Fiorello tagged posts

TAOMODA a Roma per WineforSmile 2016: raccolti 33mila euro per un sorriso

Vini eccellenti e tanta solidarietà sono stati protagonisti al Circolo Canottieri Aniene della XII edizione di “Wine for Smile: un’Asta per un Sorriso”, consolidata asta di beneficenza di vini italiani organizzata dalla Fondazione Operation Smile Italia Onlus. Il ricavato dell’asta battuta dal generoso e bravissimo battitore Luciano Carnaroli, da 12 anni al fianco della Fondazione, è stato di circa 33.000 euro e verrà destinato al finanziamento delle attività umanitarie di Operation Smile, in Italia e nel mondo.

foto-1-wine-for-smile-2016-bis

A fare gli onori di casa Santo Versace, Presidente della Fondazione, con la moglie Francesca De Stefano, cofondatore della Fondazione (nella foto insieme al nostro Direttore, Agata Patrizia Saccone) con Francesco Bolla, Consigliere del Circolo. Sono intervenuti alcuni degli amici e testimonial di Operation Smile Italia Onlus, tra i quali Livia Azzariti – cofondatore e madrina della serata – Simone Farina, Giancarlo Fisichella, Jimmy Ghione ed Andy Luotto, che ha generosamente offerto per l’asta una cena da lui cucinata per 4 persone, abbinata ad una verticale di Greco di Tufo di Esterina Centrella.

foto-6-wine-for-smile-2016

Partner di questa edizione è stato TAOMODA, presente all’evento con il Presidente Agata Patrizia Saccone che per l’occasione ha coinvolto alcuni dei partner siciliani che orbitano attorno alla rassegna e che hanno dato il loro contributo omaggiando selezionati prodotti di eccellenza dell’agricoltura siciliana.

Tra questi l’Organizzazione Produttori Rossa di Sicilia Viva di Natura, che ha donato le Arance Tarocco contenute in caratteristiche temporary bag, l’azienda vitivinicola Fischetti Wine, il cui lotto costituito dall’ Etna Doc rosso Muscamento è stato battuto all’asta in abbinamento all’olio extra vergine d’oliva Monte Etna omaggiato dall’A.P.O. Catania – Società Cooperativa Agricola Produttori Olivicoli. Presenti inoltre anche l’imprenditore Filippo Miracula, fondatore della società San Lorenzo Group specializzata nella produzione di capi di alta moda, e Toni Pellegrino fondatore della società Toni Pellegrino Art and Science for hairdressing.

Read More

Ballando con Milly

carlucciSi chiude il sipario sulla nona edizione di BALLANDO CON LE STELLE, in una stagione del programma che certamente sarà ricordato anche per le polemiche legate al caso Oxa. Anche in questo caso, però, secondo la padrona di casa Milly Carlucci, tutto fa parte del “bello della diretta”: “La peculiarità della  diretta è che succedono anche delle cose inaspettate, che ciò poi crei qualche polemica lo considero sempre collegato ad  un fatto. L’infortunio al ginocchio della Oxa non si poteva ad esempio certo prevederlo tant’è,  che a dispetto di ogni polemica la concorrente si è dovuta ritirare dalla gara”.

Il Codacons ha attaccato il programma sostenendo che si sarebbe dovuto trasmettere la pubblicità poco dopo l’incidente della Oxa …

“Non è nemmeno una prassi, noi eravamo appena rientrati dalla pubblicità. La Sipra, che stabilisce i regolamenti della pubblicità, non mette mai due pubblicità consecutive. Basti pensare  al campionato  di calcio, di tennis o di qualsiasi altra disciplina,  se un giocatore si infortuna non mandano in onda certo la pubblicità”.

Read More

Canta e balla…Tale & Quale…ad Amadeus!

amadeusamadeus-sandy-marton-tale-e-quale-2-600x336Per tutti è semplicemente Amadeus, tranne per l’anagrafe di Ravenna (città in cui è nato quasi per caso, date le sue origini siciliane) dove i genitori palermitani non si  sono fatti mancare nulla per numero di nomi e fantasia ed hanno registrato Amedeo Umberto Rita, cognome Sebastiani. E lui, per divertirsi a mutare quasi identità oggi fa divertire a sua volta i telespettatori di Rai 1, imitando cantanti illustri nel programma di successo Tale e Quale Show. Insomma, dismessi per l’occasione i panni del conduttore, il camaleontico Amadeus rivela quella parte di sé che ne esalta le doti artistiche e canore.

amadeus-renzo-arbore-tale-e-quale-1-600x336“Mi sto divertendo moltissimo” –confessa- “e pensare che quando ho fatto il provino ero molto scettico non essendo in verità né un cantante né un imitatore. Fortunatamente sta andando meglio di quanto potessi immaginare. La partecipazione a Tale & Quale Show è una full immersion dello spettacolo, un talent comunque non lontano dal mio ambiente professionale. Certamente un presentatore deve innanzitutto saper condurre,  se poi sa  pure ballare e recitare che ben venga”.

Sembrerebbe che i  programmi di intrattenimento televisivo oggi siano in crisi. Secondo te è un problema di format o di eccessiva offerta?

Tale-e-Quale-Show-Amadeus-Caparezza“Credo che non sia un problema di format. Oggi c’è un’ampia scelta ma se un programma è ben curato il pubblico lo percepisce e lo premia con gli ascolti. Ad esempio Tale & Quale Show cosi come l’Eredità sono dei format che vanno in onda anche in altri paesi, il segreto del successo  sta nel saper adattare il programma. Ormai il pubblico è molto esigente e competente per cui si accorge se un prodotto televisivo è ben confezionato”.

Dai tempi di Radio Deejay e Deejay Television (con Fiorello e Baldini, tra gli altri) ad oggi di acqua sotto i ponti, in termini di esperienze, ne è passata tanta. Hai ancora qualche sogno da realizzare in ambito professionale?

“Di sogni ne ho tanti, sono in perenne fermento e continuo a pensare a nuovi progetti.  Il mondo dei quiz mi è sempre piaciuto. In giro per il mondo ci sono format molto validi, le aziende dovrebbero avere il coraggio di importarli in Italia e mandarli in onda”.

Hai presentato diversi programmi televisivi legati alla musica, ne manca però ancora uno: il Festival di Sanremo…

“Il Festival di Sanremo è una vetrina importante e prestigiosa. Se mi dovessero proporre la conduzione accetterei a condizione di avere accanto a me Rosario Fiorello”.

Read More