Category Fashion

Milano Fashion Week: Re Giorgio prende posizione e fa regnare il silenzio. La risposta della moda alla guerra. Tra gli ospiti di Armani Liliana Segre e Anne Hathaway.

A distanza di due anni dall’inizio della pandemia, alla Milano Fashion Week è ancora Giorgio Armani il primo a dare un concreto segnale di solidarietà, stavolta con una presa di posizione simbolica e forte rispetto al conflitto in corso tra Russia e Ucraina.

Re Giorgio ha presentato la sua sfilata in silenzio, nel rispetto del popolo ucraino e delle vittime della guerra. Niente musica. Solo i passi delle modelle e dei modelli, i clic dei fotografi e poi gli applausi del pubblico, in un parterre sempre d’eccezione.

Ha detto Liliana Segre, in prima fila, ospite dello stilista: “Abbiamo appena ammirato tanta bellezza con la moda mentre neanche troppo lontano da qui in questo momento c’è tanta bruttezza”. Tra il pubblico anche l’attrice Anne Hathaway.

 

Read More

Milano Fashion Week: l’autunno-inverno 22/23 di Gianluca Capannolo, Anteprima, Cividini, Borsalino, Husky e Genny

a.p.s) Nella Milano che ritrova tutte le sfilate in presenza a due anni dal primo contagio rivelatosi in Lombardia (anche se soffiano dall’est minacciosi venti di guerra), la moda annuncia tra le sue proposte esclusive collezioni autunno-inverno 2022/23: 

GIANLUCA CAPANNOLO esplora le scelte quotidiane della sua donna ideale, espressione di una femminilità iconica, come quella irradiata dalle dive italiane degli anni Sessanta. Silhouette a trapezio e volumi over mettono in scena creazioni couture d’ispirazione Sixties, accessoriate con maxi cagoule e stivali cuissardes. Assoluti protagonisti i capispalla: cappotti, cappe e proposte outwear rivelano le preziose fodere a contrasto, scaturite dal pennello del designer e artista e riprodotte in forma esclusiva all’interno della collezione. La minuzia per i dettagli pervade la collezione: dalle lavorazioni artigianali, quali la pregiata tecnica del double applicata alla crêpe di lana, fino ai piccoli accessori, come i bottoni toffee rivestiti in tessuto e le macro zip a contrasto. Panno di lana, panno laccato, bouclet, alpaca e velluto imbottito concorrono nella creazione di volumi inconfondibili, affiancando l’eccezionale proposta di eco-fur dai motivi pittorici animalier. Le jumpsuit si sostituiscono agli abiti da sera o rappresentano l’outfit perfetto per il giorno nella sua versione corta, completando la proposta daily accanto ad abiti a trapezio, pigiami palazzo e pencil skirt. Esclusivo elemento decorativo sono le lunghe frange in seta, proposte all-over su top e pantaloni palazzo o come prezioso dettaglio su abiti da sera.  La palette cromatica predilige nuance calde ed intense quali il nocciola, il cioccolato e il rosso, ridefinendone parametri e confini grazie all’accostamento dirompente con tinte vitaminiche e fluo, quali turchese, pink, verde mela, corallo, lime e giallo. Queste ultime, nuance esclusive, vantano una resa piena e brillante, risultato di uno speciale trattamento minerale scelto da Gianluca Capannolo.Tra gli accessori a completamento della collezione spiccano i bijioux: opulente collane e spille sorprendono per i colori caldi e la ricercata gommatura che cela al suo interno preziosi cristalli applicati su tutta la superficie.

 

***

ANTEPRIMA celebra il rispetto di sé e la forza interiore femminile, da sempre raccontata dalla filosofia del brand “Smart, Precious, with Love”. Esplora i concetti dell’arte e del suo potere, del cuore impavido come veicolo di carattere ed espressione di forza.
“La collezione ai22/23 si rivolge a tutte le donne, affinché ognuna di loro abbia un cuore che non conosce paura”. -afferma Izumi Ogino, creative director Anteprima– “Un invito alle donne a sfidare se stesse, ad essere ciò che sono, senza paura di mostrarsi ed evolversi ai cambiamenti, rimanendo fedeli a se stesse. Avere fiducia è un’arma, un’arma che è propria alle donne, capace di renderle forti. Io voglio essere la donna che non solo è attratta dalle prospettive esterne, ma essere quell qualcuno che è interessato e trasmette la forza e la bellezza interiore all’esterno.”L’iconico brand entra per la prima volta in calendario sfilate per presentare l’AI 2022/23 in un video sulla piattaforma di CNMI. La nuova collezione, una sintesi perfetta tra innovazione e sartorialità, per un lifestyle contemporaneo e iperfemminile. Il color block eccentrico, guarda alla rinascita europea di fine anni ‘40 e alla joie de vivre.

Questo slideshow richiede JavaScript.

***

CIVIDINI, la maison bergamasca che dal 1988 crea una moda non-volubile, non-effimera ma stilisticamente ricercata, prosegue il suo percorso come portavoce di innovazione, studio e qualità con la collezione FW22.23. Una proposta omaggio all’artigianalità italiana, dove evoluzione e permanenza si sfidano in un perfetto equilibrio che valorizza il DNA stilistico e creativo che rende riconoscibili i look, rinnovati da creatività e personalità. Questa anche la forza della moda che, ad ogni stagione, mantiene l’originale imprinting con il design minimale, ma al tempo stesso guarda alla contemporaneità con forme ricercate ed innovative per filati, tessuti, colori e silhouette. Questo anche il modus operandi da sempre seguito da Cividini che assicura la non obsolescenza delle proposte e sottolinea il suo contributo alla filosofia della sostenibilità.In questa prospettiva la collezione FW22 si declina in forme semplici, familiari ma al tempo stesso ricercate ed innovative nei filati, tessuti, colori e modelli. La camicia bianca di popeline non cerca di essere rivoluzionaria ma, con l’aggiunta del motivo plastron sul davanti e la piega sulle maniche, acquista una inaspettata originalità. L’abito, semplice e diritto al ginocchio in merino high gauge con l’aggiunta della coulisse sul davanti e la coloritura ad aerografo sfumato a diversi colori conquista un insolito appeal. I pantaloni ampi e diritti, da stringere leggermente in vita con la cintura danno al semplice capo di ogni guardaroba una speciale allure. Se un maglione di cashmere lo tessi corto alla vita e gli aggiungi un cappuccio a coste eccolo totalmente rinnovato nella sua estetica. Lo stesso effetto lo si ottiene tessendo delle lunghe polo a coste di seta con delle bande intarsiate al centro manica. Un leisure di lusso intramontabile.

***

Read More

Milano Fashion Week: Il glamour Emporio Armani e il guardaroba romantico di Alberta Ferretti

MILANO (FASHION WEEK) – La collezione autunno-inverno 2022/23 Emporio Armani riporta l’idea del glamour alle origini: fascino personale. I colori sono brillanti per la donna e su un tappeto di grigi per l’uomo.

La silhouette femminile è verticale come un tratto di pennello: scopre le gambe con decisione o le disegna con pantaloni dal taglio curvilineo. Le giacche hanno spalle insellate, abbottonature alte, mostrine. Il ciré è segno luminoso che ricorre, mentre i gilet sostituiscono le camicie. Duvet leggerissimi sono chiusi da fibbie di gomma; il velluto in toni vividi dona un effetto liquido ai motivi astratti. Piccoli abiti, scollature che lasciano nuda la schiena, ma anche esplosioni scintillanti ed effetti brina descrivono e catturano il senso del nuovo glam...

Read More

I valori sostenibili di Cuoio di Toscana alla Fashion Week di Milano con Noemi ospite d’eccezione

Moda e Musica un binomio che esalta i valori di Cuoio di Toscana, da sempre portavoce della sostenibilità, che celebra con la nuova firma CDT e il claim “Step into the green side”. Ospite d’eccezione è la cantante Noemi, bellissima e talentuosa, reduce dalla sua partecipazione all’ultimo festival di Sanremo e ospite a Milano per il debutto di Cuoio di Toscana con una propria firma a Milano Moda Donna.

Di Cuoio di Toscana naturale è il cuoio, naturale è la concia lenta al vegetale. Prima ancora che la sostenibilità diventasse un valore, per le aziende e i consumatori, il Consorzio ha infatti puntato su materie e processi di lavorazione completamente naturali ed ecologici, che affondano nella sua storia. Cuoio di toscana è infatti al 100% naturale e sostenibile, un’eccellenza ottenuta da un processo di concia vegetale lenta in vasca, basata sull’uso degli estratti naturali, i tannini di castagno, mimosa e quebracho. Seguendo questa antica tecnica di lavorazione, con grande rispetto della filiera e delle tradizioni toscane di arti e mestieri, si trasformano le pelli grezze in un materiale durevole. I tannini garantiscono una lavorazione metal free, a tutela della salute dei consumatori e della qualità delle creazioni e dell’ambiente. Grazie ai tannini, il pellame è duttile, performante, salubre e sicuro. E’ sostenibile l’uso del tannino, perché le specie vegetali da cui viene ricavato ricrescono spontaneamente dai polloni (come nel caso del castagno), oppure sono coltivate in vivaio e continuamente ripiantumate a ogni campagna di taglio (per mimosa e quebracho). I produttori stanno inoltre completando la loro certificazione secondo lo standard PEFC (Programme for the Endorsement of Forest Certification schemes), il che garantisce ulteriormente una corretta e sostenibile gestione delle risorse vegetali da cui i tannini vengono ricavati. Le aziende di Cuoio di Toscana, inoltre, trasformano uno scarto dell’industria alimentare in un materiale di qualità ed eccellenza, altrimenti destinato allo smaltimento, con un conseguente elevato impatto ambientale ed economico.

Ecco da dove nasce l’etichetta dall’anima green che si presenta per la prima volta a Milano, con la firma CDT espressione del brand Cuoio di Toscana. La prima collezione con la nuova firma, composta da 5 tote bag – 2 big size e 3 small size – e un mocassino, presentata in calendario durante la Fashion Week di febbraio con un video che incarna l’anima artigianale e sostenibile del brand. Il video evocativo invita a riflettere sulle conseguenze delle proprie scelte, e acquisti, così come i due collage realizzati dalla talentuosa illustratrice Giorgia Ascolani per le borse, dove viene sintetizzato il percorso di consapevolezza di Cuoio di Toscana, che passa attraverso il recupero dell’acqua, il riciclo dei residui solidi prodotti dalle concerie, l’uso di energie rinnovabili.

Read More

TAOMODA for TRICOT: l’eccellenza dei brand made in Sicily approda nella prestigiosa boutique di Chianciano Terme

L’incubatore esclusivo ‘Taomoda Sicily‘, spazio riservato ai brand d’eccellenza del comparto moda siciliano, ideato dalla giornalista Agata Patrizia Saccone e supportato dall’Assessorato alle Attività Produttive della Regione Siciliana nell’ambito della rassegna internazionale TAOMODA 2021 a Taormina -patrocinata tra gli altri anche dalla Camera Nazionale della Moda Italiana e da Camera Buyer ItaliaThe Best Shops- approda in Toscana.

Grazie al progetto cinque brand Made in Sicily, tra quelli che hanno preso parte alla kermesse lo scorso luglio nell’ambito della TAOMODA WEEK a Taormina sono stati selezionati dal top buyer Giacomo Vannuccini per essere inseriti all’interno Boutique TRICOT, entrano per la prima volta nel luxury retail. Un evento senza precedenti attraverso cui le piccole aziende del comparto moda siciliano approdano ufficialmente nel fashion system nazionale ed internazionale.

“Riuscire step by step a lanciare il comparto moda siciliano nel fashion system nazionale ed internazionale è una sfida che mi prefiggo da diversi anni. Da esperta di settore ritengo con assoluta consapevolezza che la creatività dei designer siciliani abbia tanto da raccontare, perciò nasce l’incubatore Taomoda Sicily che oltre a valorizzare il secolare craftmanship dell’isola offre nuove opportunità alle aziende moda Made in Sicily”, dichiara Agata Patrizia Saccone, founder di Taomoda.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Idda, 23é, Gullo, Mollo Tutto, Asciari, sono le cinque aziende siciliane che da sabato 11 dicembre saranno ufficialmente in vendita nella prestigiosa boutique di Chianciano Terme. Alcune di esse vantano già un importante know-how altre, invece, sono affermate start-up con a capo designers che annoverano un’esperienza trentennale decidendo di reinventarsi con nuovi e futuristici progetti di moda sostenibile.

Un momento inedito di gemellaggio attraverso l’universo fashion tra la Sicilia e la Toscana che si è scelto di celebrare con l’evento dedicato “TAOMODA for TRICOT”, patrocinato dal Comune di Chianciano Terme e da Camera Buyer Italia – The Best Shops. In programma sabato 11 dicembre alle 4.30 pm, ciascun brand “Made in Sicily” sarà abbinato ad una etichettta vitivinicola toscana per una degustazione dedicata a cura dei sommelier della FISAR già partner della Taomoda Week a Taormina.

Read More