tagged posts

Tortona cuore di Milano per la Design Week

Un incremento di visitatori del 30%, ben rapportato al numero di eventi organizzati, 200 al cospetto di 150.000 ospiti.  Venti i  paesi rappresentati: questo il bilancio Tortona Design Week 2016, che ha segnato il tutto esaurito anche per gli spazi espositivi, zona simbolo del Fuorisalone grazie al progetto di comunicazione integrata realizzato da Associazione Tortona Area Lab, BASE Milano, Magna Pars, Milano Space Makers, Tortona Locations, Tortona 37 in collaborazione con Superstudio Group, con il patrocinio del Comune di Milano.

LR_8

Una edizione in crescita che ha visto la partecipazione di nomi importati fra designer Maarten Baas, Stefano Boeri, Mario Cucinella Architects, Formafantasma, Naoto Fukasawa, Setsu Ito, Paola Navone, Karim Rashid, Marcel Wanders, e aziende e progetti di qualità Asus (che ha creduto anche quest’anno nella zona rinnovando l’impegno di Main Partner), Barovier&Toso, Citizen, Lexus Italia, Miele, Moleskine, Red Star Macalline e tanti altri. Quattro i progetti del distretto Tortona selezionati per il Milano Design Award fra cui Aisin, vincitore nella categoria “Best Engagement” con il progetto Imagine new days.

Richiesta oltre le attese per gli Architours del distretto organizzati dall’Associazione Tortona Area Lab in collaborazione con AIM – Associazione Interessi Metropolitani, che hanno raccolto l’interesse del pubblico verso una zona si sta trasformando sempre di più in un vero e proprio hub di innovazione, di produzione culturale e di confronto aperto al pubblico e alla città, anche grazie alla presenza di prestigiose realtà culturali come l’Armani/Silos, il Mudec – Museo delle Culture e BASE Milano, il nuovo progetto integrato per la cultura e la creatività, che ha fatto rinascere gli storici spazi dell’ex Ansaldo. Questi ultimi, in particolare, scelti fra le principali sedi ufficiali della XXI Triennale di Milano per ospitare mostre e partecipazioni internazionali.

“Siamo molto soddisfatti di...

Read More

Salone del Mobile 2016…anteprima!

Milano è pronta ad accogliere la Settimana del Design. Dentro e fuori il Salone internazionale del Mobile, un pullulare di novità ed iniziative. Ma soprattutto di estro e creatività. Indoor e outdoor, bagno e cucina, living e luce, letti e divani, sedie e mensole. Con complementi d’arredo unici firmati da illustri designer.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Partiamo da Driade: DriadeLivingRoom è il tema proposto da David Chipperfield per la collezione che il marchio presenta al Salone di Milano 2016Philippe Starck, Konstantin Grcic, Naoto Fukasawa, Lievore Altherr Molina, Fredrikson Stallard e Ludovica+Roberto Palomba sono i designers chiamati ad interpretare questo concetto. Philippe Starck presenta il divano componibile Wow, la poltrona Cinemascope e le sedute Lou Eat e Lou Think che vanno a formare, insieme all’esistente Lou Read, una linea completa dal nomeLou Read Family. Konstantin Grcic crea Mingxun’ampia collezione di sedute, tavoli e sgabelli, per l’indoor e l’outdoor, proposta in diverse varianti e in quattro finiture di colore. A questi si aggiungono La Francesa, elegante poltroncina imbottita di Lievore Altherr Molina, i tavoli Easel e App, uno indoor e l’altro outdoor, di Ludovica+Roberto Palomba e il set Ten e Ci, poltroncina e tavolo bassso, di Naoto Fukasawa. Per esterni gli arredi Camouflage, poltrone e tavolini, in alluminio di Fredrikson Stallard.

Voltando pagina: per Molteni&C, Patricia Urquiola firma Asterias, tavolo scultura verniciato o in essenza, caratterizzato dalla forma sinuosa e innovativa del basamento centrale composto da sei elementi che ricordano la caratteristica forma del petalo, realizzati in legno curvato e con la particolare tecnica dello stampaggio 3d. 
Il piano è disponibile con diametro 180 e 160, suddiviso in quattro spicchi e caratterizzato da un particolare disegno incrociato e bordo arrotondato. Il piano avrà inoltre la possibilità di essere dotato di un accessorio opzionale, un piatto girevole centrale (lazy susan), comune nella tradizione asiatica. 

Urquiola Asterias

Dad...

Read More

60 brand alla Shanghai Fashion Week

Al via la Shanghai Fashion Week. Nei sette giorni di manifestazione, in cinque location, in programma le sfilate di 60 marchi oltre a 12 presentazioni. La manifestazione, giunta alla quattordicesima edizione (la settimana della moda è stata istituita nel 2003), è divenuta negli anni un punto di riferimento per la moda asiatica. Da un lato, essendo riuscita a coinvolgere una serie importante di griffe internazionali (Salvatore Ferragamo, Lanvin, Paul & Shark, Vivienne Westwood, Vivienne Tam, Vera Wang, Dsquared2,Alberta Ferretti, Blumarine, Aigner, Jean Paul Gaultier, i migliori brand di Karl Largerfeld). Dall’altro, avendo centrato l’obiettivo di valorizzare lo stile cinese. Partita con sfilate unicamente straniere, i cinesi hanno iniziato a sfilare nel 2005 (4 stilisti per una sola sfilata). Oggi, il 60% dei marchi presenti saranno designer indipendenti cinesi, spesso formatisi nelle scuole inglesi o alla Marangoni che ha aperto oltre Muraglia due anni fa.

Models presents creations by We Couture during Shanghai Fashion Week April 11, 2014. REUTERS/Carlos Barria (CHINA - Tags: FASHION) ORG XMIT: CB12

Oltre a questo, l’ente organizzatore, il Shanghai International Fashion Center (Sifc, organizzazione no-profit autorizzata dal governo municipale di Shanghai), ha affiancato alle sfilate un importante appuntamento commerciale, la fiera Mode Shanghai Fashion Trade Show. L’esposizione, giunta alla terza edizione, ha registrato la presenza di circa 20 showroom che porteranno oltre 450 brand (erano 350 nell’aprile 2015; 400 lo scorso ottobre). Alla scorsa edizione, i visitatori sono stati circa 6.000 di cui 30 per cento buyer.

Sha...

Read More

One city, one girl: Calu Rivero sulle rues de Paris in Stella McCartney

S16_OCOG_STELLASW_4_72_RGBCalu Rivero -attrice, DJ e attivista argentina – è la protagonista dell’ultimo capitolo della serie One City One Girl . Calu indossa gli abiti della collezione Summer 2016 di Stella McCartney a Parigi, città che ama: “Passeggiare per le strade, sedermi e osservare le persone è la cosa che qui più adoro fare -racconta- come anche visitare il negozio di libri Shakespeare and Company in Rue de la Bûcherie, dove potrei passarc delle ore. Qui è un trionfo dell’arte. Sarebbe un peccato, per chi viene, non vedere poi le esposizioni al Palais de Tokyo e al Louvre, i bellissimi Jardin des Tuileries e ovviamente il Pompidou!”

Donna dal molteplice talento, ha scelto di diventare vegana: “Recitare mi regala tante soddisfazioni -spiega-. Interpretare un personaggio che poi prende vita è davv...

Read More

La materia di Mirò al Mudec di Milano

Approda a Milano (dal 25 marzo all’11 settembre 2016) la mostra di Joan Miró, artista catalano tra i più amati.

miro

La forza della materia ideata  sotto la direzione di Rosa Maria Malet, Direttrice della Fondazione, propone lavori dalla collezione della Fundació Joan Miró di Barcellona e da quella della famiglia dell’artista. Miró, una delle personalità più illustri della storia dell’arte moderna, è intimamente legato al surrealismo e alle influenze che artisti e poeti di questa corrente esercitarono su di lui negli anni venti e trenta. È attraverso di loro che Miró sperimenta l’esigenza di una fusione tra pittura e poesia, sottomettendo la sua opera a un processo di semplificazione della realtà che rimanda all’arte primitiva, al tempo stesso punto di riferimento per l’impostazione di un nuovo vocabolario di simboli e strumento utile a raggiungere una nuova percezione della cultura materiale.

La retrospettiva intende porre l’at...

Read More

L’ ARAB FASHION WEEK nel segno dell’Italia. In passerella pure il brand etico CANGIARI

Gli stilisti italiani dal 16 al 19 marzo a Dubai diventano punto di riferimento per la moda araba, nell’ambito dell’ Arab fashion week. Una kermesse che ha l’obiettivo di promuovere designer emergenti e le loro creazioni nei mercati di tutto il mondo. A rappresentare gli italiani che sfileranno nel corso della manifestazione Magik Kids al Dubai Mall dedicata all’abbigliamento infantile, presenti Blumarine, Miss Grant e Pinco Pallino. Cristiano Burani, Alberto Zambelli, Ultrachic, Giada Curti e Laura Mancini gli altri stilisti partecipanti per il nostro Paese.

1

Presentazione a Milano dell’Arab Fashion Week. Al centro il Presidente Mario Boselli (Photo Credits: Giovanni Paratore)

Nella delegazione anche il brand CANGIARI, marchio di moda eco-etica di fascia alta in Italia, scelto per l’esclusivo evento EcoFashion sponsorizzato da Stella McCartney e Adidas il 18 Marzo. Le creazioni CANGIARI hanno conquistato il prestigioso parterre internazionale per lo stile ed i tessuti pregiati biologici caratterizzati da trame, orditi e stramature realizzati con gli antichi telai dalle donne della Calabria e firmati dalla comunità creativa guidata da Mariapaola Pedetta.

Per CANGIARI, brand premiato nelloccasione, una nuova avventura: “Abbiamo colto l’occasione –spiega il presidente, Vincenzo Linarello- per iniziare a mettere il naso fuori dall’Italia, questo progetto ci dà la possibilità di iniziare a realizzare il nostro obiettivo, che è quello di puntare all’estero: oggi ci sono mercati mondiali che sono pronti alla novità Cangiari che è artigianalità, ecologia ed etica. Quindi abbiamo voluto cogliere questo per avviare il processo di internazionalizzazione del brand”.

– Quale novità apporta rispet...

Read More