tagged posts

#MFW & White: Milano celebra la donna e il Made in Italy

Un quarto dei prodotti di alta gamma venduti al mondo sono Made in Italy. Lo rivela una ricerca di Mediobanca, in cui si evince che la moda italiana vale il 4% del Pil. Tra il 2010 e il 2014, nonostante la congiuntura mondiale, il settore del lusso in particolare ha registrato una crescita, che lascia ben sperare anche sulla ricaduta economica 2015-16.

image

Con questi auspici, a Milano, la Fashion Week ha proposto le novità del prossimo autunno-inverno, sia in passerella che nel corso delle numerose presentazioni svoltesi nella capitale meneghina nell’arco della settimana di febbraio dedicata alla moda donna (dopo il gennaio riservato all’uomo “capitano coraggioso”).

carlo-capasa“Collezioni belle e fantastiche” -commenta il presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana, Carlo Capasa (a destra)

Read More

La magica notte dei Tao Awards a TaoModa 2015

Una parata di vip, in una splendida cornice e con quanto di più straordinario la moda potesse proporre sotto le stelle di Taormina, al Teatro Antico in versione glamour e gremito di pubblico per la serata di Gala dei Tao Awards assegnati in occasione della seconda edizione di Taomoda, la kermesse di moda, design, arte e cultura, organizzata dall’Associazione Talenti & Dintorni e diretta da Agata Patrizia Saccone con il patrocinio della Camera Nazionale della Moda Italiana e la sinergia con White Milano e Progetto Time.

Questo slideshow richiede JavaScript.

In occasione del Gala – presentato da Cinzia Malvini e da Francesco Lamiani – lo storico palcoscenico taorminese si è tramutato in passerella ospitando esclusive creazioni di moda, dalla capsule di grande effetto proposta da Fausto Puglisi alle collezioni di Luisa Beccaria, Elisabetta Franchi e Stella Jean, della nuova linea di Ultrachic creata da Viola Baragiola e Diego Dossola, a cui si sono aggiunti i gioielli di Roberto Coin, l’eyewear Italia Independent, la fantasia dell’hair stylist Toni Pellegrino per le acconciature di Toni&Guy, sulle modelle truccate Menea, addirittura le uniformi di Meridiana, dalle sue origini ad oggi, al culmine di una performance di danza della coreografa Fia Di Stefano.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Durante TaoModa si è segnata frattanto una tappa importante dell’industria della moda italiana, con l’annuncio della nascita in Sicilia del nuovo hub di Herno, leader nazionale e brand mondiale nella produzione di capispalla di lusso. È stato proprio l’amministratore delegato Claudio Marenzi, presidente anche di Sistema Moda Italia – premiato con il Tao Awards Imprenditoria – ad annunciare il compimento entro il 2015 del progetto siciliano, attraverso la sinergia con la San Lorenzo Confezioni di Filippo Miracula, a San Marco d’Alunzio (Me), che gestirà una rete di laboratori di ricerca e innovazione lungo la fascia del Parco dei Nebrodi. Un progetto con importanti ricadute occupazionali: 100 persone impegnate direttamente e circa 450 con l’indotto.

Sempre in ambito moda assegnati inoltre i preziosi Tao Awards (creati da Gi.Val su pietra lavica che rappresenta l’Etna su cui si erge un disco d’argento) al top model Simone Susinna, volto delle campagne Dolce & Gabbana e Tod’s; a Chiara Croce di Farfetch; al presidente della Russian Buyers Union Elena Bugranova. Per Italia Independent ha ritirato il riconoscimento uno dei tre fondatori del Gruppo, Andrea TessitoreSpeciale Premio Manager 2015 ad Antonella Bruno di Lancia.

Triade tutta al femminile per i Tao Awards Giornalismo, sul palco taorminese sono salite: per la Tv Maria Luisa Busi, caporedattore di Tv7 Rai1; per gli Autori Paola Cacianti, ideatrice del programma Rai “Top – Tutto quanto fa tendenza”; per l’Editoria Maria Elena Viola, direttore di «Gioia».

Il cinema è stato invece protagonista con il Tao Awards assegnato a Giorgio Pasotti, attore e regista alla sua opera prima con “Io, Arlecchino”. Altro regista, ma premiato per la carriera, Alberto Sironi, conosciuto per aver diretto tutti gli episodi della fiction “Il Commissario Montalbano”.

L’universo ...

Read More

Time – Contemporary Fashion Award Milano…i vincitori: c’è pure Ultrachic

E’ made in USA il marchio vincitore della prima edizione di Time – Contemporary Fashion Award Milano. Il progetto internazionale di brand accelerator promosso e organizzato da White e dalla Camera Italiana Buyer Moda, in collaborazione con Lancia e Farfetch e con il patrocinio del Comune di Milano. Nato per divulgare l’essenza del settore fashion contemporary e dare visibilità e sbocchi commerciali alle aziende che più lo rappresentano, nella sua prima edizione ha premiato la designer impreditrice di New York Bliss Lau, titolare dell’omonimo brand, il più votato dalla giuria di 10 top buyer.

Tra i 10 brand in finale della prima edizione di Time Award (Bliss Lau – gioielli made in USA, “Comeforbreakfast” – menswear, Luca Larenza – maglieria menswear, Maurizio Miri – total look sartoriale menswear, No Ka ‘Oi – total look donna, Giancarlo Petriglia – borse, Project149 – total look donna, Shooting Bag 1981 – borse donna e uomo, Susana Traça – calzature donna, Ultràchic – total look donna, due i premi speciali sono stati assegnati a: Maurizio Miri il più votato dal pubblico dei social network, consegnato al giovane designer e imprenditore bresciano da Antonella Bruno, Emea Region (Europe-Middle East-Africa), Head of Lancia Brand, Head of Fiat Functional Range. La stessa Antonella Bruno ha assegnato un premio speciale a Giancarlo Petriglia che realizzerà per la casa automobilistica torinese una linea di accessori per l’ultimo modello della Lancia Ypsilon. 
Ultràchic ha ricevuto il secondo premio speciale, messo in palio da Elena Bugranova, presidente di Russian Buyer Union, titolare del multibrand Week End di Rostov. 


E Ultràchic, dopo aver vinto il premio speciale della giuria in occasione del concorso ‘Time’ organizzato da White, inaugura il suo primo monomarca in Italia. Lo store, situato a Milano al civico 18 di Via Meravigli, prende il posto della storica libreria Milanese, per quarant’anni gestita dalla madre di Diego Dossola, designer del brand. Lo spazio misura 55 metri quadri ed è stato allestito come un vecchio teatro, con elementi che ricordano lo stile delle botteghe milanesi.

Per Ultràchic, che è distribuita in 150 boutique multimarca nel m...

Read More

TaoModa approda a Expo Milano

TaoModa protagonista a Expo Milano. La kermesse più rilevante del Sud Italia – che si svolgerà a Taormina dall’11 al 18 luglio abbracciando moda, design, cultura, imprenditoria e spettacolo – è stata presentata  in anteprima all’Esposizione Universale di Milano, al Padiglione Italia. La rassegna è organizzata, tra l’altro, con il patrocinio di Camera Nazionale della Moda Italiana, Expo Milano Regione Siciliana Assessorato alle Attività Produttive, Assessorato Regionale Beni Culturali e Ambientali, Assessorato del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo, Confindustria Catania, Distretto Turistico della Regione Siciliana Antichi Mestieri Sapori e Tradizioni Popolari Siciliane, Comune di Taormina, Taormina Arte, Parco Archeologico di Naxos.

Un vero e proprio evento, che introduce…l’evento. All’appuntamento meneghino a Piazzetta Sicilia- location progettata dall’architetto Laura Galvano -hanno partecipato, special guest, il Presidente onorario della Camera Nazionale della Moda Italiana Cav.Mario Boselli e il fondatore di White Milano Massimiliano Bizzi che nell’occasione ha parlato della sinergia tra Taomoda e il Progetto Time. L’ideatore e direttore artistico di TaoModa-Tao Awards, la giornalista Agata Patrizia Saccone, ha rivelato alcuni degli ospiti che calcheranno il palcoscenico del Teatro Antico durante il gala di sabato 18 luglio a Taormina, ma i premiati con i prestigiosi Tao Awards saranno invece annunciati successivamente, durante la conferenza stampa in programma a Taormina il prossimo 7 luglio nello straordinario Palazzo Calanna-La Baronessa. 

Questo slideshow richiede JavaScript.

In assoluta tendenza con Expo 2015 “nutrire il pianeta, energie per la vita”, durante Taomoda ouverture presentata in esclusiva la PAPERMILK, la carta morbida al tatto, ricavata da fibre del latte e mescolata a una percentuale di cotone, prodotta dal Gruppo Cordenons che sarà protagonista della rassegna a Taormina.

TaoModa è un link...

Read More

L’antica arte del sapone ripresa da Meo Fusciuni

fusciuni2La lunga storia del sapone affonda le radici nell’antica Babilonia. Anche se poi la scuola dei saponieri si rifà alla tradizione francese, che per quanto molto datata la si deve considerare la più moderna. Del resto proprio l’estro francese ha introdotto la sostanza odorosa che rende singolare ogni linea di sapone. Sembra strano, oggi, però ripensare a questo prodotto che quotidianamente usiamo come ci è stato tramandato, ci fa accorgere che evoluzione esso ha avuto nel corso dei secoli e come si sia diffuso in considerazione delle sue proprietà e peculiarità. Artigianalmente lo si ricava mescolando una base (soda, potassa, calce) con un  grasso (animale, vegetale o minerale). Ed esattamente come un fusciuni1tempo oggi lo propone Meo Fusciuni, erborista e chimico siciliano (nella foto a sx), nome d’arte di un maestro aromatario: “Il mio nome –Meo- è il diminuitivo di Bartolomeo, nome di mio padre, mentre Fusciuni significa scorrere, fluire, mescolare ed era il soprannome dato a mio nonno che era un navigatore, uno scopritore di nuovi mondi, un po’ come me che sono andato verso la scoperta del mondo del profumo. Infatti come tutti i sognatori di quest’isola, da Mazara Del Vallo, mia città natìa, ho deciso di partire alla ricerca di nuovi orizzonti perché sentivo che nella mia vita mancava qualcosa. Questo qualcosa ho scoperto poi essere l’incontro col profumo, partendo dalla pianta, materia che conosco bene”.

Le fragranze sono impiegate pure nelle terapie del benessere…

“Prima di fare l’aromatario lavoravo in erboristeria. Con l’aromaterapia il primordio umano è l’odore e credo tantissimo nella cura dolce del nostro io. Perciò un profumo può essere positività o negatività all’interno della nostra memoria, ma è pur sempre un cammino che ha un suo perché universale molto profondo”.

Read More