tagged posts

GRUPPO YEC e HOME: con due start-up parte dal Veneto la voglia di scommettersi rientrando in Italia

Quante speranze, quanti dubbi e quanta ambizione custoditi tra i sogni delle nuove generazioni che hanno voglia di creare la propria carriera professionale in Italia. A darne dimostrazione è la continua crescita di start-up costituite da giovani imprenditori, dopo essersi formati “fuori casa”, decidono di farvi ritorno con un bagaglio esperienziale talmente superlativo da apportare un valore aggiunto al Belpaese.

Da Nord a Sud un continuo migrare di giovani (non solo italiani) che hanno compreso l’importanza dell’eccellenza del “Made in Italy”. Così, dal Veneto alla Sicilia, c’è un grande rientro dei ‘cervelli’ che sono stati per un periodo all’estero e che, attraverso il proprio know-how, hanno scelto di (ri)portare in Italia nuova linfa. L’esempio stavolta arriva dal Veneto con il giovane imprenditore Simone Dal Pont. Classe 1989, originario di Belluno, Dal Pont (nella foto) è co-fondatore di due start-up, insieme a Marco Cekada: GRUPPO YEC, una Tech Company specializzata nello sviluppo di soluzioni digitali innovative (come eCommerce, APP e gestionali), e HOME, un’agenzia creativa, dove figura l’altro socio Fabio Dalla Venezia, che si prefigge l’obiettivo di comunicare le piccole e medie imprese venete in chiave moderna. 

“La scelta di fondare HOME –spiega- è conseguenziale alla nascita della start-up GRUPPO YEC, poiché è scaturita dall’esigenza di fornire ai nostri clienti un servizio completo in grado di legare innovazione e creatività. HOME è un progetto che persegue uno scopo ben preciso e direzionato, ovvero quello di supportare le piccole e medie imprese eccellenti del Veneto attraverso una nuova forma di comunicazione che la nostra agenzia creativa mette a disposizione grazie a una serie di conoscenze maturate in giro per il mondo con il nostro lavoro”.

Com’è stato il rientro in Italia dopo un periodo di formazione trascorso all’estero…

“L’estero è stata un’opportunità subentrata durante il mio percorso di studi alla Cattolica di Milano, dove ho studiato Economia e Service Management. L’università mi ha permesso di poter completare l’ultimo anno di studi all’estero cosicchè mi sono trasferito in Messico dove ho potuto confrontarmi con delle realtà estremamente interessanti. E’ stato proprio in Messico che sono venuto a contatto con il mondo del marketing legato ai dati, il Data–Driven per intenderci. Così ho iniziato a disegnare il progetto imprenditoriale cui dar vita una volta rientrato in Italia, cioè la start-up GRUPPO YEC”.

Se non fosse per la giovane età, sarebbe riduttivo definire la vostra azienda una start-up poiché in appena tre anni vantate già un importante portfolio clienti…

“Sì, siamo riusciti a fare davvero tanto anche dal punto di vista strutturale dell’azienda passando da 2 unità a 25 tra collaboratori e dipendenti dislocati in due sedi: la parte marketing che si sviluppa nella sede di Milano e l’altra sede si trova invece a Conegliano in provincia di Treviso. Vantiamo un portfolio clienti importante tra cui Mediolanum, Allianz, Locman e così via”.

Dopo la nascita di GRUPPO YEC ha deciso di costituire anche l’altra società, la HOME…

“GRUPPO YEC è una e-commerce company, fondata assieme al mio socio tre anni fa, che si occupa di progettare e costruire siti per la vendita on-line. Man mano ci siamo resi conto che i clienti ci richiedevano sempre più anche una consulenza relativa a piani di marketing e comunicazione. Da qui abbiamo deciso di costituire anche l’agenzia creativa HOME che si prefigge innanzitutto l’obiettivo di supportare le piccole e medie imprese venete a innovare il proprio modo di fare comunicazione”.

Quali sono le dif...

Read More

Antonio Gallo: “Lo storytelling sta alla base della comunicazione, l’influencer semmai completa”

di AGATA PATRIZIA SACCONE

“Per lavorare nel mondo della comunicazione bisogna innanzitutto possedere uno spiccato senso della curiosità ed è fondamentale essere sempre aggiornati sui fatti e stare al passo  con la tecnologia proprio perché è un lavoro che si fonda sulla creatività. Attorno a un prodotto devi costruirci una storia altrimenti finisci col comunicare niente, lo story-telling sta alla base della comunicazione”. 

Antonio Gallo, siciliano ma milanese d’adozione, responsabile comunicazione ed eventi speciali Pirelli Design, è un profondo conoscitore della moda internazionale, un esperto in comunicazione. La sua escalation professionale lo ha reso indubbiamente un punto di riferimento di prim’ordine e non soltanto per gli addetti ai lavori. E sulla figura moderna dell’influenzar, afferma: “Ritengo che la figura dell’influencer costituisca un elemento in più da intergrare alla comunicazione digitale e tradizionale. Se l’influencer è bravo o brava certamente alla fine porta i risultati, ma non si deve dimenticare che è solo un tassello di un puzzle”.

Parlando di influencer il caso Chiara Ferragni fa molto discutere, spesso criticata eppure il suo fatturato ha numeri da capogiro tant’è che anche il suo matrimonio celebrato la scorsa estate in Sicilia indirettamente è diventato uno strumento promozionale per incrementare ulteriormente il turismo dell’isola….

“La festa del matrimonio della Ferragni a Noto già non se la ricorda più nessuno, ritengo che non costituisca uno strumento per accrescere il turismo sull’isola. E’ stato un momento promozionale circoscritto a quel determinato evento e che comunque ricordi solo se l’hai vissuto da protagonista perché finita la festa e rientrando a Milano, dove di feste importanti ne fanno tantissime, la gente già non ne parla più”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Vivi a Milano da oltre 30 anni e conosci la Sicilia perché ci sei nato. Come le inquadri queste due contrastanti realtà?

Milano è la città europea italian...

Read More

ALL’UNIVERSITA LA SAPIENZA IL NUOVO MASTER IN COMUNICAZIONE ED EVENTI PER LA MODA. SPECIALE PARTNERSHIP DI FORMAZIONE CON LA RASSEGNA INTERNAZIONALE TAOMODA

Grande interesse desta il nuovo Master di I livello in “Teoria e strategie della moda. Comunicazione, eventi e valorizzazione culturale della moda e del made in Italy” CEV/Moda a La Sapienza di Roma, il cui inizio delle lezioni è in programma a fine febbraio 2018.

Il master è stato presentato nella Sala del Museo dell’Arte Classica, all’interno della Facoltà di Lettere e Filosofia, dal Presidente della Fondazione LA SAPIENZA Prof. Antonello Folco Biagini.

“L’università ha un ruolo fondamentale nel processo di sviluppo e valorizzazione delle competenze, potenziare la formazione di qualità è il punto di partenza della filiera italiana del tessile-moda”: è quanto hanno sottolineato i relatori Marco Nardella Romagnoli, Fashion Industry Delegate del Ministero dello Sviluppo Economico, e lo stilista Antonio Grimaldi, intervenuti alla cerimonia ufficiale di presentazione.

Il nuovo programma è stato elaborato in tandem accademico-professionale dal professor Andrea Carteny, direttore del Master in Teoria e Strategie della Moda, e da Fabiana Giacomotti, giornalista e docente di linguaggi della moda in Sapienza e direttore scientifico del nuovo Master. L’obiettivo è preparare i neo-laureati delle varie discipline -in particolare in Scienze della Moda e del Costume, Storia dell’Arte e Spettacolo, Editoria, Economia- ad affrontare il mondo del lavoro offrendo loro un percorso innovativo. Saranno approfonditi temi nei quali la Sapienza vanta una competenza specifica, vedi l’archivistica digitale, l’editoria/old e new media, la semiotica. Parteciperanno professionisti di fama internazionale, inoltre si svolgeranno corsi, laboratori e attività pratiche nell’area degli eventi, del videomaking, dello storytelling e delle attività social per la moda e la valorizzazione del territorio.

Read More

Crazy in love…atmosfere per San Valentino

STROILI_San Valentino_1620874L’amore per San Valentino e la passione per il jeans si incontrano nella special edition della Bling Bling Denim Collection creata da Stroili per la festa degli innamorati. Uno, nessuno e centomila… sono i cuori che sbocciano sui gioielli della maison all’insegna della denim couture per una passione tutta da sfoggiare e capace di impreziosire l’evento più romantico dell’anno. Una special parure composta da orecchini – pendenti e non – un collier, un bracciale e un anello in cui l’ottone rosato incontra il tessuto di tendenza per antonomasia e lo accende con cuori illuminati da sfumature colorate di glitter.

Per uno speciale San Valentino Stella McCartney sceglie una selezione di accessori e completi lingerie appositamente pensati per il giorno degli innamorati...

Read More

Antonio Gallo guida lo sprint Pirelli P Zero

SGP Reference: ShootID=1679279 EventID=59997 Date=20/09/11Lungimiranza e creatività sono i due elementi che caratterizzato uno degli esperti di comunicazione più apprezzati in ambito internazionale. Antonio Gallo, mamertino di origine, oggi è colui che sta a capo del progetto Pirelli P Zero. La sua si può considerarla un’escalation di prim’ordine. Appena laureato in economia e commercio a Messina ha spiccato il volo per la capitale meneghina dove ha conseguito un master all’università Bocconi; da lì a breve ecco la proposta di lavoro in Swatch che gli permette di acquisire una formazione ad ampio raggio e  di contribuire, negli anni ’90, al grande successo del brand. Quell’esperienza, durata cinque anni, ha rappresentato per lui il giusto input per scoprire la sua vera grande passione professionale, la comunicazione. “Oggi più ch...

Read More

Lapo Elkann e la sua Italia Independent

intervista a lapo 3blogHa una predisposizione naturale alla comunicazione, abituato a stare sotto i riflettori. Sarà perché Lapo Elkann ha intuito già da tempo come questa sia la principale forza trainante per un brand, giacché il successo passa attraverso chi lo rappresenta. Acuto osservatore dei tempi moderni, ha saputo tuttavia guardare al passato quando ha colto l’idea di cavalcare l’onda della nostalgia e puntare sul vintage. Lo ha fatto con il logo Fiat o ripensando alla storica 500. Ma il suo universo imprenditoriale ruota oggi soprattutto attorno alla moda e a ciò che fa tendenza. Il suo marchio trend,”Italia Independent”, fondato con Andrea Tessitore e Giovanni Accongiagioco, coniuga fashion e design.

cartello vetrina 2Chi della creatività fa impresa quali consigli riserva ai giovani siciliani che sognano di scomme...

Read More