BASE Tortona e XXI Triennale. Design after Design

Saranno il Fuorisalone 2016, con un’edizione di grande fermento della Tortona Design Week, e l’avvio della XXI Triennale i due appuntamenti milanesi più attesi che dal 30 marzo accompagneranno l’apertura negli storici spazi dell’ex Ansaldo di BASE Milano. A place for cultural progress: il progetto integrato per la cultura e la creatività a Milano, destinato a diventare un nuovo punto di riferimento, attivo tutto l’anno, per l’industria della creatività e del design milanese e internazionale.

r_BASE_00108_b

BASE Milano prende vita, appunto, in una delle aree più vivaci e dinamiche della città, nel cuore del distretto creativo di Tortona, prima zona ad essersi organizzata come circuito del Fuorisalone oltre quindici anni fa e oggi polo creativo di respiro internazionale dove design, moda, arte e cultura si incontrano tutto l’anno per aggregare il meglio dei talenti, delle imprese e delle realtà creative italiane e internazionali.

Non a caso BASE Milano è stata scelta fra le 14 sedi ufficiali che vedranno il lo storico ritorno, dopo oltre vent’anni, della XXI Triennale “21st century. Design after design” (2 aprile – 12 settembre), con la presenza di alcuni fra i più importanti Padiglioni internazionali.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Proprio in questo contesto di grande energia e contaminazione fra mondi affini, in occasione del Fuorisalone BASE Milano si trasformerà nel Design Center e ospiterà una serie di progetti di respiro internazionale, in linea con la propria vocazione di piattaforma innovativa dedicata all’integrazione fra idee e produzione culturale, che vedranno presenti fra gli altri Opendot in collaborazione con Claude Marzotto (obelo) e Daniela Lorenzi (A14) con l’inedita mostra laboratorio Visual Making sul tema della sperimentazione grafica tra digital fabrication e stampa artistica artigianale; la rete europea Human Cities, con una mostra che coinvolge i suoi 11 partner di altrettante città, insieme al Politecnico di Milano e alla Tongji University di Shanghai; due esposizioni realizzate da Connecting the Dots sul tema “Cultura & Mercato”, aspetti opposti di grande attualità nel design; la collettiva di Designersblock, con i progetti realizzati da 60 fra designer indipendenti, emergenti e affermati; lo SMART PARK di Reply, un acceleratore di idee guidato dal Design Thinking; non ultima la libreria speciale di OnPrintedPaper con Abitare.

A.P.S.

 

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.