Milano e il Fuorisalone 2019

Con l’edizione 2019 del Fuorisalone, dall’8 al 14 aprile, nasce un nuovo modello di distretto: non più legato ad un territorio specifico ma diffuso in diverse zone della città e orientato alla riqualificazione di spazi dimenticati, mai aperti al pubblico nella storia della Milan Design Week. Il progetto DOS, Design Open’ Spaces, realizzato dagli studi Re.rurban e Emilio Lonardo in collaborazione con il Comune di Milano – Area Valorizzazione Sociale Spazi e con il patrocinio del Politecnico di Milano – Scuola del Design, vede sette spazi dislocati in sei zone diverse “ri-conosciuti” e restituiti alla città con una nuova veste e nuove funzioni, tra interventi di ristrutturazione, esposizioni e installazioni di design, un fitto calendario di eventi diurni e serali spaziando dalla musica live ai dj set, percorsi degustativi e incontri culturali.

L’impegno di DOS prenderà vita in Brera, Porta Genova, Bovisa, Tortona, Isola e Sarpi. Il “quartier generale” del distretto diffuso sarà il Dazio Art Cafè, uno dei caselli daziari della Darsena. Durante il Fuorisalone ospiterà numerose iniziative: una collettiva di giovani designer emergenti, un’area coworking e media, un Bookstore temporaneo, live shooting, spazi esterni dedicati al food e una programmazione di eventi serali con le migliori crew milanesi.

***

In Piazza Città di Lombardia, dall’9 al 14 aprile, esposizione accompagnata dal seminario di apertura SHAPING TEXTILE FOR ARCHITECTURE con l’istallazione del prototipo SenseKnit, presentato per la prima volta presso Made Expo 2019, un padiglione sensoriale che unisce in un unico progetto tradizione, innovazione e cultura digitale, elementi chiave nella trasformazione del progettare e del costruire. Il progetto è il risultato di una ricerca interdisciplinare svolta al Politecnico di Milano dal gruppo Material Balance Research, il laboratorio SAPERLab e i l laboratorio TextilesHUB del Dipartimento di Architettura, Ingegneria delle costruzioni e Ambiente costruito e il laboratorio di maglieria del Dipartimento di Design. Le macchine di maglieria Stoll e la collaborazione con l’impresa Kn-Hit, realtà dinamica e innovativa nel settore tessile, ha permesso di realizzare l’ intero rivestimento del padiglione con tessuti a maglia, ottimizzati con la tecnologia del digital knitting. Questa permette di variare le prestazioni ambientali delle maglie, con finalità performative, e ridare vita ad una maestria del passato in prospettiva futura.

Il padiglione SenseKnit si articola in quattro aree che offrono diversi scenari di comfort sensoriale, grazie all’azione che ogni maglia esercita sullo spazio. Le aree offrono diverse performance, acustica, strutturale, climatica e visiva, pensate come risposta ad alcune delle esigenze emergenti dello spazio contemporaneo, che si evolve a velocità sempre più elevata.

Il comfort acustico è un requisito ormai indispensabile nei contesti, sempre più diffusi, di spazi condivisi e affollati. L’esigenza di efficienza strutturale sposta la ricerca su maglie a sezione variabile, che permettono di ottenere strutture resistenti ma, allo stesso tempo, leggere. Dal punto di vista climatico i tessuti a maglia vengono utilizzati per il controllo del flusso d’aria, al fine di operare una sua distribuzione diffusa. Dal punto di vista ottico, la porosità della maglia aiuta nel controllo del comfort luminoso, ma anche nella creazione di nuovi effetti visivi, filtrando la luce in diversi modi e intensità.

***

Direttamente dal Brasile, parteciperà al Fuori Salone di Milano ed esporrà la modernissima collezione Jataí, sviluppata dal suo centro di innovazione e design MaqID, la Maqmóveis, azienda ormaileader nel settore dell’arredo per le scuole nel più grande paese sudamericano. L’ergonomia è un parametro basilare nella creazione di questo prodotto Made in Brazil, disegnato da José Machado e Luciana Sobral. Curiosa e originale anche la scelta del nome della collezione.

Jataí è un’ape brasiliana nativa conosciuta per produrre miele di qualità. “Le api sono un ottimo esempio di collaborazione, di lavoro di gruppo, ecco perché abbiamo scelto questa denominazione.

***

Prosegue il dialogo virtuoso tra Anteprima,la maison di pret à porter dallo stile raffinato e originale impostosi come ideali sintesi tra Giappone e Italia, e il mondo dell’arte e del design che, dal 2007, la rende protagonista del Salone del Mobile di Milano e che inaugura ora, in vista del nuovo appuntamento di aprile, un’originale collaborazione con la visual artist Ellie Omiyae l’azienda italiana Corvasce Design.

Il 10 aprile alle ore 18 lo spazio Galleria, interno alla boutique di Corso Como 9, ospiterà Carboard Art Expression, una painting art performance ad opera della poliedrica artista nipponica sui caratteristici mobili in cartone riciclato realizzati dall’azienda pugliese, originali complementi di arredo che l’hanno resa celebre in tutto il mondo.

***

Di ispirazione africana è Samboue, nome del brand, significa “donna di successo” nella lingua Teké.  Samboue si distingue fin da subito per la qualità, la bellezza del prodotto e per l’impegno sociale con azioni che contribuiscono sia a perpetuare l’arte della tessitura sia a migliorare la qualità di vita del popolo Kuba, come supporter dell’onlus Dynafet, impegnata nell’alfabetizzazione delle donne del territorio Kasai della Repubblica Democratica del Congo.

Dai pregiatissimi tessuti kuba orditi dagli uomini ma ricamati esclusivamente dalle donne, Samboue disegna e realizza borse, accessori e rinnovati pezzi di arredo scovati dal ricco patrimonio del design italiano degli anni ‘60.Complementi d’arredo dalle forme essenziali incontrano la vivacità e la forza dei colori e delle trame dei pregiatissimi tessuti congolesi ricavati dalla lavorazione della rafia ottenuta dalle foglie della Palma Vinifera. Dal più rappresentativo divano Saula Marina progettato da Javier Mariscal per Moroso a oggetti quali  pouf, sedie e poltrone, customizzati ad hoc, mai prodotti in serie che diventano unici grazie alle inconfondibili trame geometriche e ai colori esclusivi ricamati su pelle e cuoio rigorosamente Made in Italy. 

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.