L’avvolgente abbraccio di LUISA BECCARIA per l’autunno-inverno 2016/17

L’avvolgente dialogo tra forma e natura, l’incontro del tema floreale con il richiamo checked vestono la donna Luisa Beccaria per l’Autunno-Inverno 2016/2017. Una donna sicura di sé e romantica, ma con tocco boho. Sa unire l’amore per l’open air all’atmosfera intima di una calda alcova.

Cuore della collezione è la sovrapposizione di pesi e motivi, che si compongono come sulla tavolozza di un pittore, per offrire sostanza senza rinunciare alla leggerezza. Di giorno la maglieria checked è indossata sullo chiffon a stampa floreale; i cropped pants e le giacche si abbinano a morbide e trasparenti bluse dal vago sapore peasant; il velluto si impreziosisce di ricami o viene lavorato a sangallo. Il maxi cappotto di tweed prende vita con spille e applicazioni con volatili e si alterna alla cappa con ampio cappuccio.

FullSizeRender-2

La collezione ai 2016/17 LUISA BECCARIA e, in basso, la stilista con la figlia Lucilla Bonaccorsi (photo credits: Giovanni Paratore)

La silhouette mixa tagli più scivolati e aggraziati, talvolta ispirati alla vestaglia o con gonne a godet, alla struttura con i corsetti che esaltano il punto vita. Le lunghezze vanno dal midi al maxi. Per la sera il sogno diventa etereo e prezioso, con losanghe di fiori ricamate sul tulle, foglie tridimensionali, tocchi di luce e ruches per una donna un po’ voluttuosa un po’ principesca. Tra i materiali velluto, taffetà, broccato, tweed, lurex, tulle e organza. Gli accessori proseguono il gioco di contrasti tra rigidità e fluidità: cinturine in tessuto, corsetti e alti tacchi con incroci di lacci; al collo choker di raso con perla.

La palette cromatica è un omaggio alla grande arte europea tra 700-800: da Liotard passando per Vigèe-Le Brun sino ad Hayez, anche d’inverno i toni sono quelli intesi del turchese e del petrolio, dell’ottanio e del pavone, dei verdi e dei rosa, accesi da tocchi di avorio e bagliori mettallici.

– Lucilla Bonaccorsi, direttore creativo della maison Luisa Beccaria, una collezione Fall-Winter che fa sognare le donne dai toni che spaziano dall’azzurro al blu cobalto?

“Sì, ci siamo ispirati dai quadri del 700-800 realizzati dagli artisti come: Liotard, Vigèe-Le Brun sino ad Hayez prendendo l’ispirazione per tutta la parte della collezione in paillette, son diversi colori appunto blu petrolio, rosa cipria, bordeaux tutti tagliati col color panna, come nei quadri di Hayez”.

– La donna Luisa Beccaria continua a fare sognare le celebrity, di recente avete vestito Angelina Jolie?

“Vero, siamo molto felici, ha richiesto 10 abiti per tutta la tournèe del nuovo film che ha fatto con Brad Pitt, siamo entusiasti della sua scelta soprattutto per quanto riguarda gli outfit caratterizzati da maniche ampie e plissè tutto quel genere. Qualunque donna è nostra fonte d’ispirazione, in realtà non per forza dev’essere un’attrice”.

FullSizeRender-1

Justine Mattera con Lucrezia e Lucilla Bonaccorsi (photo credits: Giovanni Paratore)

Tra gli ospiti, nel parterre, una testimonial d’eccezione, Justine Mattera, in look rigorosamente Luisa Beccaria: “Sono molto lusingata di essere stata invitata alla sfilata, io forse metto meno i vestiti lunghi, ultimamente sempre in più occasioni li indosso per serate di gala e questo gusto retrò mi appartiene”.

Ti senti più di vestire una donna romantica o sexy?

“Dipende dal momento della giornata e da come mi sveglio la mattina, oggi sono romantica e domani sono aggressiva e… alle volte persino schizofrenica”.

 

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.