Ennio Morricone, un Maestro da OSCAR

ennio-morricone-oscar-alla-carriera-2007-37434_jpg_351x0_crop_q85

A Ennio Morricone l’Oscar per le musiche del film di Quentin Tarantino ‘The Hateful eight’, colonna sonora che probabilmente non passerà alla storia come tante altre firmate dal più celebre compositore italiano contemporaneo ma che è valsa finalmente la statuetta per il Maestro, dedicata alla moglie siciliana Maria.

Un plauso meritato, una soddisfazione per l’arte italiana ancora protagonista a Los Angeles e nella memoria, indimenticabili, le note che hanno accompagnato la vita di ognuno –solo per citarne alcune- attraverso i film di Sergio Leone, per esempio

Per un pugno di dollari

C’era una volta in America

Il buono, il brutto e il cattivo

C’era una volta il West

o quelli di Giuseppe Tornatore, quali

Nuovo Cinema Paradiso

La leggenda del pianista sull’oceano 

La sconosciuta

O ancora

Gli intoccabili

e

Mission

Per finire una chicca delle tante canzoni musicate da Morricone, quella scritta da Maurizio Costanzo e portata al successo da Mina, “Se telefonando”

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.