tagged posts

Dreaming, quattro donne raccontate nel Calendario Pirelli 2019

Un lungo racconto fotografico delle aspirazioni di quattro donne e del loro impegno per raggiungere i propri obiettivi, ognuna a inseguire sogni e passioni. È questo “Dreaming”, il Calendario Pirelli 2019 giunto alla sua quarantaseiesima edizione, scattato da Albert Watson ad aprile tra Miami e New York e presentato a Milano presso Pirelli HangarBicocca.

Una sequenza di fotogrammi che narra le storie di personaggi interpretati da Gigi Hadid affiancata da Alexander Wang, Julia Garner, Misty Copeland con Calvin Royal III e Laetitia Casta insieme a Sergei Polunin. Quarantascatti a colori e in bianco e nero in formato 16:9 ispirati dalla grande passione di Albert Watson per il cinema.

“Quando mi sono avvicinato a questo progetto – spiega Watson– volevo farlo in modo diverso dagli altri fotografi e mi sono chiesto quale fosse il modo migliore. Alla fine ho ricercato delle immagini che fossero qualitativamente pregevoli, avessero profondità e raccontassero delle storie. Volevo fare qualcosa di più che non semplicemente ritrarre delle persone, volevo far sembrare il tutto più simile a dei ‘fermi immagine’ cinematografici. Vorrei che le persone, guardando il Calendario, capissero che il mio obiettivo era fare pura fotografia, esplorare le donne che stavo fotografando e creare una situazione che proponesse una visione positiva delle donne di oggi”.

“Ciascuna delle quattro donne – prosegue – ha un’individualità a sé stante, un suo specifico scopo nella vita e un proprio modo di fare le cose. E tutte sono concentrate sul loro futuro. Quindi, il tema di fondo è quello dei ‘sogni’, ma l’idea alla base dell’intero progetto è il racconto attraverso quattro ‘piccoli film’”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ne è esempio il personaggio interpretato da Gigi Hadid. Separata da poco dal compagno, vive in solitudine in una torre di vetro e ha in Alexander Wang l’unico amico e confidente: “Penso ci sia un po’ di malinconia in queste immagini. Con il personaggio di Gigi Hadid volevo trasmettere la percezione di una donna che pensa al futuro, ma anche un senso di solitudine. La vediamo che pensa a dove andrà nella vita, a che cosa farà domani.Volevo che fosse molto più ‘minimalista’ delle altre donne che ho fotografato e dei loro ambienti”.

Julia Garne...

Read More

La notte dei Tao Awards momento culminante di Taomoda in una week di fashion, design, arte, turismo, mangiar sano e charity

Non si può parlare di Taomoda se non raccontando di un’intera settimana di eventi, perché la manifestazione principale oggi di Taormina, che in cinque anni nella Perla dello Jonio (dopo quattordici ‘vissuti’ a Catania) si è imposta all’attenzione dei media e domina per affluenza di pubblico, è più che mai un contenitore di appuntamenti di indubbia rilevanza artistica e culturale e di forte richiamo turistico. La moda come fil rouge di una week che ingloba anche design, arte, turismo, mangiar sano, charity e formazione, con le masterclass rivolte ai più giovani.

Con una chicca, quest’anno: la mostra #saveBorsalino allestita nello storico Palazzo Duchi di Santo Stefano dal 14 al 21 luglio, stessa location di una doppia esposizione, la Contemporary Fashion & Design, con, tra l’altro, le creazioni sartoriali di 9 brand tra i 50 selezionati dei 560 made in Italy che attualmente costituiscono il nuovo board del comparto moda in Italia. A Taomoda, Maria Sapio (nella foto in basso, premiata con il Tao Award dedicato alla categoria), La Cles, Raffaela D’Angelo, Valentina Poltronieri, Femme, Fabiana Ferri, Ivan Bellanova, Roberto Intorre, Suprema e Le Monde de Cuir. Special guest Orange Fiber, la start up che ha brevettato il tessuto ricavato dalle bucce d’arancia. 

Così -tra mostre, spettacoli classici, masterclass, convegni, presentazioni di libri – si è arrivati all’apice della Taomoda Week, ovvero l’esclusivo Gala -nello scenario unico del Teatro Antico di Taormina- per la notte dei Tao Awards, sabato 21 luglio, evento nell’evento.

Uno spettacolo elegante e ricco di ospiti, presentato dalla giornalista de La 7 Cinzia Malvini e dal capostruttura di Rai 1 Angelo Mellone, che ha coinvolto oltre 4000 spettatori.

I riflettori per l’edizione gold si sono accesi sulle note dei Queen e per il prologo del Contemporary Fashion. Il Tao Award, come detto, è andato a Maria Sapio, scelta dalla commissione dei giornalisti e premiata dal cav.Mario Boselli, presidente onorario della Camera Nazionale della Moda (che patrocina l’esclusivo evento taorminese diretto dalla giornalista Agata Patrizia Saccone) nonché di Taomoda.

A seguire, sul palcoscenico trasformato in passerella, cornice meravigliosa per abiti da sogno della collezione fall winter 2018/19, con le acconciature curate da Wella e il make up dall’accademia Menea, hanno sfilato le creazioni proposte da Genny (presente la stilista Sarah Cavazza Facchini, insignita del Tao Award brandizzato Moak), Cividini, Salvatore Piccione per Piccione Piccione, Les Copains, Capucci. Singolare inoltre l’esordio del brand Le Monde de Cuir, con dei pantaloni sagomati indossati durante la performance dai ballerini della compagnia Elevation Dance in una coreografia di Fia Di Stefano. Storia nella storia, la danza di Moussà, un giovane arrivato su un barcone in Sicilia e ora stella del corpo di ballo. 

Premiati di spicco anche in questa edizione: gli attori, Alessio Boni e Violante Placido; il cantautore Giovanni Caccamo (che ha ricevuto il TaoAward brandizzato Bruno Euronics), l’imprenditore cav.Nardo Filippetti, presidente Eden Group e Astoi Confindustria (premio Excellent), il fotografo Stefano Guindani, le giornaliste Patrizia Vacalebri e Fabiana Giacomotti (per la cultura della moda), la scrittrice Manuela Diliberto, il designer Ferruccio Laviani di Kartell (sezione design assegnato dagli architetti anche il Talent a Pierluigi Piu), il prof.Riccardo Masetti per la medicina. Premio speciale, infine, alla Città di Alessandria –presente il sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco– e alla giornalista de La Stampa Valentina Frezzato per il progetto e la mostra #saveBorsalino, allestita per una settimana nello storico edificio trecentesco dagli architetti Claudio Grasso e Federica Miranda.

Taomoda Week -con il suppor...

Read More

La lingerie rosa di Stella McCartney per la campagna prevenzione del tumore al seno 2017

La moda e la musica uniscono le forze per sostenere la prevenzione del cancro al seno. Alicia Keys, vincitrice di molti Grammy Awards, scende in campo al fianco di Stella McCartney per la nuova campagna di sensibilizzazione della designer. Stella McCartney, infatti, ha realizzato il completo Ophelia Whistling nel colore rosa papavero per la collezione di lingerie Autunno/Inverno 2017 con l’obiettivo di sensibilizzare le donne su questa malattia, incoraggiarle a seguire uno stile di vita sano e sottoporsi a controlli regolari. L’iniziativa di Stella McCartney celebra la femminilità nonostante la gravità della malattia, incoraggiando le donne a essere orgogliose di sé stesse.

Il nuovo completo Ophelia Whistling reinterpreta la lingerie in chiave semplice, confortevole ma allo stesso te...

Read More

UEL CAMILO, il made in Italy con la fantasia brasiliana

DEFINITIVO - UEL CAMILO 0655Uel Camilo, stilista, brasiliano di nascita, fra i più promettenti e affermati della nuova generazione del fashion system, coltiva la vocazione cosmopolita aprendosi sempre di più a nuovi mercati. Il Brand di ready-to-wear e di demi couture totalmente Made in Milano debutta con una nuova capsule di prêt-à-porter che condivide l’impostazione glamour delle altre linee e che sarà arricchita da innovativi e solari pattern di preziosi tessuti jacquard.

L’arrivo nelle boutique di questa transition collection, una sorta di cruise integrata nelle precollezioni e nella main collection della maison, è programmato per il mese di novembre di quest’anno. Ma per la griffe, nata dall’inventiva del raffinato stilista ormai di casa a Milano, le novità non finiscono qui: a partire dalla collezione primavera-estate 2016 oltre che nello showroom milanese Pizzini in via Goldoni a Milano le varie linee firmate Uel Camilo saranno ospitate anche nello spazio del nuovo partner AMF a Parigi. In questo secondo showroom oltre al ready-to-wear il brand presenterà anche la linea atelier, destinata ai red carpet internazionali e prodotta con metodi artigianali a Milano in una sartoria situata in Piazza Mercato a due passi dal Duomo.

Questa invece la pre fall 2016/17:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Uel Camilo ss 2016_ (17)Uel Camilo ss 2016_ (12)L’offerta completa del mondo creativo di Uel Camilo sarà anche esposta in un’altra sede showroom che AMF possiede a Shangai, amplificando così la visibilità internazionale del marchio, in continua ascesa nei mercati esteri. “Siamo presenti in 12 paesi del mondo con 35 retailers multibrand qualificati; attualmente i mercati che presidiamo con i risultati più gratificanti sono in ordine d’importanza il Medio Oriente, la Germania, l’Italia e la Russia dove i nostri modelli di gran lusso hanno retto bene all’impatto della congiuntura” dichiara Federico Sutti, Presidente della Maison, che aggiunge:  “Fra i nostri obbiettivi futuri c’è lo sbarco a New York in una showroom adatta al posizionamento elevato delle creazioni di Uel Camilo”.

Tutte...

Read More