Category

In ricordo di Gianni Versace, per i suoi 70 anni

di AGATA PATRIZIA SACCONE

Quando si parla di Versace viene subito in mente la creatività del grande maestro Gianni che indubbiamente è stato il fautore della moda anticonformista. Oggi Gianni avrebbe compiuto, anzi preferisco scrivere compie 70 anni!

gianni-versace

Personalmente non l’ho conosciuto, ero ancora troppo giovane e impegnata nei miei studi universitari quando la follia umana ha fatto spegnere la sua fiamma. Se oggi ho l’onore di scrivere della bella traccia da lui lasciata lo debbo al fratello e caro amico Santo. Circa 15 giorni fa, infatti, durante una delle nostre velocissime conversazioni telefoniche mi ha detto “Agata, giorno 2 Dicembre Gianni compie 70 anni!”. Colta alla sprovvista a quella affermazione intrisa di determinazione, affetto e rabbia, non ho saputo cosa rispondere se non che avremmo celebrato il suo compleanno parlandone. Dopo, riflettendoci mi sono chiesta come avrei fatto a parlare di una persona che non ho mai conosciuto se non attraverso i media…

Ebbene oggi, nel giorno del suo compleanno, timidamente e in punta di penna, ho deciso di scrivere del grande stilista Gianni Versace, colui che è stato il protagonista indiscusso della moda degli anni ‘90 e che con i suoi straordinari abiti ha fatto sognare tutte noi allora ragazzine. Ricordo ancora quando a passeggio per le vie di Taormina ammiravo le sue collezioni esposte nelle vetrine di una storica boutique sognando (come ogni teenager) di poter comprare uno, due o tutti gli abiti della collezione di ogni stagione. Al suo nome ricollego tanti volti di top model grazie a lui divenute celebri, tra queste Naomi Cambpell (con cui aveva un feeling particolare), Claudia Schiffer, Carla Bruni, Linda Evangelista,Christy Turlington…

Read More

I MAGNIFICI QUATTRO SITI DEL PARCO ARCHEOLOGICO NAXOS

Parco Archeologico Naxos – Teatro Antico Taormina – Isola Bella – Villa Caronia

Il Direttore, architetto Vera Greco: “Apriremo ancor più questi luoghi alla gente: il Teatro Antico è già noto in tutto il mondo, mentre negli intenti c’è dare al Parco di Naxos un’impronta più contemporanea per farlo conoscere maggiormente e meglio; stessa cosa per Villa Caronia a Taormina, adatta a eventi di nicchia per il suo paesaggio unico; infine l’ambizione: destagionalizzare Isola Bella con iniziative legate all’ambiente in quanto riserva naturale”

di AGATA PATRIZIA SACCONE

Read More

Re.Verso, cashmere rigenerato prodotto in Italia scelto da Stella McCartney

Social_Cashmere_02_RGBIl cashmere, tra i materiali grezzi utilizzati nel tessile, è quello con l’impatto ambientale più alto in assoluto. Per produrre la fibra necessaria per un maglione in cashmere servono quattro capre, contro i cinque maglioni realizzabili con la lana di una sola pecora. Perciò il cashmere è sempre stato considerato un filato pregiato, nonostante sia possibile trovare prodotti di massa a prezzi relativamente contenuti. L’aumento nella domanda globale di cashmere e la conseguente crescita degli allevamenti di capre sta distruggendo le praterie della Mongolia, regione da sempre l’habitat ideale della capra da cashmere. Questo animale tende a danneggiare la vegetazione con gli zoccoli affilati, con il rischio sovrappopolamento e desertificazione di zone che un tempo ospitavano fertili pascoli. Secondo i dati forniti dal Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo, il 90% della Mongolia è a rischio di desertificazione.

Social_Cashmere_03_RGB

Stella McCartney è tra le prime fashion designer a decidere di non utilizzare più cashmere vergine nelle collezioni di maglieria e di sostituirlo con un cashmere rigenerato. Fedele alla filosofia sostenibile del brand, la McCartney ha sostituito tutto il cashmere per la maglieria con un filato rigenerato dal nome Re.Verso™. Questo tessuto, realizzato in Italia, è ottenuto utilizzando gli eccessi industriali di produzione del filato e riduce l’impatto ambientale del 92% rispetto al cashmere puro.

Nel 2016, con l’utilizzo esclusivo di cashmere rigenerato Re.Verso™, la stima sull’impatto ambientale del cashmere si attesta intorno al 2%.

Read More

Taomoda 2016: i premiati con i Tao Awards

Puntuali, si riaccendono i riflettori su TaoModa, la rassegna internazionale di moda, design, arte e cultura che da tre edizioni riunisce nella splendida cornice di Taormina, con importante richiamo turistico e mediatico, personaggi di prestigio del mondo della moda, del design, del giornalismo, dello spettacolo, della cultura, dell’imprenditoria, della scienza e della televisione. Nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’evento che verrà inaugurato nella Perla dello Jonio il prossimo fine settimana, il presidente e direttore artistico della kermesse Agata Patrizia Saccone ha presentato il calendario degli appuntamenti e ha annunciato coloro che verranno insigniti quest’anno dei Tao Awards durante il Gala di sabato 23 luglio al Teatro Antico.

Tavolo Taomoda_ph Marco Ognissanti

Questi i nomi: per la Moda, la maison Capucci, rappresentata dal neo direttore creativo Mario Dice; il brand Anteprima, con il suo direttore creativo Izumi Ogino; Liborio Capizzi per Di Liborio; il fenomeno Vivetta. Riconoscimento speciale per la stilista Mariù De Sica (figlia dell’attore Christian) che proprio sul palcoscenico di Taomoda presenterà per la prima volta e in anteprima la sua collezione spring/summer 2017. Premio anche per il vincitore al White di Milano del “Progetto Time TaoModa” Matteo Thiela. Gli altri Tao Awards verranno assegnati al presidente della Camera Italiana Buyer Moda Mario Dell’Oglio e al giornalista Gianluca Lo Vetro, entrambi per la Cultura della Moda; al caporedattore Moda del Tg1 Barbara Modesti (Premio Giornalismo); Premio Excellent a Gisella Borioli, riconosciuta personalità della moda e del design italiano; Tao Awards per il Teatro all’attrice Lina Sastri; per la Musica, il cantante Giovanni Caccamo e il sassofonista Francesco Cafiso; Tao Awards per la Scienza dell’Alimentazione al nutrizionista prof. Luigi Rossi e a Rosanna Lambertucci, direttore di “Più sani, più belli” e volto noto della tv; riconoscimento infine per il filmaker siciliano Luca Vullo, maestro della gestualità italiana nel mondo, che verrà premiato per la “Comunicazione della Cultura Italiana all’estero”.

Organizzata in esclusiva dall’Associazione Talenti & Dintorni e patrocinata da Camera Nazionale della Moda Italiana, Camera Italiana Buyer Moda e White Milano Progetto Time, «Taomoda – ha affermato Agata Patrizia Saccone – celebrerà quest’anno il 150esimo anniversario dei rapporti commerciali tra l’Italia e il Giappone ospitando l’ambasciatore Kazuyoshi Umemoto, in rappresentanza istituzionale del Paese dell’estremo Oriente. Inoltre, inaugureremo “Contemporary fashion e design”, che dedica attenzione ai talenti emergenti, e promuoveremo in esclusiva la mostra legata al progetto mondiale Connessus. Fil rouge delle iniziative sarà la sana nutrizione e il mangiar sano».

Ricco di appunt...

Read More

Dal 16 al 23 luglio TAOMODA ritorna a Taormina

Nell’anno del 150° anniversario dei rapporti commerciali tra l’Italia e il Giappone l’ambasciatore Kazuyoshi Umemoto sarà ospite istituzionale in rappresentanza del Paese dell’estremo Oriente alla serata di Gala TAOMODA AWARDS, in programma sabato 23 luglio al Teatro Antico di Taormina.

Agata conf stampa TaomodaL’anticipazione è stata annunciata dal Presidente di TAOMODA Agata Patrizia Saccone lo scorso giugno durante la conferenza per la proclamazione dei vincitori del Progetto Time al WHITE Milano, cui hanno preso parte -oltre alla Saccone- il Presidente di WHITE Milano Massimiliano Bizzi, l’AD Brenda Bellei, il direttore artistico di Progetto Time Michela Zio, il Vice Ministro allo Sviluppo Economico Ivan Scalfarotto, il Board Member ICE Giuseppe Mazzarella, il Presidente Camera Italiana Buyer Moda Mario Dell’Oglio e Antonella Bruno responsabile brand Lancia per la Regione EMEA.

“La sinergia tra TAOMODA e WHITE Milano –afferma Agata Patrizia Saccone costituisce idealmente un ponte tra il nord e il sud Italia prefiggendosi l’obiettivo di esportare l’immagine del nostro Paese attraverso l’universo fashion, che indubbiamente rappresenta una forte attrattiva, puntando su designer che imprimono l’evoluzione del sistema moda. Per tali ragioni abbiamo proclamato vincitore del Premio PROGETTO TIME TAOMODA il talentuoso fashion designer Matteo Thiela, che con il suo brevetto innovativo reinterpreta il tessuto in modo assolutamente singolare. In Thiela ho riscontrato un’innovazione e una creatività fuori dal coro”.

Il riconoscimento permetterà a Thiela di calcare il palcoscenico del Teatro Antico di Taormina in occasione del Gala TAOMODA TAO AWARDS.
Annunciati inoltre i TAO AWARDS per la moda: quest’anno protagonisti sul palcoscenisco del Teatro Antico di Taormina nel Gala del 23 luglio, le maison CAPUCCI con il neo direttore creativo Mario Dice, ANTEPRIMA con il suo direttore creativo Izumi Ogino, Liborio Capizzi per DI LIBORIO, VIVETTA e poi un’anticipazione assoluta costituita dalla presentazione della collezione spring- summer 2017 della stilista MARIU’ DE SICA (figlia dell’attore Christian) che per la prima volta calcherà un palcoscenico internazionale della moda e dal prossimo settembre sarà in calendario alla Milan Fashion Week.

Durante il Gala saranno inoltre consegnati i Tao Awards a personaggi del mondo dello spettacolo, della musica, della cultura, del giornalismo, dell’imprenditoria, della scienza, selezionati dalla competente commissione formata da giornalisti ed esperti di settore e che saranno annunciati nel corso della conferenza stampa di presentazione a Taormina mercoledì 13 luglio alle ore 10.30 nei saloni di Palazzo Calanna – La Baronessa, quando sarà presentato il calendario dell’intera rassegna.

 calendario DEFINITIVO

Tanti saranno altresì gli ospiti di prestigio nel parterre, ch...

Read More

60 brand alla Shanghai Fashion Week

Al via la Shanghai Fashion Week. Nei sette giorni di manifestazione, in cinque location, in programma le sfilate di 60 marchi oltre a 12 presentazioni. La manifestazione, giunta alla quattordicesima edizione (la settimana della moda è stata istituita nel 2003), è divenuta negli anni un punto di riferimento per la moda asiatica. Da un lato, essendo riuscita a coinvolgere una serie importante di griffe internazionali (Salvatore Ferragamo, Lanvin, Paul & Shark, Vivienne Westwood, Vivienne Tam, Vera Wang, Dsquared2,Alberta Ferretti, Blumarine, Aigner, Jean Paul Gaultier, i migliori brand di Karl Largerfeld). Dall’altro, avendo centrato l’obiettivo di valorizzare lo stile cinese. Partita con sfilate unicamente straniere, i cinesi hanno iniziato a sfilare nel 2005 (4 stilisti per una sola sfilata). Oggi, il 60% dei marchi presenti saranno designer indipendenti cinesi, spesso formatisi nelle scuole inglesi o alla Marangoni che ha aperto oltre Muraglia due anni fa.

Models presents creations by We Couture during Shanghai Fashion Week April 11, 2014. REUTERS/Carlos Barria (CHINA - Tags: FASHION) ORG XMIT: CB12

Oltre a questo, l’ente organizzatore, il Shanghai International Fashion Center (Sifc, organizzazione no-profit autorizzata dal governo municipale di Shanghai), ha affiancato alle sfilate un importante appuntamento commerciale, la fiera Mode Shanghai Fashion Trade Show. L’esposizione, giunta alla terza edizione, ha registrato la presenza di circa 20 showroom che porteranno oltre 450 brand (erano 350 nell’aprile 2015; 400 lo scorso ottobre). Alla scorsa edizione, i visitatori sono stati circa 6.000 di cui 30 per cento buyer.

Sha...

Read More