Taomoda 2016: la notte dei Tao Awards

13710697_484281928431400_4334117649063122132_o

Un’edizione da ricordare, quella 2016 di Taomoda. Non soltanto per i numeri da record, ma soprattutto per quello che in qualità e varietà ha saputo regalare l’evento glamour ormai principe del Sud Italia e non soltanto di Taormina. Una kermesse di un’intera settimana che ha contribuito al boom turistico grazie a un calendario variegato che ha proposto moda, design, cultura e food. Fino al culminante gala al Teatro Antico di Taormina, con la consegna dei Tao Awards. Oltre 4000 persone nella meravigliosa cornice del Teatro Antico per la consegna dei prestigiosi riconoscimenti e per uno spettacolo che ha saputo amalgamare la moda e la musica, anche grazie alle coinvolgenti esibizioni di Giovanni Caccamo e di Francesco Cafiso, ospiti nonché premiati.

Così il Teatro Antico è stato palcoscenico e passerella, che ha visto il debutto ufficiale di Mariù De Sica (con la spring summer 2017 che presenterà a settembre a Milano durante la fashion week), il lancio del prêt-à-porter di Capucci con una chicca firmata dal nuovo direttore creativo Mario Dice, il glamour sofisticato di Anteprima con la stilista Izumi Ogino, il surrealismo colorato di Vivetta, lo stile rock etereo di Liborio Capizzi, l’innovazione di Matteo Thiela. Quindi lo show firmato dall’hairstylist Toni Pellegrino – il cui ArTeam ha curato le acconciature della serata con il supporto del Creative Team ThebestClub di Wella.

Questo slideshow richiede JavaScript.

E poi il talento del Contemporary Fashion (con La Cles, Filly Biz, Lelle’ By Lentini, Angela Piazza, Otto Punto, Essesteel Jewels, Ludema Bag), per una settimana in mostra all’NH Collection quindi in passerella per il Gala. La serata, presentata da Alessandro Greco e Cinzia Malvini, aperta da una coreografia di Aire Studio Danza di Fia Di Stefano, ha visto susseguirsi sul palco gli altri personaggi insigniti dei Tao Awards, dal presidente della Camera Italiana BuyerModa Mario Dell’Oglio al giornalista Gianluca Lo Vetro per la cultura dello stile, alla caporedattrice moda del Tg1 Barbara Modesti.


Premio per il Teatro a Lina Sastri, nome “sacro” del palcoscenico italiano. Premio Excellent a Gisella Borioli, personalità di spicco dell’universo della moda e del design italiano; in tema di “sana nutrizione” – fil rouge dell’intera rassegna – Tao Awards al medico nutrizionista Pier Luigi Rossi e a Rosanna Lambertucci, giornalista esperta di benessere alimentare. Infine premio al filmaker Luca Vullo, per il suo progetto di esportazione della cultura italiana all’estero attraverso la gestualità e il linguaggio del corpo.
Organizzata dall’Associazione Talenti & Dintorni, con il patrocinio di Camera Nazionale della Moda Italiana, Camera Italiana Buyer Moda e White Milano Progetto Time, Taomoda ha ospitato quest’anno l’Ambasciatore del Giappone in Italia Kazuyoshi Umemoto, in onore della ricorrenza del 150esimo anniversario dei rapporti commerciali tra i due Paesi, e la presidente della Russian Buyer Union Elena Bugranova, a conferma del riscontro internazionale ormai conclamato.

Hashtag dell’anno #rossadisiciliavivadinatura, per un’edizione caratterizzata dall’ispirazione al frutto simbolo della Sicilia, l’arancia, con le modelle magistralmente trasformate dal body pianting dell’Accademia Menea in alberi. Icone di bellezza che hanno accompagnato i principali eventi del calendario, compreso il partecipato e interessante TaoFood

13698038_10208131762264848_5987495002486827420_o

(Thanks photo credits: Armando Vincenzo Vinciguerra, Marco Ognissanti, Angelo Castiglione, Valerio Riolo, Maria Raneri, Matteo Giuffrida, Giuseppe Carlino, Vincenzo Carbone)

Tutto su taomoda2016 nel sito www.taorminamoda.it

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.