Torino invita a leggere…perché aiuta a crescere

logosaloneSi apre a Torino il 26esimo Salone Internazionale del Libro. All’inaugurazione presente, tra gli altri, il ministro Massimo Bray. Per quanto i dati statistici parlino di una diminuzione del numero di libri venduti, l’importanza della lettura è conclamata. “Leggere aiuta a crescere” recita un famosissimo spot. E la vetrina di Torino, la più importante in Italia e tanto prestigiosa da essere nota pure all’estero, può costituire un ottimo traino. Un calendario di appuntamenti fittissimo, promosso e coordinato dalla Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura. Paese Ospite d’onore è il Cile. Confermata la presenza di Sepulveda (18 maggio alle 19,30 pad. 3 sala gialla) che leggerà versi di Neruda e altri poeti cileni. Stesso giorno per Vinicio scrivaniaCapossela che dopo avere concluso il tour internazionale Rebetiko Gymnastas a Genova porterà un po’ di Grecia anche a Torino. L’ospite internazionale più atteso è certamente lo scrittore israeliano David Grossman che sempre sabato 18 alle 12.30, (palco del Centro Congressi) incontrerà i suoi fan. Gli altri Paesi presenti sono: Albania, Arabia Saudita, Finlandia, Guinea, Lituania, Perù, Romania. Otto le regioni italiane con un proprio spazio: Abruzzo, Marche, Piemonte, Puglia, Sardegna, Umbria e Veneto. Regione ospite dell’edizione 2013 è  la Calabria. Tra gli autori siciliani –segnaliamo- il romanzo d’esordio del giornalista Rai Antonello Carbone, “A Taormina, d’inverno”, edito da Manni, che sarà presentato lunedì 20 alle ore 17 nella Sala Avorio.

Tra i nomi noti presenti al Salone anche Massimo Gramellini, Simonetta Agnello Hornby, Mauro Corona, Catena Fiorello, Andrea Vitali, Vito Mancuso, Massimo Carlotto, Gianni Biondillo, Marco Bianchi, Roberto Giacobbo, Gian Antonio Stella, Donato Carrisi, Maurizio De Giovanni, Gianni Mura, Carlo Freccero; e molti altri ancora del mondo dello spettacolo: John Peter Sloan, Luca Mercalli, Benedetta Parodi, Enrico Ruggeri, Arturo Brachetti, Massimo Cirri, Filippo Solibello.

Sono 34 i nuovi espositori che debuttano, in particolare sono 22 i nuovi editori presenti all’ Incubatore e 4 a Casa CookBook. Da rilevare la novità dell’adesione del colosso canadese Kobo, produttore di ereader e piattaforma di distribuzione ebook con oltre 2,5 milioni di titoli in vendita, protagonista a Book to the Future. Altra novità, il Social books, il primo esperimento di lettura condivisa e totalmente digitale del Salone, ospitato in Book to the future. Confermati quindi l’Incubatore, che dà spazio alle case editrici indipendenti con meno di 24 mesi di vita, e AdaptLab, il programma di adattamento dei libri allo schermo cinematografico sviluppato all’Ibf. Dopo l’exploit del 2012, il Salone racconta  in diretta Twitter gli eventi principali.

Il Salone Off esce poi dal Lingotto Fiere e porta gli autori a incontrare il pubblico negli spazi di sette circoscrizioni di Torino e a Chivasso, Settimo, Rivoli e Orbassano. In programma 350 eventi in 140 location. Duecento negozi, bar e ristoranti offrono prodotti e menu scontati a chi si presenta con il biglietto del Salone. Per la prima volta 10 Musei e Fondazioni museali private e 13 gallerie d’arte torinesi si uniscono per una mostra diffusa sul tema della creatività “Dall’idea al chiodo”.

La-torre-dei-libri_1331029922Una spinta per rimettere in moto l’industria culturale quindi arriverà pure e soprattutto da Torino. Dicevamo dei dati sul calo di lettori. Riepilogando, ecco quanto emerge dal report dell’Istat sulla produzione e la lettura dei libri in Italia.: nel 2012, oltre 26 milioni di persone dichiarano di aver letto almeno un libro nei 12 mesi precedenti l’intervista, per motivi non strettamente scolastici o professionali. Rispetto al 2011, la quota di lettori di libri rimane sostanzialmente stabile (46%). Sono le donne a leggere in maggior numero: il gentil sesso annovera il 51,9% della popolazione femminile rispetto al 39,7% di quella maschile. Ancora, avere papà e mamma lettori incoraggia i figli: leggono libri il 77,4% dei ragazzi tra i 6 e i 14 anni con entrambi i genitori lettori.

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.