“With Italy, for Italy”: Stefano Guindani racconta il progetto Lamborghini condiviso con altri 20 fotografi

(di AGATA PATRIZIA SACCONE)

L’Italia in Lamborghini, vista attraverso l’occhio e il clic di 21 prestigiosi fotografi, che hanno immortalato gli angoli esclusivi del Belpaese grazie al progetto “With Italy, for Italy”, che si tradurrà subito in libro e poi in una mostra itinerante.



L’automobile del Toro che risalta nei paesaggi italiani, con un ruolo di primo piano riservato alla Sicilia attraversata dall’automobile del Toro e immortalata negli scatti d’autore di Stefano Guindani, direttore artistico dell’iniziativa: “Quando mi è stato proposto di partecipare non ho esitato a optare per la Sicilia, una regione unica, che avvolge e conquista con la sua bellezza ovunque diversa e i suoi colori –racconta-. Mi ero già innamorato dell’Etna che mi aveva fatto conoscere da vicino il mio amico Andrea Lo Cicero, perciò l’ho chiamato per condividere questa nuova avventura in lungo e in largo. Volevo vivere i famosi tramonti delle Saline di Marsala, veramente una meraviglia straordinaria, ma siamo tornati sull’Etna (dove si ha la sensazione di stare sulla Luna), e poi a Catania, a Taormina, a Caltagirone, a Ortigia, a Scicli, a Ragusa, a Modica, a Punta Secca nella casa di Montalbano, ad Agrigento, a Segesta, al Cretto di Burri di Gibellina che mi ha regalato un’emozione fortissima. Nella sua Palermo ha lavorato la grande Letizia Battaglia. Intanto ho voluto interpretare il territorio insieme alla Lamborghini Urus utilizzando il linguaggio del lifestyle e della street photography per creare un’immagine dove l’auto appare e scompare all’interno dell’inconfondibile cornice che la Sicilia offre. Certo, mancano forse due o tre posti all’interno dell’isola che ho scoperto dopo, come il Teatro di Andromeda, ma ci saranno altre occasioni”.

  • Com’è nato il progetto con Lamborghini?

“Durante il lockdown di primavera, per guardare lontano, al rilancio del nostro Paese, come tradizionalmente ha sempre fatto la Casa di Sant’Agata Bolognese, un simbolo dell’Italia. Le foto, con i reportage realizzati in estate, coinvolgono i modelli della gamma Lamborghini più rappresentativi, dalla Sián Roadster alla Aventador SVJ, al Super SUV Urus, all’agile Huracán fino ad alcune vetture storiche della Casa come Miura, Countach e Diablo. Diventeranno un libro a Natale e una mostra da far vedere quando per tutti noi speriamo sarà di nuovo possibile viaggiare e visitare musei”.

Read More

‘Titoli di coda’, un corso intensivo di cinema made in Sicily con gli attori Antonio Catania e Rosaria Russo

‘Titoli di coda’ è il nome di un progetto, ma anche di un sodalizio che vede assieme un gruppo di professionisti uniti nel condividere un’idea finalizzata a offrire un’occasione ai talenti siciliani (e non solo) appassionati di cinema, di spettacolo  e di comunicazione. 

“Una scommessa che parte dalla Sicilia, terra tradizionalmente madre di grande artisti, grazie a un’Accademy aperta principalmente a chi, del posto, vuole seguire un corso di formazione senza spostarsi fuori dalla propria regione” –spiega Elia Torrisi, CEO della società  ‘Titoli di Coda’ (nella foto, a sinistra)-. “Una possibilità per i siciliani, ma anche un’opportunità per chi viene dall’estero e sceglie di studiare nell’isola, in un luogo unico che ha le potenzialità di diventare un polo di eccellenza. E’ un progetto nato su iniziativa economica privata. Si basa sull’intersezione tra formazione teorica e pratica, con l’obiettivo di proiettare poi i corsisti nell’universo lavorativo del cinema, dell’arte e della comunicazione che siano pure i ruoli dell’indotto. Nell’arco di quattro mesi cominceremo con una serie di incontri online, per poi pianificare il momento dell’incontro in presenza per i lavori più strutturati. Tra i ragazzi del primo corso puntiamo ad assegnare una  borsa di studio”

Il team di professionisti è composto inoltre dalla regista ragusana Tiziana Bosco, dallo storico del cinema Rosario Lizzio e dagli attori Antonio Catania e Rosaria Russo.

“Io sono andata via a 18 anni da Licata” –racconta la propria esperienza Rosaria Russo-. “Ho dovuto fare le valigie per andare a studiare a Roma, prima alla “Silvio D’Amico” e poi con gli insegnanti dell’Actor’s Studio. Ero giovanissima. Perciò oggi ho voluto sposare l’iniziativa, che vuole consentire a chi vuole intraprendere questo percorso di carriera di formarsi a 360 gradi senza lasciare casa. Io prima vorrò conoscere i ragazzi, capirò che aspettative hanno, poi parlerò di me e quindi metterò a disposizione la mia esperienza, sia attraverso i moduli di studio che a suo tempo formarono me, sia sul set che mi ha arricchito per la pratica, cosa ben diversa dalla teoria…”.

 “Questi corsi sono persino terapeutici, perché permettono di scoprire anche aspetti di se stessi.”–aggiunge Antonio Catania– “Anch’io, da docente, avrò da imparare da questi incontri in Accademy. E dalla fiducia che nascerà, via via conoscendosi, che si muoveranno i vari passi. L’Accademy vuole offrire questa opportunità, con uno staff professionale legato da un’alchimia (creatasi anche grazie al fulcro Rosaria, direi…) e pronto a impegnarsi in questo progetto interessante. In Sicilia quasi tutti sanno recitare, è terra di artisti che sono talenti naturali. Molti attori siciliani hanno davvero grandi capacità, ma spesso non riescono ad esprimersi, non hanno grandi occasioni se non qualche opportunità nei teatri locali o in qualche produzione di cinema e tv con ciak nell’isola che ogni tanto offrono quella particina che fa sembrare di essere entrati nel giro…”. 

Read More

L’edizione della Milan Fashion Week “phygital”, tra live e streaming

La Milan Fashion Week al tempo del Covid privilegia lo streaming, ma non senza appuntamenti in presenza accessibili a una ristretta partecipazione e un mega-evento firmato Armani destinato al grande pubblico grazie alla diretta Tv su La 7. Re Giorgio ha scelto la televisione per venire incontro alle esigenze di chi lo segue, siano esperti di moda o gente comune di ogni età. 120 ore di lavoro per l’allestimento, 34 specie di piante da 8 paesi, 160 luci, 14 camere per le riprese.

Sfilata digital quella di Prada per la ‘prima’ della direzione creativa congiunta tra Miuccia Prada e Raf Simons.

 

E poi corsa al video -o spettacolo virtuale dir si voglia- più originale: da Moschino con le sue marionette un po’ inquietanti (idea nata con l’aiuto di Jim Henson Studios e apprezzata da Anna Wintour), a Fendi, Dolce & Gabbana, Salvatore Ferragamo, Max Mara e Valentino. Il made in Italy impera. Per la sua prima sfilata milanese, aperta a 200 invitati distribuiti su cubi in uno spazio industriale, il direttore creativo di Valentino, Pierpaolo Piccioli, ha proposto una romantica collezione nei dettagli di reticolo e pizzo, stampe floreali, balze e frange, contrapposti a mini orli e dettagli borchiati. Per la chiusura dello show, una ricca collezione di abiti in chiffon fluenti in monocromi fino alla conclusione nel classico rosso.

Un evento mediatico pure la passerella di Donatella Versace. Fashion film, inoltre, quelli di Luisa Beccaria (dal titolo “Know Thyself”, interpretato da Lola Schnabel), Angela Missoni con il suo racconto, quindi l’esperimento sociale di Msgm, ovvero il marchio di Massimo Giorgetti, con l’autoritratto di 12  donne di ogni estrazione sociale e nazionalità. Girato a Bolgheri lo short movie di Ermanno Scervino, con le top model Irina Shayk, Natasha Poly e Joan Smalls per i 20 anni della maison. In dosso pizzo bianco con lavorazioni a rilievo, ottenute con una tecnica sperimentale che crea l’effetto ricamo ma con un abile gioco di intagli.

Read More

Taomoda Awards 2020: inno alla vita ed emozioni di una notte stellata

A introdurre e concludere il Gala Taomoda Awards, al Teatro Antico di Taormina, le note del giovane chitarrista Jacopo Mastrangelo, premiato quale musicista simbolo che ha unito l’Italia nei mesi del lockdown. Un’edizione inedita della rassegna, nella versione settembrina, quella 2020, definita dalla presidente di Taomoda Agata Patrizia Saccone “Un inno alla vita”.

Tra i Grandi Eventi della Regione Siciliana, Taomoda -rassegna internazionale patrocinata dalla Camera Nazionale della Moda Italiana e realizzata in collaborazione con l’Assessorato regionale al Turismo, Sport e Spettacolo, l’Assessorato regionale alle Attività Produttive, l’Assessorato ai Beni Culturali- ha aperto la stagione degli eventi moda con le sfilate in presenza dopo il lungo stop imposto dalla pandemia che purtroppo condizionerà pure i prossimi appuntamenti live.

Read More

‘Taomoda Sicily’, le eccellenze dei designers siciliani a Palazzo Ciampoli

La Sicilia, sognata e ricercata nei suoni, nei colori, nei profumi, terra di colori, di contrasti forti. L’exhibition ‘Taomoda Sicily’ –realizzata in collaborazione con l’Assessorato regionale alle Attività Produttive- nasce da suggestioni affascinanti, come un percorso immaginario, come una poesia di colore. Chiudere gli occhi e immaginarsi di trovarsi in un campo di agrumi, di sentire il fruscio del vento tra le foglie, di percepire il forte odore dei limoni.

Il giallo come schiaffo alle ombre, un colore che rende tutto più chiaro e luminoso. Il giallo, è l’eterno ma anche l’ottimismo, la speranza, la rinascita. Il giallo che parla al cuore.

Allestita a Palazzo Ciampoli, a Taormina, grazie alla concessione d’uso dell’Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Sicil...

Read More