Category

Omaggio a un’icona: Raffaella Carrà. Una mostra sullo stile Raffa allestita nella capitale nei giorni di AltaRoma

A Roma, il Teatro Uno si trasforma in una galleria che rende omaggio a una vera e propria icona della televisione italiana, Raffaella Carrà, 75 anni appena compiuti, ineguagliabile nel suo essere sempre un simbolo. Lei, prima e unica vera donna della tv, che ha lanciato mode, stili, modelli, slang, ma che ha mantenuto una costante, il suo caschetto biondo, frangia o non frangia, riga o non riga, i capelli della Carrà sono un segno distintivo. E allora via alla mostra, curata da Fabiana Giacomotti, con i disegni, i bozzetti di costumisti televisivi e cinematografici, le simbologie nascoste in abiti, accessori, oggetti, video, foto.

Così, mentre la Raffa –a quanto pare- è intenta a incidere un nuovo disco e forse tornare a sorpresa nel piccolo schermo, la capitale la celebra nei giorni di AltaRoma.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Read More

Milano (15-18 giugno): in passerella l’uomo…ma anche la donna

Quattro giorni di moda, tutti dedicati all’uomo, a Milano, che seguono quelli del Pitti di Firenze. In passerella le collezione della primavera/estate 2019. Ma non mancano le eccezioni, con (anche) le collezioni donna che nel frattempo presenteranno Alberta Ferretti e Stella McCartney. Questa la novità, come novità sono pure i grandi assenti, vedi Ferragamo e Gucci, questi ultimi hanno scelto Parigi a settembre.

Nell’occasione presentate da Alberta Ferretti anche le nuove divise Alitalia.

Il calendario meneghino prevede 28 sfilate di 28 marchi differenti, 28 presentazioni, 8 presentazioni su appuntamento e 20 eventi in calendario tra happening, opening, party e mostre. In totale alla Fashion Week di Milano sfileranno 64 collezioni.

Tra i nomi...

Read More

Moda primavera/estate 2018 per uomo e donna: denominatori comuni il denim e il colore rosa

Profumo di primavera. Le giornate sono finalmente più lunghe e luminose. E si cambia guardaroba. Oltre al cambio dell’armadio mettiamo qualcosa di nuovo. Le tendenze?  Si alternano, spaziando da una palette intensa di colori alle sfumature più pallide e dai dettagli ultrafemminili ad altri più maschili.

Il glicine la fa da padrone e va bene in tutte le sfumature e per tutti gli incarnati: MISSONI lo propone, per esempio, sia per l’uomo che per la donna...

Read More

Milan Fashion Week fw 2018/19: anniversari e stile made in Italy

di AGATA PATRIZIA SACCONE

(MILANO) – Un anno di anniversari il 2018 nell’universo moda: oltre al 60° di CNMI ricorrono anche il 60° di Mila Schön, il 50° di Etro, il 25° della maison prêt-à-porter femminile Made in Italy ANTEPRIMA, fondata dalla stilista giapponese Izumi Ogino.  Quest’ultima, per la sua collezione fall winter 2018/19 presentata per la prima volta nell’incantevole Palazzo Serbelloni al piano napoleonico, propone tinte unite che spaziano dal verde al nero con un tocco di turchese e avorio. Blu royal e grigio per i capi spalla. Gonne lunghe alla caviglia, pull oversize, tagli geometrici associati a plissè ne esaltono la sensualità e l’orgoglio Made in Italy.

ANTEPRIMA fw 2018/19

Oltre a essere l’anno degli anniversari, la Milan Fashion Week febbraio 2018 è stata anche l’edizione delle presentazioni e degli esordi; tra i nuovi in calendario: Erika CavalliniFrancesca LiberatoreChristian Pellizzari e Tiziano Guardini, ovvero il vincitore del premio “Franca Sozzani GCC Award for Best Emerging Designer” in occasione dei Green Carpet Awards dello scorso settembre.

“Quella appena conclusa è in effetti l’edizione in assoluto con maggiore numero di presentazioni uomo-donna assieme” afferma il Cav. Mario Boselli, Presidente onorario della Camera Nazionale della Moda Italiana-. “La fruibilità delle presentazioni è importante ed è per questo che molti brand optano per esse. Rispetto alla sfilata cambia la modalità di approccio alla collezione, si ha più tempo a disposizione (le presentazioni durano in media 4 ore, le sfilate 8 minuti circa), le collezioni si vedono da vicino, si toccano i tessuti e si interloquisce con i protagonisti del brand. Le presentazioni puntano sull’impatto dei contenuti più che su quello coreografico e poi costano decisamente meno rispetto alle sfilate”.

PICCIONE.PICCIONE

Logisticamente corretta la scelta di Camera Moda e del suo Presidente Carlo Capasa di assegnare una nuova location al Fashion Hub Market, ospitato in questa edizione nello Spazio delle Cavallerizze in via Olona, area poco distante dalla city downtown dedicata al fuori salone.

Tra i giovani si fa sempre più spazio Salvatore Piccione per PICCIONE PICCIONE. Rosso (ben augurante) è il colore dominante della collezione proposta dallo stilista siciliano che conquista sempre più consensi dalla stampa e dai buyer italiani ed esteri: “Il rosso è uno di miei colori preferiti, primo colore della seduzione e della sensualità, perciò volevo rappresentarlo in questa collezione che trae ispirazione da Kandinskij e dal mio desiderio di rendere omaggio alla Piazza Rossa di Mosca”.

Tessuti elaborati con texture ricche realizzate e con ricami a filo che al posto della fodera hanno uno strato di paillettes. Tra le sfilate più attese resta quella di ERMANNO SCERVINO, che racconta: “Lo stile della FW 2018-19 sdrammatizza con il color cammello, il classico, il tessuto maschile, il tutto molto in armonia. Il pizzo poi fa parte del mio DNA”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il co...

Read More

Trent’anni di moda italiana in mostra a Milano

Inaugurata a Palazzo Reale, a Milano, la mostra “L’Italia vista dalla moda 1971-2001”, visitabile fino al 6 maggio prossimo.

Una retrospettiva su una stagione particolarmente florida per il made in Italy, un trentennio che ha caratterizzato un percorso unico del comparto manufatturiero affidato alla maestria di grandi stilisti. La mostra – curata da Maria Luisa Frisa con Stefano Tonchi  e prodotta dal Comune di Milano, da Palazzo Reale e dalla Camera Nazionale della Moda Italiana nei 60 anni della CNMI, con il supporto del Ministero dello Sviluppo Economico e dell’Agenzia Ice-  si articola in una costellazione di temi (Identità, Democrazia, In forma di logo, Diorama, Project Room, Bazar, Postproduzione, Glocal, L’Italia degli oggetti), in  nove stanze, una diversa da...

Read More

La donna Ermanno Scervino dell’inverno 2017/18

Creatività e modernità: sono i valori per i quali combatte la donna di Ermanno Scervino. Da un costante, ricercato gioco di contrasti con capi e texture d’ispirazione militare emergono, con piena forza, la sua sensualità e bellezza. Il dialogo tra maschile e femminile è incessante. Cappotti e parka dalla vestibilità over, decorati come uniformi, hanno intarsi di pelliccia oppure sono proposti in nuances delicate.

ES_BKS_FW1718_12

Il tailleur si rinnova e diventa capo icona. La donna Scervino lo indossa nella variante in Principe di Galles, rilavorata e alleggerita con fili di lino, oppure in impalpabile macramè, anche con revers effetto smoking, e in velluto a macro coste. Il cinturone militare, morbidamente allacciato, è pretesto per esaltare il punto vita.

Questo slideshow richiede JavaScri...

Read More