tagged posts

UEL CAMILO, il made in Italy con la fantasia brasiliana

DEFINITIVO - UEL CAMILO 0655Uel Camilo, stilista, brasiliano di nascita, fra i più promettenti e affermati della nuova generazione del fashion system, coltiva la vocazione cosmopolita aprendosi sempre di più a nuovi mercati. Il Brand di ready-to-wear e di demi couture totalmente Made in Milano debutta con una nuova capsule di prêt-à-porter che condivide l’impostazione glamour delle altre linee e che sarà arricchita da innovativi e solari pattern di preziosi tessuti jacquard.

L’arrivo nelle boutique di questa transition collection, una sorta di cruise integrata nelle precollezioni e nella main collection della maison, è programmato per il mese di novembre di quest’anno. Ma per la griffe, nata dall’inventiva del raffinato stilista ormai di casa a Milano, le novità non finiscono qui: a partire dalla collezione primavera-estate 2016 oltre che nello showroom milanese Pizzini in via Goldoni a Milano le varie linee firmate Uel Camilo saranno ospitate anche nello spazio del nuovo partner AMF a Parigi. In questo secondo showroom oltre al ready-to-wear il brand presenterà anche la linea atelier, destinata ai red carpet internazionali e prodotta con metodi artigianali a Milano in una sartoria situata in Piazza Mercato a due passi dal Duomo.

Questa invece la pre fall 2016/17:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Uel Camilo ss 2016_ (17)Uel Camilo ss 2016_ (12)L’offerta completa del mondo creativo di Uel Camilo sarà anche esposta in un’altra sede showroom che AMF possiede a Shangai, amplificando così la visibilità internazionale del marchio, in continua ascesa nei mercati esteri. “Siamo presenti in 12 paesi del mondo con 35 retailers multibrand qualificati; attualmente i mercati che presidiamo con i risultati più gratificanti sono in ordine d’importanza il Medio Oriente, la Germania, l’Italia e la Russia dove i nostri modelli di gran lusso hanno retto bene all’impatto della congiuntura” dichiara Federico Sutti, Presidente della Maison, che aggiunge:  “Fra i nostri obbiettivi futuri c’è lo sbarco a New York in una showroom adatta al posizionamento elevato delle creazioni di Uel Camilo”.

Tutte...

Read More

Pitti Uomo a/i 2016/17, tra debutti e conferme

ATELIER NOTERMAN FW 16-17 (2)

Atelier Noterman debutta a Pitti Uomo con la collezione Autunno-Inverno 2016-17. Il lancio sul mercato  italiano della linea di produzione del brand di menswear Made in Europe è accompagnato da una exclusive preview a Firenze. Wear responsibly” non è soltanto uno slogan per la maison Atelier Noterman. Il brand -che vanta creatività belga, tessuti italiani e produzione in Portogallo- presenta la nuova linea Detox Denim, realizzata in esclusiva collaborazione con Italdenim, per l’autunno inverno 2016-17. Il progetto di “produzione consapevole e sostenibile” dedicato al denim prevede infatti un risparmio dell’80% di acqua e del consumo di energia e una riduzione considerevole dell’utilizzo di sostanze chimiche e tossiche per trattare il jeans...

Read More

L’universo moda di HERNO e l’hub siciliano con la SAN LORENZO

rendering-hub-herno-770x470

Entro il 2018 sarà una realtà l’hub siciliano dell’azienda Herno. L’attuazione del progetto, in parte già operativo, è resa possibile della preziosa collaborazione dell’imprenditore messinese Filippo Miracula, titolare dell’azienda tessile “San Lorenzo” di San Marco D’Alunzio, che sarà il responsabile della  gestione di una rete di laboratori di confezione lungo la fascia del Parco dei Nebrodi. La notizia, già ufficialmente annunciata il 18 luglio scorso sul palconoscenico di TaoModa, al Teatro Antico di Taormina, dove Claudio Marenzi, presidente di Herno e di Sistema Moda Italia, è stato insignito del Tao Award per l’imprenditoria, è stata ribadita a Milano nel corso dell’ultima Fashion Week: “Questo hub che apriremo insieme alla San Lorenzo Confezioni, dopo ...

Read More

L’uomo senza tempo di ERMANNO SCERVINO per il fw 2015-16

“Oggi uno stilista deve saper rimanere fedele al proprio dna, proponendo qualcosa di bello, di nuovo, ma sempre di qualità, che piaccia alla propria clientela Internazionale. Puntare ad una bellezza senza tempo, radicata nel presente ma orientata verso il futuro, è un obiettivo per chi fa Made in Italy”.

Così Ermanno Scervino, commentando la propria collezione uomo per il prossimo Autunno-Inverno, rafforza il senso del Made in Italy.
Per la stagione fredda del prossimo anno propone un uomo che indossa shearling rovesciati, camicie in cotone peso flanella con interventi di micro cristalli, con quel sapore rock/romantico che piace alla Maison per il suo Uomo dandy contemporaneo.
La fantasia check è protagonista sui cappotti in lana bouclé con interventi di shearling sui colli e accenti di rosso, bordeaux e lime.

Coté sartoriale per cappotti, caban e montgomery, con alamari in pelle cuciti a mano, declinati nei motivi sale-pepe, resca, chevron e maxi Galles e abbinati ai toni del cammello. L’interno rivela una doppiatura in maglia motivo riga anche nelle creazioni di maglieria in mohair. 
I cappotti Navy diventano uniformi glam grazie a micro specchi, ricamati su revers e colli.
La maglieria over si illumina con la lavorazione mouliné multicolor, con i motivi riga e jacquard d’ispirazione norvegese, o diventa fluo a contrasto sulla grisaglia dei completi sartoriali.
I pantaloni hanno volumi asciutti e nuovi materiali, come la lana battuta scozzese.
Un must per la sera, la camicia check con micro cristalli, su pantaloni con banda smoking.
Per gli accessori, stringate in crosta o vitello nei toni della collezione.

A.P.S.

Read More

Nei saloni di Palazzo Reale, a Milano, in mostra la camicia bianca di Ferré

Concepita con l’intento di mettere in luce la poetica sartoriale e creativa dell’ architetto della moda, Gianfranco Ferré, la mostra organizzata a Milano a Palazzo Reale riscopre ed esalta la camicia bianca, vero e proprio paradigma dello stile Ferré. Presenza costante che corre come un fil rouge lungo tutta la sua carriera, la camicia bianca è stata definita dallo stesso stilista “segno del mio stile”, oppure “lessico contemporaneo dell’eleganza”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Elemento di continuità e capo eletto ad icona dello stile, della cultura progettuale e della creatività di Gianfranco Ferré, artefice indiscusso del Made in Italy la camicia rappresenta il capo su cui l’autore concentra l’attitudine a trasformare e innovare il linguaggio e l’estetica della moda.

Read More

Il made in Italy visto da Santo Versace

Foto santo versaceUn imprenditore di fama mondiale che continua a mantenere insieme la concretezza e la semplicità del ragazzo calabrese che, alcuni anni dopo la laurea in economia-  conseguita a Messina- si è trasferito a Milano dove insieme al fratello Gianni costituiscono la GIANNI VERSACE S.P.A. Un uomo con una marcia in più! Assolutamente poliedrico, tra i suoi impegni pure la politica senza mai trascurare il sociale. Santo Versace  non ha mai dimenticato la sua terra d’origine anzi, tra ricordi e aneddoti, ne fortifica ogni giorno il legame cogliendo le occasioni propizie per promuovere la capacità dei meridionali che tanto gli stanno a cuore. Tant’è che ogni volta che fa tappa nell’isola suole dire “evviva la Sicilia…dopo la Calabria!”.

La Milan Fashion Week ha sfidato la concomit...

Read More