tagged posts

Da New York soffia un vento di polemica. Ma la Milan Fashion Week celebra sempre il made in Italy

Tra polemiche a distanza sul Made in Italy a basso costo di manodopera lanciate dal New York Times e a cui ha replicato la Camera Nazionale della Moda Italiana, vip in arrivo a Milano, sfilate in calendario, maison che vanno e maison che vengono, la Fashion Week meneghina di settembre entra nel vivo per la presentazione delle collezioni primavera-estate 2019.

E mentre Alberta Ferretti lancia la jumpsuit di pizzo, Byblos opta per ritorno dello stile hippie, Prada sfila mini abiti svasati con stampe tye-dye e dad shoes in una svolta techno firmata MiucciaPrada 50 anni dopo il rivoluzionario ’68,Genny rende omaggio alle donne e alle loro personalità. Il romanticismo è il fulcro della collezione. Tocchi dal gusto francese, reminiscenze di estati assolate e spensierate nella Costa Azzurra degli anni Settanta, sono mixati ad accenti orientaleggianti e a un vibe futuristico. In linea con il carattere sperimentale della collezione che gioca con ardite combinazioni di materiali, ankle boot ultra femminili in organza rivelano inserti in PVC e tacchi metallici, mentre seta e maglia metallica si uniscono nelle clutch dalle forme squadrate. Raffinati motivi a onda punteggiano i modelli introducendo un accattivante senso di movimento. Appaiono sui midi dress attillati in denim rosso e blu con impunture a contrasto e su una jumpsuit con il corpino in jeans abbinato a pantaloni in seta stampata con pattern orientale. Un tocco futuristico è introdotto attraverso il PVC, che non solo si combina all’organza nelle obi belt, ma che si unisce al jersey fluido nei maxi abiti impreziositi da cristalli.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il momento è propizio anche per le inaugurazioni: così Genny apre il terzo monomarca in Italia e il primo a Milano con un cocktail-evento nella centralissima Via Verri. Il bianco firmato Genny rappresenta il concept-design dello store ed esprime tutta la femminile eleganza che distingue la maison. Un fil blanc – a volte etero altre intenso – unisce gli elementi: le pareti realizzate in sasso che assieme alle orchidee sono un richiamo alla natura; gli arredi dai quali scendono protagonisti i capi della collezione; la poltrona design in velluto bianco e ispirata agli anni ‘70 che ci riporta alle radici mentre guarda al futuro.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Allo stesso modo c’è chi festeggia traguardi, come ANTEPRIMA, che in coincidenza con il suo 25° anniversario annuncia la collaborazione con The Smiley Company presentata proprio in occasione della sfilata di moda Spring/Summer 2019 presso la Scuola Militare Teuliè. 

Izumi Ogino. Big Yuki

La collaborazione tra ANTEPRIMA e The Smiley Company per la Spring/ Summer 2019 segna l’inizio della tanto attesa partnership e continuerà come progetto per tutto il 2019 in diversi formati, ad esempio merchandising, eventi e GWP. La linea commerciale SMILEY, in tre nuovi modelli, sarà lanciata nei negozi da febbraio 2018 in poi. Partendo  dai classici STANDARD 047 e 046 WIREBAG, verranno sviluppati due modelli con la faccia Wink Smiley fatta a mano sulla parte superiore del pannello frontale per formare una piccola tasca. Questa piccola svolta ha ampiamente migliorato la funzionalità della borsa, perché i clienti potranno separare i propri oggetti con oggetti più grandi, come portafogli e sacchetti cosmetici e prodotti più piccoli come carte veline e carte da viaggio. Non avranno più bisogno di capovolgere tutti i loro oggetti personali solo per poter trovare un piccolo oggetto e quindi inutili seccature saranno completamente eliminate. Dopo aver riempito la tasca di piccoli oggetti, il quadrante SMILEY apparirà tridimensionale e la borsa sembrerà ancora più divertente e vivace.La SMILEY WIREBAG è classica ma giocosa e ben equipaggiata grazie alla spaziosa tasca interna che risulta essere molto funzionale. Utilizzando la catena metallica staccabile, è possibile trasformare la SMILEY WIREBAG in una borsa a mano o in una borsa a tracolla per donarle un aspetto diverso. Altra opzione, ancor più accattivante, potrebbe essere quella di inserirla nelle nostre borse in PVC creando una bag-in-bag. Mentre percorre la passerella, rimbalza e balla all’interno della borsa in PVC come se volasse, creando un interessante effetto visivo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

In tema di anniversari, per celebrare i 70 anni di Herno, due capi che ne raccontano la storia. Un trench e un piumino A-Shape dal design inconfondibile realizzati in uno speciale tessuto personalizzato che diventa portavoce di tutte le emozioni e delle parole chiave con cui tutto lo staff interno ha descritto cosa Herno rappresenta per sé.

Nuovi i par...

Read More

La prima collezione Stella McCartney Menswear

La prima collezione Stella McCartney Menswear si ispira all’arte iconica e alle sub culture che attraversano periodi diversi, per dare una nuova energia creativa ai classici senza tempo. La nuova collezione, combinando la quintessenza dello stile British, unisce funzionalità e moda, look formali e capi sportivi.

image002Il rapporto tra la donna Stella McCartney e l’uomo Stella McCartney gioca su una sensibilità maschile e un senso di leggerezza. Un’attitudine rinvigorente rimane fedele ai principi etici del brand attraverso l’uso di materiali sostenibili, tra cui: cotone organico, jersey e denim eco, cashmere rigenerato, viscosa sostenibile e nylon riciclato.
Abiti classici dalle proporzioni inaspettate – sia mono che doppio petto – nelle tonalità del nero, blu inchiostro e verdone, hanno uno stile moderno e naturale.
L’ispirazione delle camicie Vintage proviene da un guardaroba eclettico: slim, oversize, a maniche corte, classiche e d’ispirazione militare.

Diversi i modelli di pantalone nella collezione: cargo, chino e pigiama a righe, tute da lavoro in aggiunta a pantaloncini con coulisse. Cotone organico, denim e cotone misto lino conferiscono alla collezione un tocco di praticità.

Questo slideshow richiede JavaScript.

I capispalla sono funzionali con un’enfasi su proporzioni e tasche. Il Mackintosh in cotone gommato è interamente realizzato a mano nel Regno Unito. I trench si declinano nelle tonalità del kaki, grigio, blu notte e sono decorati da linee pastello. Impermeabili, giacche a vento e mantelle sono realizzati in tessuti tecnici mentre colletti di velluto e check Principe di Galles aggiungono un tocco sartoriale. I bomber e le giacche da baseball sono ricamati.

La maglieria offre una ...

Read More

Circus is not fun for animals: l’impegno di ELISABETTA FRANCHI

Elisabetta Franchi, socia straordinaria della LAV e da sempre attiva con diversi progetti a sostegno degli animali, si schiera con l’associazione animalista per il finanziamento del centro di recupero animali selvatici ed esotici a Semproniano in Toscana. Il centro è specializzato nel ricovero di animali salvati dai sequestri dei circhi: nei 23 ettari del centro sono ricoverati circa 600 individui di diverse specie fra cui grandi felini, pappagalli,scimmie e zebre.

Consapevole di questa drammatica situazione e indignata per il silenzio delle istituzioni italiane, Elisabetta Franchi, come socia straordinaria, scende pertanto in campo con la LAV nella battaglia contro l’erogazione di finanziamenti pubblici alle strutture circensi. Inoltre chiede compattezza per boicottare il circo e salvare così centinaia di animali indifesi.

franchi intera paratore

Per sostenere questa battaglia, ha deciso di lanciare degli speciali T-shirt che sfileranno sulla passerella fall- winter 2016-17, con immagini forti e messaggi chiari contro questo tipo si sfruttamento animale.

“Circus is not fun for animals” ovverosia “il Circo non è divertente per gli animali”; e ancora “Animals are not clown”, “gli animali non sono clown”: appelli lanciati dalla designer per sensibilizzare l’opinione pubblica e svelare le crudeltà che si nascondono dietro uno spettacolo fatto di violenza e coercizione.

Le speciali t-shi...

Read More

weather Jk singola 1di AGATA PATRIZIA SACCONE – In pole position per il look dell’autunno/inverno 2015-16 ecco lo stile tecnico e sportivo, distintivo di PZero, che si combina con le fantasie più tradizionali dei tessuti della sartoria anglosassone. Le trame della laneria sono iconizzate sul nylon: la spina di pesce è la nuova impronta della collezione. Gommati evoluti nel coated cotton: letteralmente “cotone incappottato” con una spalmatura di gomma. Nuove frontiere sulle performance del “calore”: ricerca sul comfort invernale  delineata all’insegna del massimo fit. Il progetto pelle è ulteriormente declinato con lo shearling nappato. Ogni capo ha sempre più funzioni. Per avanzare con la flessibilità urbana e climatica.    

Piumini tecnici con motivi a lisca di pesce. Carré a contrasto, tinta unita. Il cappuccio a camera d’aria con linea circolare e bombata, è amovibile: ricorda gli pneumatici e circola intorno al volto. Tirando la zip, esce un nastro segnaletico in reflex, catarifrangente. Ripiegato in un cilindro, il cappuccio diventa un tubolare a cratere. Bomber double face: da un lato microripstop con impronta a spina di pesce, dall’altro nylon imbottito e trapuntato. Impunture ondulate che riprendono la circolarità degli pneumatici. Bordi a costine di lana e poliestere smacchinati sigillano il collo, i polsi e il fondo del capo. Collo bordato con nastro tecnico personalizzato con P LogoCamicia ripstop imbottita di ovatta soft con triplice funzione: sopra un capo diventa un piumino leggero, sotto, un parafreddo.  Tasche verticali per conciliarne l’uso, quando si guida. Fondo stondato. Zip impermeabili con P Logo in reflex argento.

weather JK

Weather jacket

Si evolve con i tracciati a spina di pesce, la Weather Jacket PZero modulabile in base alle variazioni climatiche. Anima di piumino ed esterno imbottito d’ovatta con cappuccio: due capi in micro ripstop per tre funzioni, collegati da un sistema di tripla zip. Assemblati, hanno un peso invernale. Individualmente, ogni pezzo, veste una stagione differente. P Logo di gomma sul collo.

Coated cotton

L...

Read More