tagged posts

Alessio Boni: “Ho scelto di fare l’attore, recito in molti thriller e adoro i set dove la natura che mi circonda è protagonista”

di AGATA PATRIZIA SACCONE

Nei thriller Alessio Boni si rivela sempre straordinario interprete, da appassionato lettore di libri gialli. E il successo riscosso di recente al cinema con “La ragazza nella nebbia”, tratto dal romanzo di Donato Carrisi, al fianco di Toni Servillo e Jean Reno, conferma il suo spessore di attore che entra nel personaggio e ammalia il pubblico. Nel film è stato il professore che, trasferitosi ad Avechot con moglie e figlia, finisce nella lista dei sospettati. In televisione invece è stato Fausto Morra, protagonista dell’intrigante fiction “La strada di casa”, che potrebbe tornare con una seconda serie su Rai 1 per il riscontro avuto di critica e di ascolti. Sul grande e piccolo schermo comtemporaneamente a fine 2017, sempre al cinema è arrivato in coincidenza anche “Agadah”, pellicola storica ambientata nel Regno di Napoli.

Adesso Boni è sul set per altri thriller, “Non sono un assassino” e “Tutte le mie notti”. Un momento esaltante per l’attore di Sarnico, un paese in provincia di Bergamo, formatosi all’Accademia d’Arte Drammatica Silvio D’Amico: “Si è verificata questa favorevole congiuntura che mi riempie di gioia perché rappresenta un riconoscimento al mio lavoro. Vivo il momento con grande serenità e soddisfazione, mi piace il rapporto con la gente, e ora mi appresto a portare avanti i progetti del 2018”.

– Quali, se vogliamo citarne alcuni?

“Int...

Read More

I MAGNIFICI QUATTRO SITI DEL PARCO ARCHEOLOGICO NAXOS

Parco Archeologico Naxos – Teatro Antico Taormina – Isola Bella – Villa Caronia

Il Direttore, architetto Vera Greco: “Apriremo ancor più questi luoghi alla gente: il Teatro Antico è già noto in tutto il mondo, mentre negli intenti c’è dare al Parco di Naxos un’impronta più contemporanea per farlo conoscere maggiormente e meglio; stessa cosa per Villa Caronia a Taormina, adatta a eventi di nicchia per il suo paesaggio unico; infine l’ambizione: destagionalizzare Isola Bella con iniziative legate all’ambiente in quanto riserva naturale”

di AGATA PATRIZIA SACCONE

Read More

L’avvolgente abbraccio di LUISA BECCARIA per l’autunno-inverno 2016/17

L’avvolgente dialogo tra forma e natura, l’incontro del tema floreale con il richiamo checked vestono la donna Luisa Beccaria per l’Autunno-Inverno 2016/2017. Una donna sicura di sé e romantica, ma con tocco boho. Sa unire l’amore per l’open air all’atmosfera intima di una calda alcova.

Cuore della collezione è la sovrapposizione di pesi e motivi, che si compongono come sulla tavolozza di un pittore, per offrire sostanza senza rinunciare alla leggerezza. Di giorno la maglieria checked è indossata sullo chiffon a stampa floreale; i cropped pants e le giacche si abbinano a morbide e trasparenti bluse dal vago sapore peasant; il velluto si impreziosisce di ricami o viene lavorato a sangallo. Il maxi cappotto di tweed prende vita con spille e applicazioni con volatili e si alterna alla cappa con ampio cappuccio.

FullSizeRender-2

La collezione ai 2016/17 LUISA BECCARIA e, in basso, la stilista con la figlia Lucilla Bonaccorsi (photo credits: Giovanni Paratore)

La silhouette mixa tagli più scivolati e aggraziati, talvolta ispirati alla vestaglia o con gonne a godet, alla struttura con i corsetti che esaltano il punto vita. Le lunghezze vanno dal midi al maxi. Per la sera il sogno diventa etereo e prezioso, con losanghe di fiori ricamate sul tulle, foglie tridimensionali, tocchi di luce e ruches per una donna un po’ voluttuosa un po’ principesca. Tra i materiali velluto, taffetà, broccato, tweed, lurex, tulle e organza. Gli accessori proseguono il gioco di contrasti tra rigidità e fluidità: cinturine in tessuto, corsetti e alti tacchi con incroci di lacci; al collo choker di raso con perla.

La palette cromatica è un omaggio alla grande arte europea tra 700-800: da Liotard passando per Vigèe-Le Brun sino ad Hayez, anche d’inverno i toni sono quelli intesi del turchese e del petrolio, dell’ottanio e del pavone, dei verdi e dei rosa, accesi da tocchi di avorio e bagliori mettallici.

– Lucilla Bonaccorsi, direttore creativo della maison Luisa...

Read More