fashion tagged posts

Oscar di Montigny, Antonio Grimaldi e Fabio Fulco: tre anticipazioni sui Tao Awards 2020

Lo scrittore, divulgatore e keynote speaker internazionale Oscar di Montigny, lo stilista Antonio Grimaldi e l’attore Fabio Fulco sono i primi tre vincitori del Tao Award 2020, anticipati dal Presidente di Taomoda Agata Patrizia Saccone. Saranno invece resi noti in conferenza stampa, a Taormina, martedì 8 settembre nel terrazzo attico dello storico Palazzo Calanna-La Baronessa, i nomi degli altri personaggi del mondo della moda, del giornalismo, del design, del cinema, della musica che verranno insigniti del prestigioso Premio durante il Gala di Taomoda in programma la sera del 12 settembre al Teatro Antico e presentata dalla giornalista de La7 Cinzia Malvini.

Oscar di Montigny, Tao Award per l’Innovazione, è Chief Innovation, Sustainability & Value Strategy Officer di Banca Mediolanum e Presidente di Flowe, società benefit del Gruppo Mediolanum. Nei suoi contributi coniuga business e management con filosofia, arte e scienza. Nel suo blog, “Riflessioni per il Terzo Millennio”, indaga i mega trend e i nuovi scenari sociali e di mercato. Nel 2016 ha pubblicato con Mondadori il best seller Il tempo dei nuovi eroi, mentre l’ultimo libro edito “Gratitudine – La rivoluzione necessaria” sarà presentato durante l’appuntamento in calendario Taomoda Caffè Letterario giovedì 10 settembre nella terrazza dell’hotel Miramare a Taormina.

Direttamente da Parigi l’haute couture sfilerà sul palcoscenico di TAOMODA nella notte dei TAO AWARDS con lo stilista Antonio Grimaldi, vincitore del Tao Award 2020 per la Moda Haute Couture, che farà sfilare la sua collezione Couture Autunno Inverno 2020-21 Ælektra, presentata lo scorso luglio sulla piattaforma digitale Fédération de la Haute Couture et de la Mode attraverso un fashion film interpretato e diretto da Asia Argento.

Fabio Fulco si aggiunge invece al novero degli attori insigniti negli anni del Tao Award dopo Alessio Boni, Antonio Catania, Giorgio Pasotti e le attrici Violante Placido, Anna Valle, Serena Autieri, Lina Sastri.

Un’edizione speciale, nell’inedita versione settembrina, per la Taomoda Week 2020, che si svolgerà dal 10 al 18 settembre a Taormina, tra i Grandi Eventi della Regione Siciliana -con il supporto dell’Assessorato regionale al Turismo, Sport e Spettacolo, dell’Assessorato regionale alle Attività Produttive, dell’Assessorato regionale ai Beni Culturali, dell’Assessorato regionale alla Formazione- e con il rinnovato patrocinio della Camera Nazionale della Moda Italiana, del Comune di Taormina e del Comune di Venezia che da quest’anno ha inserito Taomoda tra gli eventi principali del calendario “Città in Festa”.

Read More

#aTuxTu … con la stilista Gigliola Castellini Curiel

“La moda ha i suoi tempi, a settembre bisognerà essere pronti e lo saremo. Anche se la normalità non ci sarà ancora, specie per viaggiare. Ma le sfilate potranno vedersi intanto anche in altro modo…”

(interview diretta Instagram @agatapatriziasaccone)

Read More

Confindustria Moda, Camera della Moda e Altagamma scrivono al Premier Conte

Confindustria Moda, Camera della Moda e Altagamma scrivono un documento articolato in 13 punti al premier Giuseppe Conte. Il comparto, che vale 95 miliardi di euro di fatturato e conta 65mila aziende con 600mila addetti, bloccato dal lockdown provocato dalla pandemia, confida di ripartire in tempi brevi, il rischio è il tracollo soprattutto delle piccole e medie imprese motore del settore.

«Se non riapriamo in tempi ragionevoli -afferma Claudio Marenzi, presidente di Confindustria Moda, che raggruppa le imprese di tessile, moda, accessori- il 50% delle aziende rischia di saltare».

«Abbiamo spiegato al governo che la nostra è un’industria stagionale. Se sommiamo le vendite saltate e la difficoltà di proporre le nuove collezioni questa industria rischia di perdere 50 miliardi» agg...

Read More

Ermanno Scervino, collezione pre-fall 20

Da venti anni Ermanno Scervino propone l’armonia di femminile e maschile, di delicatezza e forza, di frivolezza e severità.

 

 

 

 

 

 

 

 

La collezione pre-fall 20 é percorsa da eleganti contrasti che si amalgamano in un guardaroba sofisticato, aperto alle più personali interpretazioni. Capi dal disegno nitido e le materie preziose sono pensati come moduli da comporre in un disegno ogni volta diverso, nel quale al centro è la donna, con la sua istintività e le sue molteplici ma coerenti personalità. Indossa l’abito etereo di pizzo con i boots, la camicia romantica con i trackpants affilati di ecopelle, il duvet chiuso da cinghie sull’abito a bustier; la piccola cappa trapuntata sui pantaloni graffitati. Porta la giacca maschile a mo’ di robe manteau, che after dark diventa una smoking jacket lunga e sinuosa, indossata con le brogues borchiate.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il guardaroba è un sistema, fatto di capi adatti ad ogni occasione d’uso, con l’inconfondibile imprinting Scervino: lavorazioni double per cappotti dalle disegnature maschili; inserti e bande di pizzo di gusto lingerie su gonne plissè e giacche; ricami di cristalli su grossi maglioni; laminature rettile su lane double, ciniglia e nylon. La pelliccia artificiale è lavorata con una morbidezza superlativa, il tailoring mascolino svuotato di ogni durezza.

Read More

Un libro racconta 40 anni di creazioni di Yves Saint Laurent ispirate dall’arte

Quarant’anni di storia della moda (dal 1962 al 2002) firmata Yves Saint Laurent, raccolti in un libro edito da Ippocampo, con le fotografie originali delle sfilate del leggendario couturier amante dell’arte tanto da esserne per lui fonte di ispirazione. Iconici gli abiti ispirati alla serie Mondrian del 1966, come i capi con ricami Van Gogh, le mantelle cubiste e la celebre collezione Ballet Russes del 1976 che si rifà alle odalische di Delacroix, alle donne di Ingres, alla Ragazza con l’orecchino di perla di Vermeer, a de La Tour, a Rembrandt, alle ballerine di Degas con i loro corsetti neri, ma anche al Visconti di Senso, alla guerra di secessione, alla Marlene di Sternberg.

Genio indiscusso dell’Haute couture, Saint Laurent più di tutti è colui che più ha guardato all’arte per...

Read More