Stefano Guindani tagged posts

“With Italy, for Italy”: Stefano Guindani racconta il progetto Lamborghini condiviso con altri 20 fotografi

(di AGATA PATRIZIA SACCONE)

L’Italia in Lamborghini, vista attraverso l’occhio e il clic di 21 prestigiosi fotografi, che hanno immortalato gli angoli esclusivi del Belpaese grazie al progetto “With Italy, for Italy”, che si tradurrà subito in libro e poi in una mostra itinerante.



L’automobile del Toro che risalta nei paesaggi italiani, con un ruolo di primo piano riservato alla Sicilia attraversata dall’automobile del Toro e immortalata negli scatti d’autore di Stefano Guindani, direttore artistico dell’iniziativa: “Quando mi è stato proposto di partecipare non ho esitato a optare per la Sicilia, una regione unica, che avvolge e conquista con la sua bellezza ovunque diversa e i suoi colori –racconta-. Mi ero già innamorato dell’Etna che mi aveva fatto conoscere da vicino il mio amico Andrea Lo Cicero, perciò l’ho chiamato per condividere questa nuova avventura in lungo e in largo. Volevo vivere i famosi tramonti delle Saline di Marsala, veramente una meraviglia straordinaria, ma siamo tornati sull’Etna (dove si ha la sensazione di stare sulla Luna), e poi a Catania, a Taormina, a Caltagirone, a Ortigia, a Scicli, a Ragusa, a Modica, a Punta Secca nella casa di Montalbano, ad Agrigento, a Segesta, al Cretto di Burri di Gibellina che mi ha regalato un’emozione fortissima. Nella sua Palermo ha lavorato la grande Letizia Battaglia. Intanto ho voluto interpretare il territorio insieme alla Lamborghini Urus utilizzando il linguaggio del lifestyle e della street photography per creare un’immagine dove l’auto appare e scompare all’interno dell’inconfondibile cornice che la Sicilia offre. Certo, mancano forse due o tre posti all’interno dell’isola che ho scoperto dopo, come il Teatro di Andromeda, ma ci saranno altre occasioni”.

  • Com’è nato il progetto con Lamborghini?

“Durante il lockdown di primavera, per guardare lontano, al rilancio del nostro Paese, come tradizionalmente ha sempre fatto la Casa di Sant’Agata Bolognese, un simbolo dell’Italia. Le foto, con i reportage realizzati in estate, coinvolgono i modelli della gamma Lamborghini più rappresentativi, dalla Sián Roadster alla Aventador SVJ, al Super SUV Urus, all’agile Huracán fino ad alcune vetture storiche della Casa come Miura, Countach e Diablo. Diventeranno un libro a Natale e una mostra da far vedere quando per tutti noi speriamo sarà di nuovo possibile viaggiare e visitare musei”.

Read More

Su Taormina si accendono i riflettori di Taomoda. Il Gala con i Tao Awards la sera di sabato 21 luglio al Teatro Antico

La notte dei Tao Awards 2018 sarà il 21 luglio, al Teatro Antico di Taormina, nel corso del gala dell’edizione gold di Taomoda. La rassegna firmata dalla giornalista Agata Patrizia Saccone e patrocinata dalla Camera Nazionale della Moda Italiana e dalla Fondazione La Sapienza-con il supporto della Regione Siciliana Assessorato Turismo Sport e Spettacolo, Assessorato Istruzione e Formazione Professionale, Assessorato Beni Culturali Parco Archeologico Naxos Taormina, Università degli Studi di Catania e COF Centro Orientamento Formazione e Placement – accenderà per otto giorni i riflettori sulla Perla dello Jonio con un calendario fitto di appuntamenti, che culminerà con il fashion show conclusivo presentato da Angelo Mellone di Rai 1 e Cinzia Malvini de La 7.

Il tavolo dei relatori, conferenza stampa a Palazzo Calanna-La Baronessa, Taormina (foto Andrea Taranto)

Annunciati nel corso della conferenza stampa a Palazzo Calanna-La Baronessa di Taormina, moderata dalla giornalista di Rai 1 Paola Cacianti, i primi nomi dei premiati: per la moda, Sara Cavazza Facchini per Genny, Capucci, Piccione Piccione, Cividini, Les Copains; per il design, Ferruccio Laviani direttore creativo di Kartell; per il giornalismo della moda Patrizia Vacalebri dell’ANSA, per la cultura della moda e dello spettacolo Fabiana Giacomotti; per la medicina il prof.Riccardo Masetti; per la fotografia e il sociale, Stefano Guindani; premio Excellent al cav. Nardo Filippetti, presidente di Eden Viaggi e di Astoi Confindustria; riconoscimento inoltre al Comune di Alessandria e alla giornalista Valentina Frezzato de La Stampa per la mostra #saveBorsalino; e ancora, la scrittrice Manuela Diliberto e per la musica il cantautore Giovanni Caccamo reduce dal successo sanremese.

“Quest’anno abbiamo voluto riservarci la possibilità di rivelare in conferenza stampa solo una parte delle personalità che saranno premiate sul palcoscenico del Teatro Antico sabato 21 luglio per la notte dei Tao Awards, gli altri nomi saranno annunciati insieme a Catena Fiorello in occasione dell’evento Taomoda Caffè Letterario in programma giorno 19 luglio all’Eden Grand Hotel San Pietro –dichiara la fondeur Agata Patrizia Saccone-. Taomoda è la rassegna di settore più rilevante del Sud Italia che costituisce un link con le capitali internazionali della moda, quali New York, Parigi, Londra, Milano e chiude il calendario degli appuntamenti fashion. Presidente onorario della rassegna è il cav.Mario Boselli, già presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana e presidente dell’istituto italo-cinese”.

Fashion e design si incontrano a partire da sabato 14 luglio per l’apertura della Taomoda Week 2018. Location il trecentesco Palazzo Duchi di Santo Stefano, nell’occasione polo museale di tre eventi inseriti nel calendario della kermesse. Novità assoluta di questa edizione, l’esclusiva mostra #saveBorsalino -ideata dalla giornalista de La Stampa Valentina Frezzato e supportata dal quotidiano La Stampa e dal Comune di Alessandria– che per la prima volta lascia il museo di Alessandria e approda a Taormina in occasione di Taomoda. L’allestimento a Palazzo Duchi di Santo Stefano è degli architetti Claudio Grasso e Federica Miranda, talentuosi professionisti eccezionalmente prestati alla moda che per Taomoda 2018 curano le installazioni del segmento Contemporary Fashion: dieci finalisti supported by Taomoda, tra i cinquanta selezionati dalla commissione composta da giornalisti ed esperti di settore, su 560 brand made in Italy che oggi costituiscono il nuovo board del comparto moda in Italia. Unicamente per Taomoda, Rafaela D’Angelo, Le Monde du Cuir, Suprema, Fabiana Ferri, Femme, Maria Sapio, Valentina Poltroneri, La Cles, Roberto Intorre, Ivan Bellanova. A loro si aggiunge special guest Orange Fiber, la start up che ha brevettato il tessuto ricavato dalle bucce d’arancia.

Read More

Do you know? Le foto di Stefano Guindani per i pequeños dell’America Latina

“Gli abissi della povertà e le vette della generosità. La facilità del male e il pragmatismo del bene. La forza dell’esempio, dell’umiltà, della gioia”. Potrebbe essere sintetizzato in queste parole di Eugenio Alberti Schatz – come scrive nella prefazione – il messaggio del libro Do you Know? di Stefano Guindani, edito da Skira, realizzato in occasione del sessantesimo anniversario di NPH (Nuestros Pequeños Hermanos, “i nostri piccoli fratelli e sorelle”) organizzazione umanitaria internazionale fondata nel 1954 e rappresentata in Italia dalla Fondazione Francesca Rava.

2_Stefano Guindani_SAM_0591_o

Il volume raccoglie gli straordinari scatti che Stefano Guindani ha realizzato nei nove Paesi dell’America Latina dove si trovano  le Case orfanotrofio NPH – Messico, El Salvador, Honduras, Haiti, Nicaragua, Repubblica Dominicana, Guatemala, Bolivia, Perù – accompagnati da altrettante storie, raccontate in prima persona da alcuni pequeños ed ex-pequeños protagonisti.

“In un’epoca dove le immagini hanno più forza delle parole, ho voluto raccontare, senza troppi filtri, la mia esperienza emotiva nel passaggio tra dolore e speranza,  per aprire un dialogo con il lettore  e offrirgli un momento di riflessione”, spiega Guindani. “Un susseguirsi di frammenti di gioia, umiltà, miseria e dignità per raccontare la vita che scorre quotidianamente nelle case di accoglienza ma non solo”.

I ritratti di giovani, anziani, donne e uomini segnati dal tempo e dalle difficoltà della vita, i loro villaggi, i loro rifugi essenziali, i loro luoghi di ritrovo, i loro riti, diventano l’ossatura del reportage geografico e morale che Stefano Guindani ha realizzato, nato dalla sensibilità del fotografo e dall’intenso lavoro umanitario della Fondazione Francesca RavaNPH Italia Onlus. A fare da sfondo l’America Latina, una delle tante porzioni di mondo che con la sua cultura millenaria ed i suoi paesaggi unici non può che affascinare, pur lottando quotidianamente per il proprio futuro.

Read More