tagged posts

Il colorato autunno-inverno 2019/20 proposto a Milano Moda Donna (spesso pure con l’uomo in passerella). E Fendi saluta Karl Lagerfeld.

Milano Moda Donna del febbraio 2019 sarà ricordata anche per l’ultima sfilata Fendi a cui ha collaborato Karl Lagerfeld. Inevitabile la commozione, specie quando sullo sfondo in passerella compare, per un addio tra le lacrime, la scritta “Love Karl”. La collezione Fendi per il prossimo autunno inverno è un omaggio al passato e al futuro che verrà, con i dettagli sempre curati da Lagerfeld così come le visioni del Kaiser della moda.

L’ autunno-inverno 2019/20 sarà molto colorato. E si evince facile in questa edizione della MFW che, non di rado e sapientemente, ha proposto qua e là, in un connubio vincente, la moda donna e uomo insieme, esperimento da portare avanti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Emporio Armani punta sul rosso. Per le signore la pelliccia red intenso e per le più giovani gli shorts da cocktaitl portati con la giacca avvitata e gli stivali-calza di raso rosso da sera. Tuttavia non è trascurato affatto il ‘classico’ nero dello stile Emporio, così come i tocchi di bianco spezzati da molti grafismi.

Il Black&Blue contraddistingue invece la collezione di Giorgio Armani, che fa sfilare insieme la donna e l’uomo. Il blu, nelle sue diverse declinazioni, è nei corti giacchini, nei pantaloni femminili alla zuava, nelle mise in vellutoe ovunqye stempera nel nero e si ritrova anche negli abiti maschili.. L’eleganza li accomuna: “Il  blu è un colore che rappresenta forza, profondità, infinite sfumature. E’ la possibilità di guardare in alto, mantenendo i piedi per terra” afferma Re Giorgio.

Il blu invece avvolge la sala al Palazzo del Ghiaccio scelta da Missoni per la collezione che coniuga la propria storia lunga 60 anni che si ricollega agli anni Settanta.In passerella cappotti jacquard con accenni etnici, tute, morbide cappe in maglia, pantaloni ampi e abiti, alte cinture in tessuto.Il colore talora è sfumato, con incursioni nel bianco ghiaccio.

Ermanno Scervino trasferisce sui capi i diamanti. Lo stilista sceglie le pietre preziose per vestire la donna. Così crea scintillanti fantasie. Le borchie gioiello trionfano su giacche o abiti sottoveste in pizzo, mentre le applicazioni di glitter ridefiniscono l’abbigliamento per il giorno. La pelliccia è rigorosamente ecologica e minuziosamente intarsiata.

Veronica Etro, per la celebrazione dei 50 anni del marchio, fa sfilare una collezione che racconta non una ma tante donne, di diverse età, capaci di mescolare la storia aristocratica dalla quale provengono a tocchi grunge. In passerella si sono non a caso riviste le top model degli anni ‘80 Edie CampbellJacquetta WheelerFarida Khelfa.

Per ANTEPRIMA, Izumi Ogino immagina un modello di donna affermata con pensieri senza tempo nello sguardo di un Autunno a Londra. E’ un innovazione del del classico: capospalla grintoso e cravatta maschile, accostamento ricercato,  vita alta, corsetto. Il ricordo del passato, la visione del futuro: il Tartan si destreggia armonioso. Abiti in organza, tulle e velluto stampato incantano la sera. Mocassini vivaci, cappelli pieghevoli e mini-trolley.

La novità che a Milano si riconferma, entusiasma e diverte è GCDS, acronimo di “God Can’t Destroy Streetwear”, brand giovane ma già nome di punta della new wave creativa delle passerelle italiane. Una collezione pop, moda ironica e street, tessuti tecnici, colori brillanti, linee sportive, dettagli sexy, una proposta rivolta a un target trasversale. In passerella uomo e donna insieme, persino brandizzati Barilla.

Lo show di Gucci ha avuto una straordinaria potenza...

Read More

Lo street style dominerà nella moda uomo autunno-inverno 2019/20

Parola d’ordine per il guardaroba maschile della stagione autunno/inverno 2019-20 è street style!

Collezioni che svelano un uomo che continua ad andare oltre gli schemi, senza tagli definiti, pantaloni in velluto o pelle, stampe animalier e molto colore. I puffy coat saranno tra gli indumenti irrinunciabili, così come il colore rosso acceso. Basta scarpe seriose, stivali alti e crunchy sneakers con suole carro armato. In scena il suo iconico blu per Ermenegildo Zegna. Protagonista il capospalla nei toni più caldi e camicie stampate.

Intellettuali, le costruzioni erette per Marni dall’artista contemporaneo Andrea Artemisio, sembrano una rilettura in chiave urban dell’opera di Louise Nevelson. Elegante Brunello Cucinelli. Traspare spirito bohémienne in Etro.

Poca attenzione alle proporzioni e bustier a vista per gli uomini B movie di Miuccia Prada. Abiti sartoriali con dettagli punk. Tra le uscite un modello total black in completo elegante ma senza camicia ne calzini.

Read More

Il bimbo dell’estate 2017 sfila al Pitti

La moda bimbo, dal Pitti, guarda al futuro e mostra quel che sarà la Primavera/Estate 2017.

Ermanno Scervino presenta a Pitti Bimbo la nuova p/e 2017, ricca di suggestioni anni 70’s combinate ad un mood romantico. La collezione, si articola in tre parti. La prima è dedicata al daywear e streetwear, volumi ampi come kaftani, abiti e gonne lunghe, bluse, realizzati in tessuti ultraleggeri e freschi come mussole di cotone, lino,valencienne e popeline rigato abbinati a capispalla in canvas. La seconda più elegante e romantica proponendo abiti in macramè, pizzo o in georgette plissè abbinati a biker in ecopelle impreziositi da microborchie oppure abiti, bomber e t-shirt in organza di seta rosa ricamati con maxi pailettes. Il tutto sempre con un touch romantico e contemporaneo. La terza “No season”: la riga ed il pois, da sempre grandi amori della Maison, sono presenti in tutte le collezioni. Sneakers, sandali e zainetti con gli stessi motivi completano la collezione.

PRESSPHOTO Firenze PITTI BIMBO ERMANNO SCERVINO. Nella foto con Agnese Renzi. Marco Mori/New Press Photo

PRESSPHOTO Firenze PITTI BIMBO ERMANNO SCERVINO. Nella foto con Agnese Renzi. Marco Mori/New Press Photo

La collezione Lulu e i suoi it piece, riletti alla luce delle sfumature cromatiche e dei loro effetti, giocano all’insegna della color therapy per volare en plein air con le tinte sognanti. Molteplici le texture, infinite le grafiche, in una sinfonia grafica d’impatto in cui l’importante è mescolare: piccole B.B. indossano gonne ampie e sotto il ginocchio, da portare insieme ai leggins; si illuminano con dettagli vichy che fanno capolino ovunque e si uniscono a geometrie di pois e righe. I pantaloni sono cropped e ispirano tutti i materiali della collezione; pins-mania con fiori e caramelle firmano tutti i modelli per un look up to date davvero unico.

Lulu PE17

Pop a...

Read More