Category Fashion

L’edizione della Milan Fashion Week “phygital”, tra live e streaming

La Milan Fashion Week al tempo del Covid privilegia lo streaming, ma non senza appuntamenti in presenza accessibili a una ristretta partecipazione e un mega-evento firmato Armani destinato al grande pubblico grazie alla diretta Tv su La 7. Re Giorgio ha scelto la televisione per venire incontro alle esigenze di chi lo segue, siano esperti di moda o gente comune di ogni età. 120 ore di lavoro per l’allestimento, 34 specie di piante da 8 paesi, 160 luci, 14 camere per le riprese.

Sfilata digital quella di Prada per la ‘prima’ della direzione creativa congiunta tra Miuccia Prada e Raf Simons.

 

E poi corsa al video -o spettacolo virtuale dir si voglia- più originale: da Moschino con le sue marionette un po’ inquietanti (idea nata con l’aiuto di Jim Henson Studios e apprezzata da Anna Wintour), a Fendi, Dolce & Gabbana, Salvatore Ferragamo, Max Mara e Valentino. Il made in Italy impera. Per la sua prima sfilata milanese, aperta a 200 invitati distribuiti su cubi in uno spazio industriale, il direttore creativo di Valentino, Pierpaolo Piccioli, ha proposto una romantica collezione nei dettagli di reticolo e pizzo, stampe floreali, balze e frange, contrapposti a mini orli e dettagli borchiati. Per la chiusura dello show, una ricca collezione di abiti in chiffon fluenti in monocromi fino alla conclusione nel classico rosso.

Un evento mediatico pure la passerella di Donatella Versace. Fashion film, inoltre, quelli di Luisa Beccaria (dal titolo “Know Thyself”, interpretato da Lola Schnabel), Angela Missoni con il suo racconto, quindi l’esperimento sociale di Msgm, ovvero il marchio di Massimo Giorgetti, con l’autoritratto di 12  donne di ogni estrazione sociale e nazionalità. Girato a Bolgheri lo short movie di Ermanno Scervino, con le top model Irina Shayk, Natasha Poly e Joan Smalls per i 20 anni della maison. In dosso pizzo bianco con lavorazioni a rilievo, ottenute con una tecnica sperimentale che crea l’effetto ricamo ma con un abile gioco di intagli.

Read More

Taomoda Awards 2020: inno alla vita ed emozioni di una notte stellata

A introdurre e concludere il Gala Taomoda Awards, al Teatro Antico di Taormina, le note del giovane chitarrista Jacopo Mastrangelo, premiato quale musicista simbolo che ha unito l’Italia nei mesi del lockdown. Un’edizione inedita della rassegna, nella versione settembrina, quella 2020, definita dalla presidente di Taomoda Agata Patrizia Saccone “Un inno alla vita”.

Tra i Grandi Eventi della Regione Siciliana, Taomoda -rassegna internazionale patrocinata dalla Camera Nazionale della Moda Italiana e realizzata in collaborazione con l’Assessorato regionale al Turismo, Sport e Spettacolo, l’Assessorato regionale alle Attività Produttive, l’Assessorato ai Beni Culturali- ha aperto la stagione degli eventi moda con le sfilate in presenza dopo il lungo stop imposto dalla pandemia che purtroppo condizionerà pure i prossimi appuntamenti live.

Read More

TAOMODA 2020: CON LO STILISTA ANTONIO GRIMALDI NELLA NOTTE DEI TAO AWARDS APPRODA A TAORMINA L’HAUTE COUTURE PARIGINA

Un’edizione speciale, che si svolgerà dal 10 al 18 settembre a Taormina, quella ormai imminente della Taomoda Week 2020, in calendario tra i Grandi Eventi della Regione Siciliana con il rinnovato patrocinio della Camera Nazionale della Moda Italiana e Comune di Taormina. La rassegna internazionale, abbinata ai prestigiosi Tao Awards, accenderà i riflettori in un’inedita versione settembrina nell’anno in cui la moda e la cultura hanno maggiore bisogno di vetrina e occasioni di incontro a seguito della contrazione economica determinata dall’emergenza sanitaria. 

Dalla Sicilia e da una rassegna dalla conclamata tradizione e rilevanza, pertanto prende avvio il significativo segnale di una ripartenza a sostegno di un Paese che vuol mantenere operoso il suo brand più importante, ovve...

Read More

Dior sfila nel barocco di Lecce. Maria Grazia Chiuri: “Un viaggio nella mia memoria”

Il barocco di Lecce, le tradizioni della Puglia, un richiamo alle origini per Maria Grazia Chiuri, che per Il fashion show di Dior Cruise nella capitale salentina ha voluto ricreare le atmosfere della sua terra, come una grande festa di paese: luminarie con 30mila lampadine a led e 1,5 km di tubo flessibile sempre a led per scrivere le frasi dell’artista. Ci sono voluti 12 giorni per allestire la location della sfilata evento, con la maison francese che lascia Parigi per il tacco dello Stivale.

Poi lo show, la voce dei Negramaro Giuliano Sangiorgi, le note della Pizzica (ballo pugliese) e della Taranta con l’orchestra diretta da Paolo Buonvino, 45 modelle che da protagoniste hanno indossato gli abiti della collezione Cruise 2021 dinanzi a un parterre selezionato di ospiti vip e blindato, anche per le restrizioni di carattere sanitario.

Gonne sfrangiate e abiti ricamati evocano le origini a cui la direttrice creativa della maison Dior, Maria Grazia Chiuri, si è ispirata: “È un viaggio nella mia memoria” -ha dichiarato la Chiuri alla  stampa- “Qui e’ nata anche mia figlia e qui ritorno ogni estate da quando ero piccola”.

Il virtuosismo artigianale emerge perentorio nelle creazioni: “I tessuti per realizzare le giacche provengono dal laboratorio di tessitura delle Costantine, un’associazione di donne che ha sede a Uggiano La Chiesa e che protegge anche la cultura del pizzo al tombolo“, ha inoltre spiegato Maria Grazia Chiuri.

Read More

Il sogno candido di Pier Paolo Piccioli nella collezione Valentino haute Couture autunno/inverno 2020/21

Come in un sogno sospeso, quindici abiti bianchi di pregiatissima fattura, vere opere d’arte, compongono un tableau vivant che da solo è magia. E’ la collezione Valentino Haute Couture autunno-inverno 2020-21, presentata dal vivo in uno studio di Cinecittà a Roma in una performance che è stata ripresa in video da Nick Night, disegnata da Pierpaolo Piccioli.

Le modelle come statue sospese in aria, candida emozione di pura creazione, come solo il colore bianco sa rendere. Poesia dell’alta moda nel cielo di Roma, paese delle meraviglie, in un momento particolare di ripartenza, dove persino la sproporzione è voluta perché si traduce nel messaggio ottimistico di voler superare il limite.

Read More