Category Home

Idee imprenditoriali dell’Italia sostenibile

In un momento non facile in cui l’intero pianeta combatte contro la pandemia, il tema della tutela del pianeta assume un valore ancora più rilevante. L’Earth Day, appuntamento nato nel 1970 e che si celebra ogni anno il 22 aprile, coinvolge oltre un miliardo di persone grazie all’opera degli oltre 22mila partner in oltre 190 paesi configurandosi così come l’evento di sensibilizzazione alla tutela del Pianeta più impattante al mondo.

L’Italia, impegnata in prima linea sul tema della sostenibilità tanto da riconfermarsi per il terzo anno consecutivo prima in Europa nell’Economia circolare, tantissime le iniziative e i progetti rivolti alla tutela dell’ambiente.  Nascono così progetti che coinvolgono contestualmente tutta la Penisola, un esempio quello promosso da Oscar Di Montigny per FLOWE, la prima banca italiana sostenibile.

“Il nostro impegno sulla sostenibilità è ogni giorno dell’anno perché FLOWE nasce con questa mission coniugando educazione, tutela dell’ambiente e business –afferma Di Montigny-.  Nello specifico nel mese di aprile, per celebrare l’Earth Day assieme al nostro partner no profit Plastic Free, siamo impegnati nella raccolta della plastica in oltre 140 città d’Italia.  I nostri progetti sulla sostenibilità coinvolgono tutte le generazioni perché corrispondono al bisogno collettivo delle persone di sentirsi parte attiva di questo cambiamento. Per questo con il nostro programma Revolutionsaremo impegnati con la divulgazione ed educazione in materia di sostenibilità attraverso seminari e webinar. Se fai parte della comunità di FLOWE sei un’attivista”.

Pure i grandi nomi della moda sono tutti allineati sul tema della sostenibilità. Uno dei precursori è l’imprenditore Claudio Marenzi, dal 2010 impegnato con il progetto Herno Globe, frutto del lavoro del reparto di ricerca e sviluppo dell’azienda impegnato su sperimentazioni e rivoluzioni eco-ambientali nei processi produttivi e nel prodotto. L’esclusivo progetto della maison Herno è Fast5Degradable, il nylon creato dal filato di poliammide 6.6 Amni Soul Eco che nella versione 20 Denari è un’esclusiva internazionale del brand. Il processo di degradazione anaerobico completo avviene in  5 anni rispetto ai 50 del comune nylon, si decompone in materia organica e biogas che contribuiscono a fornire nuove risorse per l’ambiente, oltre che a produrre energia dai rifiuti. I modelli prodotti sono un bomber con cappuccio, un gilet e un parka, tutti imbottiti in piuma e completamente biodegradabili, accessori inclusi.

Read More

Luna Rossa Prada Pirelli, l’eleganza e la forza alla conquista dell’America’s Cup

L’eleganza e la forza. Luna Rossa Prada Pirelli vola sulle acque e vince la Prada Cup, conquistando l’accesso alla finale della Coppa America, in programma nelle acque del Golfo neozelandese di Hauraki dal 6 al 15 marzo, dove affronterà Team New Zealand.

Nel 2000 era già successo, all’epoca la barca a vela italiana più famosa al mondo si era conquistato l’appellativo di Silver Bullet. Stavolta l’America’s Cup -il più antico nonché famoso trofeo nello sport della vela-  è un successo inseguito con ambizione dall’equipaggio e da Patrizio Bertelli, costruito in un cantiere di Nembro dov’è nato il monoscafo di 23 metri e 6,5 tonnellate. Uno scafo capace di sfrecciare a 90 km orari. Una barca ipertecnologica amministrata a bordo da skipper in tuta di carbonio, un futuro c...

Read More

Milano guarda a settembre 2021 per gli eventi partecipati

Settembre. Milano sceglie il mese della ripartenza. Nel primo semestre del 2021 nessun evento dal vivo pianificato, dopo l’estate il tentativo di rinascere e tornare (quasi) come in epoca pre-Covid. Il Comune punta su tutto. Ufficiale il calendario: dal 5 al 10 settembre il Salone del Mobile e la Design Week, dal 13 l’Art Week, dal 16 al 19 Miart, dal 21 al 27 la Fashion Week.

Speranza e ottimismo si mescolano. Per Marco Sabetta, direttore generale del Salone del Mobile, l’auspicio è “una sessantesima edizione da ricordare che sappia riunire anche i saloni tematici a cadenza biennale quali Eurocucina, Salone del Bagno ed Euroluce”. Per Nicola Ricciardi, direttore di Miart, “anche se tra otto mesi, riprendere con le partecipazioni è un obiettivo”. Per Carlo Capasa, presidente della Cam...

Read More

Lo stile della Regina degli scacchi riaccende il vintage anni ’60

Dal caschetto corto al bob vaporoso, il capello è rosso ramato: siamo tra gli anni ’50 e ’60 e questo è lo stile di Beth Harmon, la Regina degli scacchi, interpretata da Anya Taylor-Joy nella fortunata miniserie Netflix ispirata al libro di Walter Tevis per la prima volta edito nel 1983.

A ideare i costumi per la protagonista è Gabriele Binder, che, omaggiando due grandi stilisti di quell’epoca, André Courrèges e Pierre Cardin, ricerca capi vintage così da inventare una metamorfosi continua del guardaroba, da quello semplice della ragazza povera a quello raffinato ed elegante di chi ha la possibilità di spendere. Così la tunica di lino, il maglioncino, le scarpe stringate e i calzini corti di scarso appeal sono presto soppiantati –via via, negli episodi- da cappottini bon ton, gonne a pieghe e abiti trapezio.

Prevalgono i colori pastello, ma domina il verde, quasi una costante in tutte le fasi della crescita nonché dell’evolversi della serie. Poi la fantasia tartan e i colori a contrasto bianco e nero, elementi che rimandano alla scacchiera.

 

Read More

Pitti Uomo in digitale sulla piattaforma Connect: apre Cucinelli, poi Herno, Kiton, Lardini

Niente eventi in presenza, la passerella dell’edizione 99 di Pitti Uomo è la piattaforma digitale Connect. Ad inaugurare il salone digitale, Brunello Cucinelli dal quartier generale di Solimeno.

A seguire Herno, quindi Kiton, Lardini. Iris van Herpen è invece la protagonista di Polimoda Duets, una video intervista online sulla piattaforma in anteprima giovedì 14 gennaio e poi condivisa sui social di Pitti e Polimoda.

Senza ospiti per le vie di Firenze in questa fase pandemica, per Raffaello Napoleone, amministratore delegato di Pitti Immagine, rimane l’auspicio di uno spiraglio per una sessione in teoria prevista dal 21 al 23 febbraio: “Potrebbe essere una seconda possibilità di opzione fisica – dice –  magari ibrida, con in parallelo la dimensione digitale per ampliare la copertura ...

Read More