montalbano tagged posts

Turismo: un nuovo resort a Modica, un angolo di Eden nel mare di Montalbano

I luoghi sono quelli di Montalbano. Compresi il mare e la spiaggia. E quei paesaggi che conservano ancora l’aspetto di un angolo incontaminato di Paradiso. Siamo a Marina di Modica, a Sud della Sicilia: è qui che nasce un nuovo hotel di charme, un resort 4 stelle, il Modica Beach Resort, con il suo design ricercato che subito denota una spiccata identità.

 

L’apertura del Modica Beach Resort rappresenta un nuovo, importante tassello nella strategia di ampliamento del portfolio di hotel sul territorio, ciascuno con una propria individualità e personalità ben definita – ha dichiarato il Cav. Lav. Nardo Filippetti, Presidente Eden Hotels + Resorts – “Con questo nuovo progetto, che mira a riattualizzare i valori della tradizione italiana dell’ospitalità, desideriamo offrire ai turisti italiani e internazionali un soggiorno con alti standard qualitativi e servizi d’eccellenza, valorizzando il legame con un territorio ricco di cultura e di bellezze naturali”

Non è un caso che sia stata scelta Modica, una delle più belle località turistiche siciliane, come location per questo nuovo hotel: un luogo in cui la ricchezza culturale e paesaggistica si unisce al fascino di una zona dell’isola che profuma ancora di autenticità. Senza contare la crescita dei flussi turistici dall’estero e la forte presenza di turisti italiani, che rendono questa porzione di territorio la meta ideale per chi è alla ricerca di destinazioni poco inflazionate ma allo stesso tempo capaci di offrire un soggiorno ricco di stimoli e di attrattive naturali” ha sottolineato Daniela Matino Director of Operations di Sicilia Convention and Visitors Bureau.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il Modica Beach Resort si pone come punto di riferimento per i visitatori di questa suggestiva area della Sicilia, un mix straordinario che regala ai suoi ospiti la possibilità di evadere dalla realtà quotidiana pur sentendosi a casa.

Read More

I luoghi di Montalbano, trend in Sicilia

In Sicilia è record di presenze turistiche nei luoghi del commissario Montalbano. La fiction figlia dei romanzi scritti dalla penna di Andrea Camilleri, ha fatto conoscere borghi, spiagge, paesini della Sicilia carichi di fascino che tutti ormai, visitatori stranieri e locali, vogliono ammirare. A confermarlo i numeri del sistema aeroportuale del sud-est Sicilia: i passeggeri di Catania e Comiso sono passati dai 5 milioni del 2014 ai 6,4 milioni del 2017 (+28%). Nelle strutture ricettive della provincia di Ragusa sono stati superati gli 1,2 milioni di pernottamenti e le prenotazioni sono in crescita. Le scene principali della fiction hanno fatto emergere le bellezze di Ragusa Ibla, Scicli e Modica. Uno dei posti più visitati è la frazione di Santa Croce Camerina, Punta Secca, dove si trova la casa del commissario Montalbano. Si affaccia sul mare e ora è un bed&breakfast dove provare l’ebbrezza di dormire nelle stanze in cui vive il commissario più famoso d’Italia.

Intanto il ragusano, con la regia di Alberto Sironi e protagonista Luca Zingaretti, si trasforma di nuovo set per le nuove puntate del COMMISSARIO MONTALBANO.

IMG_7761

A Scicli il set è approntato nella piazza del Municipio, dove il palazzo comunale nell’occasione si trasforma, in esterno, nel commissariato di Polizia di Vigata. Qui, nei pressi, Salvo Montalbano parcheggia la sua inconfondibile Fiat Tipo

Scopriamo così Vigata, la cittadina siciliana nata dalla fantasia di Andrea Camilleri dove vive e lavora MONTALBANO. Nell’idea dello scrittore, Vigata è una proiezione di Porto Empedocle, sua città natale; nella ricostuzione televisiva è invece un mix di luoghi della Sicilia meridionale, tra chiese barocche, pietre bianche, palazzi storici, quartieri arabi, rigogliosi giardini e spiagge lunghe e sabbiose. Ma Vigata è soprattutto il cuore barocco patrimonio dell’Unesco, da Scicli -appunto- alla splendida Ragusa Ibla. E’ questo l’universo in cui agisce il più famoso dei commissari (in tv interpretato da Luca Zingaretti, ormai vero volto di Salvo Montalbano, o nella versione giovane da Michele Riondino).

La casa di Marinella abitata da Montalbano in realtà si trova a Punta Secca, frazione di Santa Croce Camerina: quando non vi è allestito il set, è un bed & breakfast con al primo piano la terrazza che si affaccia sul mare. Nella piazzetta limitrofa, vicino al faro, un’insegna indica, inoltre, che a pochi passi si possono gustare gli “arancini di Montalbano”: non saranno quelli famosi del libro, ma la trasposizione è fonte di business.

Read More

“La Sicilia è un set naturale”. Parola di Alberto Sironi, il regista di Montalbano

Sironi_Zingaretti

“La Sicilia è un set naturale: il mare, le spiagge, le strade, la campagna e i colori di questa splendida terra creano la fotografia ideale per un film. E non è un caso se il cinema, storicamente, se n’è accorto”.

Alberto Sironi, il regista del Montalbano televisivo, conosce bene gli angoli più incantevoli della Trinacria. Li ha esaltati nella produzione tv (non una semplice fiction) che racconta le gesta del commissario più famoso d’Italia, successo di audience che ha fatto da cassa di risonanza tra l’altro per il rilancio turistico di alcune zone. Segno evidente della forza della televisione o del cinema dir si voglia e motivo per cui i tagli alla cultura sono un azzardo politico da scongiurare.

Incontrarlo nei luoghi dei suoi set siculi, ci ha consentito di disquisire su...

Read More

TAOMODA, il fashion su un palcoscenico d’eccezione. Ed è magia.

10550934_1456950197889017_7247445134619870132_n

Il suggestivo panorama di Taormina, una parata di vip con nomi e volti noti dell’alta moda italiana, del piccolo e grande schermo, della stampa e della musica, della cultura e dell’imprenditoria che eccelle: questi gli ingredienti del Gala di TaoModa, che ieri sera al Teatro Antico ha visto la partecipazione di oltre 4mila persone.
Una scommessa vinta quella di Agata Patrizia Saccone – direttore artistico della rassegna organizzata dall’Associazione Talenti & Dintorni – che dopo anni ha riportato il fascino della moda tra le iniziative di “Taormina Arte”, con il patrocinio della Camera Nazionale della Moda Italiana. Un’intuizione che si è concretizzata nei premi internazionali “Tao Awards 2014” – rappresentati dalla pietra lavica dell’Etna, un frammento di Patrimonio Mondiale dell’Umanità, su cui si incastra un disco di argento – consegnati durante la kermesse che ha visto scendere in passerella Scervino, Byblos, Genny, Maurizio Pecoraro, Manila Grace.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Oltre loro, i gioielli di Mariateresa Montalbano (Premio Fashion Jewellery) e le acconciature firmate dal pool di hair stylist: Alfredo Maccarone, Domenico Motta, Cinzia Budigna, Salvo Vinciguerra, Salvo Di Maria, Davide Pantano, Daniele La Mela, Michele Capizzi, Gianni Schilirò, Rosario D’Anna, Giuseppe Finocchiaro, Mario Ricciardi.

Durante la serata condotta da Cinzia Malvini e Francesco Lamiani con il direttore artistico Agata Patrizia Saccone sono stati: Ermanno Scervino (Premio Moda Made in Italy in the World) – per lui ha ritirato il Tao Awards Tony Scervino premiato dal presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana cav. Mario Boselli – Manuel Facchini “Byblos” (Premio Fashion Future), Sara Cavazza Facchini “Genny” (Premio Fashion Style), Maurizio Pecoraro (Premio Moda Elegance), Maurizio Setti “Manila Grace” (Premio Imprenditoria) – cha ha ritirato anche il Premio Creatività assegnato ad Alessia Santi “Manila Grace” – Massimiliano Bizzi, presidente White Milano (Premio Excellence), Beppe Angiolini, presidente Camera Italiana Buyer Moda (Premio Networking), Antonio Gallo, responsabile Progetto Pirelli Pzero (Premio Comunicazione), Diego Dalla Palma (Premio Arte Della Bellezza), Paolo Veronesi, presidente Fondazione Umberto Veronesi (Premio Scienza), Il Volo (Premio Musica), Michele Torpedine (Premio Produttori Musicali), Denovo (Premio Speciale Alla Carriera), Simona Atzori (Premio Danza), Candida Morvillo (Premio Giornalismo Cronaca Rosa), Emma D’Aquino (Premio Giornalismo Televisivo), Antonio Catania (Premio Cinema), Manuela Ventura (Premio Attrici Fiction Tv), Ninni Bruschetta (Premio Attori Fiction Tv), Mario Opinato (Premio Attori Italiani All’estero), Taormina Arte (Premio Cultura).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Parole d’elogio per l’organizzazione e il Direttore artistico della manifestazione Agata Patrizia Saccone da parte del Presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana, cav.Mario Boselli, come si può ascoltare nell’intervista video rilasciata:

Read More

Il cuore siciliano dell’attrice Manuela Ventura

manuela ventura MNei panni di Teresa Strano l’ha conosciuta il grande pubblico della televisione grazie alla fiction di Rai 1 “Questo nostro amore”. Ma la formazione di Manuela Ventura, attrice catanese con studi all’Accademia di Arte Drammatica di Roma e cultura umanistica per la laurea in lettere, ha radici nel teatro, tanto che non le dispiacerebbe annoverare tra gli impegni in agenda più appuntamenti in calendario calcando i palcoscenici della propria città:  “Sono particolarmente legata alla mia terra – afferma – Soprattutto adoro la lingua siciliana, la considero nobile, importante,  è proprio una questione di musicalità dei suoni di certe parole che in italiano sono intraducibili. L’idea di lavorare più di frequente a Catania mi riempirebbe di gioia!”.

Read More