesa da una serata da red carpet può optare per l’outfit Shoal by Mangano...

Read More

Bag & Shoes per le feste d’inverno

anteprima-2Per le feste di fine anno pensiamo a bag & shoes. Così in tema di borse e scarpe proponiamo la Lucchetto che è la Wirebag by Anteprima con tracolla allungabile per l’inverno pieno di glamour. L’iconica borsa realizzata in tricot con uno speciale filo in pvc, gioca con un modello versatile, che si sdoppia in versione tracolla o handbag, disponibile in diverse varianti colore. L’effetto maglia regala dettagli luccicanti e riflettenti nella texture simbolo del brand disegnato da Izumi Ogino. Un nuovo essay di equilibrio tra rigore, ricercatezza e avanguardia, praticità e carattere, nel segno dello stile e con la qualità dell’artigianalità che caratterizza ogni prodotto Anteprima...

Read More

La bellezza ispira la ss17 di Ermanno Scervino

woman_ss17-5La collezione Ermanno Scervino Donna per la primavera/estate 2017 è percorsa da una tensione continua verso la bellezza oggettiva, ottenuta attraverso una meticolosa cura per i dettagli nella costruzione dei capi e nella scelta dei materiali. Manualità sartoriale, contemporanea e affinata da un continuo processo di sperimentazione, al servizio del bello. La bellezza, prima di tutto e sopra tutto. Una bellezza incontestabile, sempre riconoscibile, mai nostalgica. Non solo attuale, ma addirittura proiettata nel futuro.

Tutto è nuovo. Il pizzo plissettato – tratto iconico della Maison – è più moderno, lavorato a nido d’ape con tecniche sartoriali d’avanguardia. Le righe, accostate verticali e orizzontali, creano nuovi effetti optical...

Read More

Taomoda 2016: la notte dei Tao Awards

13710697_484281928431400_4334117649063122132_o

Un’edizione da ricordare, quella 2016 di Taomoda. Non soltanto per i numeri da record, ma soprattutto per quello che in qualità e varietà ha saputo regalare l’evento glamour ormai principe del Sud Italia e non soltanto di Taormina. Una kermesse di un’intera settimana che ha contribuito al boom turistico grazie a un calendario variegato che ha proposto moda, design, cultura e food. Fino al culminante gala al Teatro Antico di Taormina, con la consegna dei Tao Awards. Oltre 4000 persone nella meravigliosa cornice del Teatro Antico per la consegna dei prestigiosi riconoscimenti e per uno spettacolo che ha saputo amalgamare la moda e la musica, anche grazie alle coinvolgenti esibizioni di Giovanni Caccamo e di Francesco Cafiso, ospiti nonché premiati.

Così il Teatro Antico è stato palcoscenico e passerella, che ha visto il debutto ufficiale di Mariù De Sica (con la spring summer 2017 che presenterà a settembre a Milano durante la fashion week), il lancio del prêt-à-porter di Capucci con una chicca firmata dal nuovo direttore creativo Mario Dice, il glamour sofisticato di Anteprima con la stilista Izumi Ogino, il surrealismo colorato di Vivetta, lo stile rock etereo di Liborio Capizzi, l’innovazione di Matteo Thiela. Quindi lo show firmato dall’hairstylist Toni Pellegrino – il cui ArTeam ha curato le acconciature della serata con il supporto del Creative Team ThebestClub di Wella.

Questo slideshow richiede JavaScript.

E poi il talento del Contemporary Fashion (con La Cles, Filly Biz, Lelle’ By Lentini, Angela Piazza, Otto Punto, Essesteel Jewels, Ludema Bag), per una settimana in mostra all’NH Collection quindi in passerella per il Gala. La serata, presentata da Alessandro Greco e Cinzia Malvini, aperta da una coreografia di Aire Studio Danza di Fia Di Stefano, ha visto susseguirsi sul palco gli altri personaggi insigniti dei Tao Awards, dal presidente della Camera Italiana BuyerModa Mario Dell’Oglio al giornalista Gianluca Lo Vetro per la cultura dello stile, alla caporedattrice moda del Tg1 Barbara Modesti.


Premio per il Teatro a Lina ...

Read More

Le sofisticate atmosfere dell’Egitto con Genny per l’autunno-inverno 2015/16

Il fascino delle sofisticate atmosfere dell’antico Egitto. Il culto della bellezza come gesto di amore e cura per una femminilità misteriosa e seducente. Sara Cavazza Facchinii trae ispirazione dalle grafiche e dai simboli iconici del mondo egizio per scrivere i codici estetici della collezione Genny per l’Autunno/Inverno 2015.

Stampe che raffigurano gocce d’olio, ricami e motivi jacquard che disegnano elementi della natura sono il segno distintivo di una collezione che parla di un’eleganza estetica che nella sua esuberanza si tinge di note femminili e delicate.

I capispalla avvolgono il corpo definendo una silhouette precisa e quasi severa. Un lungo cappotto in lana ha una forma a matita, mentre una maxi cappa svela profonde aperture sui fianchi. Lunghezze importanti definiscono anche le pellicce, tra cui un visone bianco con intarsio nero e grigio ad accennare delle foglie di papiro. Un disegno geometrico di inspirazione egizia dà un tocco grafico a pelliccia con effetti di luce lurex. Il nuovo tailleur di stagione, realizzato in jacquard fil coupé bianco e oro con un motivo che richiama i labirinti delle piramidi, abbina una giacca lunga con profondi reverse e pantaloni stretti a vita alta.

Read More