tagged posts

Il BikeTour di Matteo Marzotto per FFC

Marzotto libro

Matteo Marzotto, vice presidente di FFC (Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica), fa tappa in Sicilia per presenta il libro “BikeTour – Pedalando per la ricerca”, diario di viaggio di un’emozionante iniziativa sportiva ideata da un gruppo di amici – grandi sportivi e grandi campioni – che in sella alle loro biciclette hanno pedalato attraverso migliaia di chilometri e molte regioni d’Italia per sensibilizzare l’opinione pubblica nell’impegno per la raccolta dei fondi e la diffusione della consapevolezza nei confronti della Fibrosi Cistica. Amici in corsa per altri amici. Un racconto ad immagini, colte dall’obiettivo del fotoreporter Alfonso Catalano (molte delle quali su strade siciliane), un reportage unico con le riflessioni dei partecipanti...

Read More

“Le stelle non sono lontane”…con gli occhi (e la penna) di Candida Morvillo

906257_10204039577058506_7640996078395602933_o“Ci sono storie che meritano di essere raccontate. Quella di Astrid è una di queste”. Candida Morvillo, giornalista e scrittrice, presenta così a Taormina (in una villa location d’eccezione nell’ambito degli incontri organizzati dalla libreria Mondadori coordinati da Antonella Ferrara -ndr) il suo romanzo “Le stelle non sono lontane” edito da Bompiani e la protagonista che sta al centro delle vicende, una venticinquenne di umili origini calabresi che ha raggiunto il successo in tv. Astrid è fidanzata con Giangi, un giovane conte, noto nei salotti buoni e alle cronache rosa, ma nella vita di lei c’è anche il presidente, figura archetipica del politico italiano, diviso tra vizi privati e pubbliche virtù.

candida_morvillo_le_stelle_non_sono_lontaneAmbientato nell’Italia dei giorni nostri, non a caso il libro è stato accostato al film di Paolo Sorrentino “LA GRANDE BELLEZZA”: “Rispetto al film di Sorrentino –precisa la Morvillo- in più ci sono i politici e le donne. Ritengo però che se il regista avesse inserito certe figure nel suo film probabilmente non avrebbe vinto l’Oscar! Nel film c’è la decadenza di oggi contro il grande fasto antico. Io ho cercato di fare un ritratto piu rispondente alla realtà. Il comune denominatore semmai tra film e libro è il senso di grande tristezza che attanaglia i protagonisti: tutti hanno apparentemente ciò che vogliono, ma in realtà sono tristi e frustrati senza neppure conoscere bene il perché”.

Qual è l’input che ti ha indotta a scrivere questo romanzo?

“Un bisogno molto forte di raccontare un pezzo importante della realtà che ci circonda, quel pezzo di mondo che ruota attorno al compromesso, anche sessuale, e che affonda le sue radici nel mondo della politica, della televisione, nei palazzi del potere. Ho sentito l’esigenza, appunto, di raccontare quello che definisco un po’ l’epifenomeno di tante altre cose, del desiderio di facile successo e di facile visibilità che coglie tante persone, non solo quelle che vogliono partecipare al Grande Fratello ma anche quelle che banalmente vivono sui social network proprio per il bisogno continuo di avere un successo personale misurando il proprio valore con il riscontro del seguito ottenuto. Molte ragazzine vanno addirittura in webcam per prostituirsi, anche se soltanto on line, allo scopo di poter comprare accessori di lusso”.

Read More

La famiglia Fiorello raccontata da Catena

foto3 catena fiorelloFOTO 2 CATENA FIORELLOLa storia della famiglia Fiorello attraverso aneddoti e ricordi della scrittrice di casa, Catena. Scorre facile la lettura dell’ultimo libro, appena presentato, “Dacci oggi il nostro pane quotidiano” (edito da Rizzoli), ricco di foto, racconti, emozioni, nostalgia che fanno la storia di una stirpe di artisti, amatissimi dal grande pubblico, generati dall’amore di papà Nicola e mamma Sara.

“Questo è un libro diverso da tutti gli altri – afferma Catena Fiorello – è non a caso un atto d’amore mio nei confronti dei miei lettori e di quelli nuovi che vorranno acquistarlo...

Read More