tagged posts

Dietro il #TheFerragnez wedding nella Sicilia del Val di Noto

Il dado è tratto. Anzi, il “sì” è detto. Settimane, se non mesi, di chiacchiere, indiscrezioni, annunci di ospiti che poi non si sono mai visti, stilisti e parrucchieri con l’alibi del top secret lesti a simulare il loro coinvolgimento però da non rivelare. Una nuvola di fumo: così si compie #TheFerragnez (l’hashtag è coniato dai due strateghi dei social, più lei che lui, non a caso al partner maschile è concessa a malapena la desinenza!), il matrimonio tra la più famosa delle fashion blogger italiane nonché regina tra le influencer, Chiara Ferragni e il rapper Fedez (all’anagrafe Federico Lucia), padre di suo figlio Leone

Scenario dell’evento, trasformato in qualcosa mediaticamente sensazionale dalla forza trainante di milioni di followers (un tempo...

Read More

Un nuovo singolo per Giovanni Caccamo e una clip nata grazie a un contest

Dopo “Eterno” presentato a Sanremo, ecco “Bisogno di tutto”, nuovo singolo del cantautore siciliano Giovanni Caccamo.

Con videoclip frutto di un innovativo format: “Sì, nasce da un contest web in cui ho voluto offrire un ruolo da protagonista ai miei fans. Così ognuno di loro ha inviato un playback filmandolo in un posto significativo della propria vita. Credo che sia la prima volta che in Italia si realizzi un prodotto musicale in questo modo. Oggi interagire direttamente con il pubblico, anche attraverso i social, è fondamentale, consente di parlare a tutti, annulla le distanze e il rapporto diventa anche più confidenziale. E’ pure vero che con i social viene meno quell’alone di mistero che un tempo possedevano gli artisti, oggi è tutto a portata di mano. Resta comunque un’ottima opportunità per creare un link diretto con il pubblico”.

Parliamo di questo tuo recente brano, dal titolo “Bisogno di tutto”: in che senso?

“Costituisce una sorta di elenco di tutte le cose di cui pensiamo di aver bisogno, ma che in realtà invece rappresentano la futilità. Queste ci allontanano dall’essenza dell’animo facendoci perdere il significato di una quotidianità fatta di emozioni, di parole, di sguardi. Il punto è che spesso siamo distratti da molte cose che ci portano lontano dalle persone che amiamo”.

Read More

I look dei presentatori del Festival di Sanremo 2018

Armani Privé alla prima serata e Armani Privé anche nella serata conclusiva per la presentatrice del 68esimo Festival di Sanremo, Michelle Hunziker. Nel corso delle altre serate, la Hunziker invece ha indossato Alberta Ferretti, Trussardi e Moschino (di quest’ultimo l’abito ‘petaloso’ nella foto).

Ermanno Scervino ha vestito Claudio Baglioni nella serata di venerdì. Tre i look: il primo consisteva in uno smoking spezzato con giacca bianca impreziosita da chiusura gemello, abbinata a camicia ricamata e pantaloni neri. Per il duetto che lo ha visto protagonista sul palco con Gianna Nannini ha scelto invece un completo grigio metallizzato con giacca che richiama le marsine del cadetti impreziosita da ricami neri. Per l’ultima parte della serata, infine, Claudio Baglioni ha indossato un completo grigio con giacca caratterizzata da ricami cordonetto sulle maniche.

Pierfrancesco Favino ha optato per Ermenegildo Zegna Couture. In occasione della terza serata del Festival di Sanremo, l’attore ha indossato due smoking della griffe biellese disegnati in esclusiva per lui da Alessandro Sartori, direttore artistico Zegna: uno smoking monopetto a un bottone in misto lana/seta bordeaux scuro, la giacca ha il rever sciallato in seta nera a contrasto, pantaloni flat front con dettagli laterali in seta nera. La camicia ha abbottonatura nascosta in finissimo popeline di cotone bianco, papillon e fascia da smoking in seta nera e scarpa stringata in morbida pelle di vitello nera. Il secondo abito, sempre monopetto, in jacquard di lana e mohair blu scuro. 

Read More

Le note di Paolo Buonvino e la voce di Skin per il film tv “I Medici”

foto-paolo-buonvinoPaolo Buonvino firma la colonna sonora del film per la tv “I medici” prodotto dalla Rai. Il brano principale è scritto e cantato da Skin, le note sono del maestro siciliano: “Sin dal primo momento che mi hanno commissionato la colonna sonora del film ho pensato subito a lei -afferma Buonvino- e così da questa collaborazione è nato il brano Renaissance. La sinergia con Skin è stata un’esperienza molto intensa, è un”artista  disponibile e di grande talento, una persona straordinaria!”

foto-skin-e-paolo-buonvino

Che sia cinema o tv, la colonna sonora di un film per l’autore delle musiche è un lavoro impegnativo…

“L’intensità è uguale, cambia il tempo impiegato...

Read More

Francesco Cafiso: “Il sax ha scelto me”

Francesco Cafiso - photo © rosellina garbo.

Francesco Cafiso – photo © rosellina garbo.

“Non sono io che ho scelto il sax, ma il sax che ha scelto me”. Lo dice e addirittura lo scrive nel cofanetto cd il jazzista Francesco Cafiso, che ha inserito tra le tappe del tour la sua Sicilia per presentare 3, un’ opera composta appunto da ben tre dischi, Contemplation, La Banda, 20 Cents per note.

“Anch’io come Gesualdo Bufalino desidero regalare al mio pubblico sedici minuti di felicità, io con il nuovo brano Sixteen minutes of happinnes”. In realtà i minuti di felicità che l’artista omaggia con la sua imponente e coraggiosa produzione musicale sono ben più di 16 e costituiscono il lavoro di 3 anni: uno di arrangiamenti e registrazioni e due di preparazione...

Read More